Connect with us

Rasta

BAND SVIZZERA CON I DREAD FERMA IL CONCERTO ACCUSATA DI APPROPRIAZIONE CULTURALE

Published

on

BAND SVIZZERA CON I DREAD FERMA IL CONCERTO ACCUSATA DI APPROPRIAZIONE CULTURALE

È vergognoso che nel 2022, poche persone possano interrompere un concerto, ritenersi indignate davanti a chi ha i dread ed accusare di appropriazione culturale una band. L’ignoranza non ha mai fine ed in Svizzera nasce un dibattito molto aperto..

COSA È SUCCESSO ?

La band dei Lauwarm si è esibita al Restaurant Brasserie di Berna. Il gruppo canta in dialetto svizzero tedesco e i suoi membri hanno i dreadlocks.

Solo per questo hanno irritato alcuni spettatori. che hanno espresso disagio sull’appropriazione culturale indebita.

Dopo una discussione con la band, si è deciso di annullare il concerto. Il ristorante si è scusato con tutti quelli il concerto ha provocato malumor”.

Il giorno successivo il locale ha rilasciato una dichiarazione in cui affermava che non voleva dire che i membri della band o i bianchi sono automaticamente razzisti.

L’appropriazione culturale si verifica quando i membri di una cultura dominante, utilizzano elementi di una cultura minoritaria che hanno sistematicamente oppresso ma non è questo il caso anzi proprio il contrario.

“Siamo rimasti completamente sorpresi”, ha dichiarato il cantante dei Lauwarm Dominik Plumettaz ai media svizzeri. “Quando abbiamo suonato, c’era una bella atmosfera”. Ma durante la pausa, il ristorante ha comunicato loro le lamentele. “Dopo di che ci siamo sentiti a disagio e abbiamo deciso di smettere. Purtroppo, i critici sono rimasti invisibili e non abbiamo potuto dialogare con loro, cosa che ci dispiace molto”.

 

Siamo solidali con la band dei Lauwarm e speriamo non accada mai  più!

 

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quindici + uno =

Advertisement
error: Il contenuto è protetto !!