Connect with us

Magazine

E’ MORTO JAWARA: FIGLIO DI PETER TOSH

Published

on

Ricostruiamo il caso per darvi tutti i particolari sulla triste vicenda che in questi giorni ha raggiunto l’angosciato epilogo con la morte di uno dei figli di Peter Tosh.

Jawara McIntosh fù fermato nel New Jersey, il 15 giugno 2013 con 65 libbre di marijuana nell’auto. Dopo aver trascorso più di sei mesi nella prigione della contea, si dichiarò colpevole, visto il breve tempo da trascorrere in carcere era solo di un anno, questo nell’agosto 2016.

Dopo aver trascorso più di sei mesi nella prigione della contea, era stato rilasciato con una cauzione di 200.000 $, a quel punto gli rimanevano solo sei mesi e rientrò nel carcere di Bergen nel gennaio 2017 per concludere la sua condanna.

 

LA CAUSA DELLA MORTE

Doveva tener duro solo per 6 mesi ed invece nella prigione il 21 febbraio 2017, McIntosh, figlio del leggendario Peter Tosh, fù aggredito con violenza e subì  un trauma cranico causato da Kyrie Charon Baum, un compagno di prigionia nel carcere della contea di Bergen a Hackensack, nel New Jersey.

Allora aveva 37 anni e come anticipato stava scontando gli ultimi sei mesi per  una pena di un anno per possesso di marijuana.

La famiglia McIntosh intanto aveva intentato una causa contro il carcere della contea di Bergen per non aver protetto Jawara e chiese il rapporto completo, incluso l’eventuale prova video e audio, di ciò che è accaduto a febbraio.

Ad oggi la famiglia ha ricevuto solo una breve relazione insignificante. Allora Niambe aprì una petizione su Change.org per spronare un’indagine più dettagliata da parte del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sull’incidente e chiedere giustizia.

Leggi Petizione https://petertosh.com/justice-for-jawara/?fbclid=IwAR0eE13WTgPdF2wIHrEDCqUrM5t6Qxxve6z6u2r15kprfZXKPW1A8W75nxI

Dal coma purtroppo non è mai uscito e ieri apprendiamo sui social che Jawara, dopo tre anni di lotta per sopravvivere non c’è l’ha fatta.

Condoglianze alla famiglia

 

Advertisement
Rebel Salute

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Magazine

SORPRENDENTE IL VIDEO DI LANCIO DEL REGGAE MONTH 2021 Virtuale

Published

on

By

reggae month 2021 virtual

E’ in arrivo il mese dedicato al Reggae e anche se virtualmente la Jamaica ha deciso di fare le cose in grande

Sull’isola è consuetudine realizzare un video di lancio con alcuni artisti che parteciperanno poi all’edizione completa mostrando tutte le bellezze dell’isola

Gli aggiornamenti sono disponibili tramite l’app Reggae Jamaica  e naturalmente su Reggae Revolution.it

L’appuntamento è per Domenica 10 Febbraio alle 8 pm in Giamaica per il fuso orario alle ore 02:00 am in Italia.

VIDEO DI LANCIO DEL REGGAE MONTH

 

Il mese del reggae in Giamaica è nato per la prima volta nel febbraio 2009 per evidenziare e celebrare la musica made in Giamaica e lo sviluppo sociale, culturale ed economico del paese.

Quest’anno, per la prima volta, il lancio del Reggae Month sarà un evento virtuale su YouTube, che consentirà a un pubblico globale di assistere all’evento.

Gli artisti in programma includono Marcia Griffiths, Julian Marley, Shenseea, Ding Dong, Agent Sasco e Mykal Rose.

Il ministro giamaicano della Cultura, del genere, dello spettacolo e dello sport, Olivia Grange, afferma: “Anche in preda alla pandemia è importante continuare a celebrare e promuovere la musica giamaicana nel mondo durante il Reggae Month. La musica ci aiuterà a superare questi tempi difficili. E anche se non possiamo stare insieme fisicamente , possiamo farlo online e sentirci comunque bene “.

Il mese del reggae è sponsorizzato dal Ministero del turismo, dalla Commissione per lo sviluppo culturale della Giamaica (JCDC), dalla Jamaica Hotel and Tourist Association, dalla città di Miramar, in Florida, e dal consolato giamaicano a Miami.

