Connect with us

Magazine

ARRIVA IL REGGAE NEOMELODICO ED È BOOM DI VISUALIZZAZIONI

Published

on

Quante volte ascoltando i brani giamaicani, abbiamo pensato ad una similitudine con i nostri cantanti neomelodici ?

In effetti, la banalità dei testi i movimenti, le caratteristiche in alcuni casi ci sono sembrati equivalenti ma senza mai avere un termine di paragone.

Che chi dice sono la stessa cosa ma cantando in patois, lingua ufficiale sull’isola, non ce ne accorgiamo tanto.

Oggi tutto questo è realtà grazie al l maestro Savastano, che come si legge sul video che vi presentiamo ” fonde la neomelodia con le atmosfere jamaicane del reggae, partorendo un’intensa miscela d’anime che, ancora una volta trova sfogo nella collaborazione con Lello Sorice Junior. Per l’occasione alla tromba.
Il video è firmato dallo storico director dei suoi video, ovvero Denzel Minicozzi, che ha scelto una location grounge come quella di un centro sociale, per recuperare un’ideologia perduta. E che il neomelodico si appresta a riportare in auge.”

Ne siamo sicuri che dopo aver visto e sentito questa canzone struggente in molti si ricrederanno anche i peggiori degli artisti non possono raggiungere secondo il nostro modesto parere questo livello … In bene o in male ?

Questo lo lasciamo decidere a voi, magari segnalateci video o semplicemente come la pensate

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Magazine

A DAVID RODIGAN- L’ONORE NAZIONALE GIAMAICANO – ORDER OF DISTINCTION-

Published

on

By

Tra le 41 persone nominate all’ “the Order of Distinction in the rank of Officer (OD)” di quest’anno 2020, c’è il sindacalista Clifton Grant; La dottoressa Florence Young, Marjorie Steer ed il tenente colonnello Hubert Lounge; il cantante Eric Donaldson, il batterista William “Willie” Stewart, Big Youth , Keith Lyn.

Ma anche una sorpresa, un outsider, il Dj britannico David Rodigan. Dopo essere stato alla corte dalla Regina in persona, Rodigan colleziona un’altro onore nazionale per la promozione globale della musica giamaicana. Gli sarà conferito prossimamente l’Order of Distinction ( vedi data in basso ndr)

Rodigan ha dichiarato a The Sunday Gleaner di essere rimasto sorpreso quando giovedì è stato pubblicato l’elenco delle onorificenze.

 “Sono rimasto assolutamente sorpreso. Totalmente spiazzato. Non ne avevo idea “, ha detto. “Mi ha chiamato un amico. Il mio manager lo sapeva ma non me l’ha detto “, ha riferito Rodigan,

Il suo viaggio nella musica reggae è stato definito una storia d’amore e come afferma la sua biografia ufficiale, la chiave del suo successo è stata un’inaffondabile passione per la musica dell’isola, da quando era uno scolaro ed ha ascoltato per la prima volta la musica ska, erano i primi anni ’60.

Mi sono innamorato della musica, ska poi rock steady. Sono sempre stato rapito dall’energia dinamica e dalla passione nella musica e dai messaggi di speranza e ispirazione. La musica tocca la mia anima e lo ha sempre fatto. È anche una musica meravigliosa da ballare, e mi piace ballare.

I Dj londinese ha suonato in stazioni radio quali Radio London, Capital 95.8, Kiss 100, BBC Radio 1Xtra, BBC Radio 2 e BFBS Radio.

Rodigan, ha una conoscenza enciclopedica di ogni artista, ogni canzone ed ogni traccia. Grazie alla sua esperienza è diventato un titano nei clash, ha “affondando” molti sound system noti, produttori e Dj. Ora è considerato il migliore. Ha iniziato nel 1983 con Barry G su JBC Radio. Lo scontro più famoso è stato nel 1985, ora è conosciuto come “Sleng Teng Clash”.  Poi negli anni 90 si è confrontato con grandi sound locali quali Bodyguard , Kilimanjaro e Bass Odyssey. Ha vinto tanti scontri importanti ed il World Clash nel 2012

Qualcuno ha definito la sua passione ossessiva ed una “appropriazione culturale”, questo solo un tentativo di screditarlo.

Sì, ho problemi con quel termine [appropriazione culturale] perché non vedo perché l’amore e l’apprezzamento genuino di qualcuno per una particolare cultura, arte o musica dovrebbero essere vista come un’appropriazione, semplicemente perché non provengono dalla cultura che ha originato quella forma d’arte “, ha detto Rodigan a The Sunday Gleaner .

La cerimonia nazionale avrà luogo il 19 ottobre 2020 con la consegna degli onori e dei premi, al National Heroes ‘Day.

Dagli Uk arriverà anche David Rodigan a ritirare personalmente  l’ Order of Distinction (OD) per aver diffuso  le migliori e le ultime vibes reggae e dancehall.

 

 

Fonte: Jamaicaobserver.com

 

Continue Reading

Magazine

REGGAE SUMFEST FREE STREAMING DAL 20 al 25 Luglio – COME VEDERLO ED ORARI

Published

on

By

Aggiorniamo la Recensione con le due serate in streaming delle due notti finali più le esibizioni più attese

 

 

TUTTA LA PRIMA SERATA – LIVE SHOW

 

TUTTA LA SECONDA  SERATA – LIVE SHOW

 

 

TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE PER VEDERE IL REGGAE SUMFEST IN DIRETTA DALLA GIAMAICA

Questa bizzarra idea di voler svolgere a tutti i costi il Reggae Sumfest virtuale sembra invece si stia rilevando una delle più grosse operazioni di marketing, mai viste.

