Connect with us

Magazine

99 POSSE- 30 ANNI DI CONTROVENTO- RECENSIONE EVENTO- ESCLUSIVA

Published

on

Reggae Revolution crew

Le prime file delle gradinate dell’Arena Flegrea sono prese d’assalto dai giovani accorsi molto tempo prima per sceglie i posti migliori. Gli altri quelli più lontani, occupati dalla vecchia guardia che arriva con più calma. 

Generazioni che si incontrano, vibrano e danzano all’unisono riempiendo fino al sold out la location perfetta per ospitare lo show per i 30 anni di attività dei 99 Posse.

Sono passati 3 decenni di lotta, 30 di continuità, 30 di anni di controvento…., hanno tentato più volte di fermarli ma non ci sono mai riusciti, nessuno li abbatte e li può fermare.

Il Riferimento è ai testi delle canzoni, che fanno la differenza. Questa è la specialità della casa, la band napoletano ha sempre remato “contro vento”, contro il potere e contro le ingiustizie, una ricetta infallibile che tocca tutti i cuori liberi e di tutte le età

Di generazione in generazione ha trasmesso la sua musica ed il suo messaggio contro “Babylon” il sistema, in uno show indimenticabile.

LO SHOW E GLI OSPITI

Con un passo felpato lentamente arriva la prima sorpresa sul palco. La sua sagoma lentamente si riconosce nel buio mentre avanza, è Lello Arena subito si alzano cori per lui. 

Il comico storico napoletano dice: “Non potevo mancare all’Arena flegrea perché è come essere a casa mia …. mi chiamo Lello Arena” e dal via all’ingresso del concerto dei  99 Posse & friends.

Ossatura dello show  è composta dai due brani della band, nel successivo entra un ospite illustre  come Franco Ricciardi, Mama Marjas, Speaker Cenzou, Francesco di Bella, Valerio Iovine.

Sembra di stare in Giamaica o nel disco pubblicato con tutti i remix per un altro anniversario. La differenza la fa la potenza delle esibizioni degli ospiti e per la voce costante e forte di Zulu che non fa calare mai l’attenzione.

Greta Zuccoli dà un tocco di eleganza con la sua esibizione. Bravi anche Andrea Tartaglia e Penelope.

La chiusura è di fuoco, capitanata da Mc Mariotto in formissima con Piervito Grisù, Peppoh e tutti sul palco per chiudere con “Curre curre guaglió” .

E’ questo l’evento di cui c’era bisogno in questa estate napoletana con rare e sporadiche serate reggae, dopo questo momento di incontro e di unità, da la forza c’è un motivo in più per ricominciare a promuovere Reggae ovunque!

 

Inostri video, non di buona qualità per la distanza obbligata dal Palco, unico difetto dell’Arena Flegrea.

 

 

REGGAE REVOLUTION FAMILY

 

Advertisement
Promuovi Gratis: Video e Singoli e Album Reggae e Dancehall

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sette − uno =

Advertisement
Advertisement
error: Il contenuto è protetto !!