 

 

Advertisement
Rastafari Rootz fest

Continue Reading

Magazine

ARTISTI CONTRO IL VACCINO ANTI COVID. CHI SONO E PERCHÉ ?

Published

on

By

Sale sempre di più il numero degli artisti che apertamente dichiarano alla stampa che non assumeranno mai il vaccino anti corona virus.

Non stiamo parlando di negazionisti ma di una scelta personale. Si preferisce debellare il virus naturalmente con le difese immunitarie anziché sottoporsi ad una vaccinazione creata troppo in fretta e che potrebbe avere delle controindicazioni più gravi del covid stesso.

L’ultimo ad aggiungersi alla lista è proprio Tony Rebel organizzatore del Rebel Salute. Il cantante veterano giamaicano ha dichiarato che non assumerà il vaccino anti COVID-19 quando arriverà in Giamaica, anche se rifiutando gli impedirà di viaggiare oltreoceano.

In un’intervista con Anthony Miller su Television Jamaica’s Entertainment Report , Rebel ha detto di avere numerosi dubbi. È fiducioso se viene contagiato che i cibi naturali che mangia quotidianamente gli daranno i mezzi immuno protettivi per combattere l’infezione.

“Non sono negazionista ma c’è Mercurio ed Alluminio lì dentro .., non c’è stato abbastanza tempo per testare davvero questo vaccino”

Prima di Tony Rebel anche Sizzla , Chronixx e Spragga Benz si sono apertamente opposti alla vaccinazione di massa.

Sizzla alla fine di ottobre, in una sessione live su Instagram, ha dichiarato che deve essere rifiutato dai neri, poiché sarà come un microchip, dotato di “nanoparticelle utilizzate per manipolare le attività del DNA” per cancellare le persone di origine africane.

Spragga Benz, che ora risiede negli Stati Uniti, ha organizzato una lunga campagna anti-vaccino sulla sua pagina Instagram invitando le persone a vivere in modo sano e mangiare cibi sani. Si può combattere il virus, molte persone lo hanno battuto con vitamina D e altri semplici rimedi.

Chronixx aveva affermato che “i capi tecnologici e quelli di guerra” non possono parlare con i Rastaman di argomenti quali la salute umana.

Al contrario, il loro collega Shaggy, ha dichiarato che sarebbe stato in “prima linea” ogni volta che il vaccino COVID-19 sarà disponibile in Giamaica.

Shaggy, nel tentativo di dissipare le costernazioni insorte contro di lui di molti giamaicani sulla tema velocità con cui sono stati sviluppati dal trio farmaceutico di Pfizer, BioNTech e Moderna, ha ipotizzato che “gli scienziati oggi hanno più esperienza  e mezzi e sono in grado di anticipare i tempi”

 

 

 

Advertisement
Noleggiala

Continue Reading

Magazine

REBEL SALUTE 2021 – IN STREAMING DATE,ORARIO E LINE UP

Published

on

By

REBEL SALUTE 2021 – IN STREAMING DATE,ORARIO E LINE UP

Si terrà venerdì 15 e sabato 16 gennaio 2021 in piena pandemia, con alcuni dei più grandi momenti di ben 27 anni ma non solo, sono previsti alcuni lives.

Organic H.E.A.R.T. Group of Companies presenta una speciale Edizione del Rebel Salute 2021 in virtuale.

Si potranno vedere i migliori momenti delle passate edizioni ma da poco abbiamo scoperto che ci saranno due Live dal Multimedia Studio in Giamaica.

 

 

Sintonizzati in DIRETTA con il live streaming che inizia alle 8 PM ora jamaicana circa le 02:00 AM in Italia

Pronti a fare la nottata insieme a noi ?

 

Qui i canali ufficiali dove poter vedere le due serater e sapere news in anteprima

Web Site : www.rebelsalutejamaica.com

Fb: https://www.facebook.com/rebelsalutejamaica

Youtube: https://www.youtube.com/user/RebelSaluteOnline

 

Non escludiamo che si possa aggiungere soprattutto Sabato qualche altro artista

tornate a visitarci

 

#Rebelsalute2021 #virtualedition #thepreservationofreggae

 

UFFICIALE – IL REBEL SALUTE 2021 SI FARÀ IN STREAMING

 

IL REBEL SALUTE 2021- SI FARA’ O NO?

Advertisement
Rebel Salute

Continue Reading

| most read | più letti

error: Il contenuto è protetto !!