Pensate … Il primo festival giamaicano che ha illuminato il mondo intero, entrando di diritto nella storia della musica reggae, da tutti è considerato il Festival simbolo. Poi il declino fin a rischiare l’estinzione invece in questi ultimi anni sembra stia rimettendo le ali per fare un passo da gigante nell’era dei social media e quindi nel mondo intero. Altro che migliaia di spettatori fortunati. Per quest’edizione si prevede tanto e tanto di più.

Si ripropone nella nuova versione, quella in digitale su tutti gli schermi dei telefonini grazie all’accordo con Fb e Instagram ed altri big partner. Praticamente lo potranno vedere tutti o almeno chi ha un telefonino, pc, tablet ed una connessione.

 

COME FUNZIONA ?

IL Festival è completamente gratuito, lo si può guardare quindi liberamente. Questo non vuol dire che ha zero costi. Un edizione completamente digitale e gratuita senza biglietteria, ne bar, non ha altre entrate che non scommettere sul pubblico ed alcuni sponsor iniziali.

Facciamo un grande errore,  se escludiamo le milioni di connessione potenziali sui Social Network sfruutando il marchio Sumfest. Quindi se da una parte ci sono zero spettatori dall’altra ce ne potrebbero essere milioni.

La scelta anche economica grava eccome, la scelta è quella di non poter fare live tutta la durata, quindi 3 giorni di amarcord del Sumfest e 2 giorni Concert Live con tanti artisti Reggae e Dancehall riportati nelle immagini che seguono. Ricostruendo dal Line Up pubblicato, sembra funzionare così:

 

Sumfest SpotLine – Dal 20 al 23 Luglio

Ci saranno solo video storici ? Se vedete il 23 Luglio c’è Shabba, Movado e Kartel. Peccato che quest’ultimo è in carcere a vita, ciò ci induce a pensare a video riproposti delle edizioni passata più naturalmente i Work Shops e Panels giornalieri. Vedremo in seguito se uscirà qualche Live ?

Live Performance dal 24 al 25 Luglio

In questi giorni oltr ed Work Shops e Panels giornalieri ci saranno gli shoe Live streaming.

 

Line Up REGGAE SUMFEST VIRTUAL

Siamo i cultori nel riproporre i Line Up perché ci danno il tempo di organizzarci al meglio sugli orari ed artisti. Ma questa volta non siamo nel backstage.

Venerdi 24 è la Night 1

 Si parte dalle ore 03:00 in Italia fino a chiusura.

ECCO

Sabato 25 è la Night 2 con Koffee, Gyptian …

Si parte dalle ore 03:00 in Italia fino a mattino.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Peccato solo per il fuso che ci costringerà a fare mattino. Ma ne varrà la pena, quella di scoprire in diretta come sarà quest’edizione virtuale

 

LINK PER VEDERE REGGAE SUMFEST

Vi diamo la pagina aggiornata ed ufficiale

https://www.facebook.com/ReggaeSumfest/

Se avete Faceboock o Instagram digitate Sumfest il risultato vi sorprenderà magari con l’esibizione live dalla Giamaica.

 

 

Leggi anche l’aggiornamento successivo del 02/08/2020

TUTTI I NUMERI DEL REGGAE SUMFEST 2020 TRASMESSO SUI SOCIAL

Continue Reading

Magazine

E’ MORTO JAWARA: FIGLIO DI PETER TOSH

Published

on

By

Ricostruiamo il caso per darvi tutti i particolari sulla triste vicenda che in questi giorni ha raggiunto l’angosciato epilogo con la morte di uno dei figli di Peter Tosh.

Jawara McIntosh fù fermato nel New Jersey, il 15 giugno 2013 con 65 libbre di marijuana nell’auto. Dopo aver trascorso più di sei mesi nella prigione della contea, si dichiarò colpevole, visto il breve tempo da trascorrere in carcere era solo di un anno, questo nell’agosto 2016.

Dopo aver trascorso più di sei mesi nella prigione della contea, era stato rilasciato con una cauzione di 200.000 $, a quel punto gli rimanevano solo sei mesi e rientrò nel carcere di Bergen nel gennaio 2017 per concludere la sua condanna.

 

LA CAUSA DELLA MORTE

Doveva tener duro solo per 6 mesi ed invece nella prigione il 21 febbraio 2017, McIntosh, figlio del leggendario Peter Tosh, fù aggredito con violenza e subì  un trauma cranico causato da Kyrie Charon Baum, un compagno di prigionia nel carcere della contea di Bergen a Hackensack, nel New Jersey.

Allora aveva 37 anni e come anticipato stava scontando gli ultimi sei mesi per  una pena di un anno per possesso di marijuana.

La famiglia McIntosh intanto aveva intentato una causa contro il carcere della contea di Bergen per non aver protetto Jawara e chiese il rapporto completo, incluso l’eventuale prova video e audio, di ciò che è accaduto a febbraio.

Ad oggi la famiglia ha ricevuto solo una breve relazione insignificante. Allora Niambe aprì una petizione su Change.org per spronare un’indagine più dettagliata da parte del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sull’incidente e chiedere giustizia.

Leggi Petizione https://petertosh.com/justice-for-jawara/?fbclid=IwAR0eE13WTgPdF2wIHrEDCqUrM5t6Qxxve6z6u2r15kprfZXKPW1A8W75nxI

Dal coma purtroppo non è mai uscito e ieri apprendiamo sui social che Jawara, dopo tre anni di lotta per sopravvivere non c’è l’ha fatta.

Condoglianze alla famiglia

 

Continue Reading

| most read | più letti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Il contenuto è protetto !!
X
X
X