Connect with us

Magazine

ADDIO A MICHAEL ‘REUBEN’ CAMPBELL

Published

on

In questo periodo non facile, ricordiamo con tristezza l’improvvisa scomparsa del prolifico e geniale produttore Michael Rashford ‘Reuben’ Campbell. Iconico ingeniere, tecnico del suono e produttore Giamaicano; personaggio di spessore con grande cuore, sempre col sorriso e disponibile, ha collaborato con tutti i più grandi nomi del U.K. reggae, e Superstars come Dennis Brown, Ken Boothe e John Holt. Aveva un profilo basso, era molto coinvolto nel sociale e molto legato a Gregory Isaacs , avendo collaborato e prodotto il suo ultimo album. Fonda, in memoria dell’artista, assieme a Linda Isaacs, il progetto Gregory Isaacs Foundations Ltd, che si occupa della promozione e produzione di progetti incentrati nel sostegno di giovani talenti per intraprendere la carriera di tecnici, fonici del suono e diverse direzioni artistiche.

Progetto con numerose diramazioni in: Ghana, Nigeria, Zimbabwe, Kenya e Sud Africa, che Michael curava e non vedeva l’ora di proseguire. Collabora con Bob Marley già nel suo primo soggiorno a Londra col mitico negozio di dischi Allan Records; dopo anni con membri degli Aswad e King Sounds, gruppi a cui il suo nome è forse più legato, impersonificherà un soldato dreadlocks nel video ‘Buffalo Soldier’.

Produce le prime clamorose hits degli Aswad: ‘It’s not our wish’(1978),‘Rainbow Culture’,‘Warrior Charge’(1980), tutte incluse nell’album ’Showcase’ (81) prodotto e mixato da lui, diventando il loro manager, indicando una nuova direzione.

Da ‘Hulet’(1979) a ‘To the Top ‘(1986), i ‘leoni’ di Ladbroke Grove, anche grazie a Michael, raggiungeranno il successo internazionale, per conquistare poi il primo posto nelle classifiche mondiali. Con il gruppo scriverà anche songs come ‘Candles’ o ‘Didn’t know at the time’, in ‘New Chapter’ (1981). Il mitico ‘live & direct’ degli Aswad, registrato al Carnevale di Notting Hill del 1983, e mixato da ‘Reuben’, mostrano la posizione raggiunta dalla band e da Michael: sono gli UK Heavyweight Reggae Champion. Da non confondere con Michael George ‘Mike Dread’ Campbell-scomparso nel 2008-, alcune delle sue intuizioni hanno modellato e cambiato la musica reggae nel regno Unito.

Esempi dove risalta la sua maestria di produttore e sound engineer, sono le songs 12’’ degli Aswad: ‘Ways of the Lord’, meditativa e solare, scritta anche da Michael, dove primeggiano i fiati, la bellissima rootsy, con ‘lovers rock’ feeling ‘Come on love me tonight’ di Michael Prophet, con Aswad che oltre a produrre con Michael, suonano;‘Finger gun style’ (1981), 7 minuti di chitarre funkeggianti con effetti, drum&bass feeling, fiati ‘ethiopian jazz style’, liriche taglienti; la versione ‘Dub style’, totalmente ‘fuori metronomo’ per quei tempi, suona ancora incredibile. Si dice che l’UK dub nasce qui’(end of story); io sono d’accordo.

Questo ‘new’ sound modellerà d’ora in poi tutto quello che verrà dopo. E questo è sicuramente un riconoscimento da tributare a Michael ‘Reuben’ Campbell. Negli anni 2000 insieme al fonico Stefan Lumsden (RIP) è uno dei tecnici ingegneri che curano il grande progetto che unisce la musica reggae con quella classica, e che culmina con il ‘sold out’ show al teatro Apollo di Hammersmith, a Londra, che vede singers come John Holt, Freddie MacGregor e Ken Boothe e alcuni membri della ‘We the people band’ suonare classici del reggae con la Royal Philharmonic di Londra, una delle orchestre di musica classica più famose al mondo.

Questo progetto, frutto della mente di Linda Isaacs vide Mikey alla direzione di uno degli show piú prestigiosi che Londra abbia mai visto a cui contribuí fra gli altri anche Rankin Miss P, (sorella di Rita Marley), ora non piú attiva. Uno show epocale che rimarrà nella storia e che verrà riproposto anni dopo da altre produzioni su altri palchi con cantanti come Luciano. Fino all’ultimo Mikey è stato molto vicino a Gregory Isaacs e alla sua famiglia, occupandosi del rimpatrio della salma del ‘Cool Ruler’ in Jamaica, dopo la sua scomparsa a Londra.

L’altra sera, mentre pensavo a cosa scrivere, da una nota trasmissione,sento la bellissima ‘Candles’ e penso a ‘quelle’ che non si spegneranno mai.
Questo per ringraziarti, salutarti ed omaggiarti. Riposa in Musica, Rise in Power.
Michael Rashford ‘Reuben ‘Campbell 3/4/1950-30/11/2021.

Advertisement
One Love Associazione Culturale

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − tre =

Advertisement
Advertisement