Connect with us

Reggae Dancehall news

DRE ISLAND – NOW I RISE – Recensione

Published

on

Negli ultimi anni abbiamo potuto osservare nel panorama reggae mondiale ma soprattutto in quello jamaicano un ritorno allo stile conscious degli anni Settanta/Ottanta, che vuole puntare i piedi contro le ondate di violenza che spesso sono sfociate nelle liriche e nella vita privata di molti singjay che hanno o stanno tutt’ora pagando il loro debito con la giustizia.

Da quegli anni però sono passate quattro decadi e le sonorità si sono evolute, si sono contaminate e i suoni delle grandi industrie musicali sono arrivate anche in quella piccola isola caraibica a noi tanto cara; così se da una parte abbiamo artisti come Chronixx che tentano di dare una nuova vita al reggae veramente roots, accompagnandosi a gente come Jesse Royal, Kabaka Pyramid e anche in parte Protoje, dall’altra abbiamo artisti giovani come Romain Virgo o Chris Martin che hanno intrapreso percorsi in cui strizzano l’occhio a varie sonorità più “pop(olari)” mixandole alla perfezione con le melodie isolane.

E’ in questo secondo gruppo di artisti che si colloca Dre Island, un giovane che sfortunatamente ha ottenuto poca notorietà oltreoceano, ma che racchiude nella sua musica tanta tecnica e soprattutto una versatilità che farebbe gola a molti altri suoi colleghi.

Now I Rise è un progetto che finalmente vede la luce dopo 5 anni di lavoro certosino, di scelta dei pezzi migliori e 5 anni di collaborazioni su alcuni dei migliori riddim dancehall: è il 2015 infatti l’anno in cui anticipa con alcune produzioni il progetto Now I Rise, che si concretizza soprattutto nel 2017 con la pubblicazione del singolo (successivamente accompagnato dal video) di We Pray, ufficialmente il primo singolo dell’album, in collaborazione con Popcaan, che sicuramente sta spingendo il suo collega e amico sui vari mercati internazionali grazie alla sua esperienza nel business musicale.

L’album è un bel calderone di 13 tracce, un viaggio musicale che spazia non poco dalle melodie tipicamente Nyabinghi come in Still Remain, a quelle chillhop di Calling, per passare a quelle più tendenti a beat hiphop come in Be Ok (che vede il feat. di Jesse Royal) a My City; i temi sono i più molteplici, dal rapporto con la propria città alla speranza che mai si deve spegnere nei più giovani, da una classica dedica amorosa alla polemica contro la politica nel mondo.

La sua voce accompagna molto bene le liriche forti, il suo flow corre tagliente tra le rime, a volte sembra quasi di ascoltare un giovane Damian Marley, con il suo stesso spirito rebel, ma su melodie meno marleyane.

E’ sicuramente un album interessante, in cui il vocoder non è il principale protagonista, come ahimè accade troppo spesso nella dancehall, e i featuring dei più importanti attuali artisti in circolazione sicuramente ne aumentano il valore: non è una pietra miliare, ma sentiremo parlare sicuramente di più di Dre Island dopo il suo primo progetto ufficiale!

Dre Island – We Pray ft. Popcaan (Official Video)

 

Dre Island – Now I Rise

Release date: 05/29/2020

Tracks

01. Kingdom
02. Now I Rise
03. We Pray feat. Popcaan
04. Never Run Dry
05. Days Of Stone feat. Chronixx
06. My City
07. Four Season
08. Calling
09. Run To Me feat. Alandon
10. Favorite Girl
11. Be Okay feat. Jesse Royal
12. More Love
13. Still Remain

Featured artists

Popcaan / Chronixx / Jesse Royal

Advertisement

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − tredici =

Advertisement
Pier Tosi
Advertisement