Connect with us

News Top

IN GIAMAICA DERAGLIA UN TRENO E CI SCAPPA IL MORTO

Published

on

Leggendo il titolo ci scapperebbe una grossa e grassa risata se non ci fosse scappato un morto ed un ferito.
Non è una fake news, la storia che stiamo per raccontarvi è vera anche se ha dell’incredibile ed è accaduta qualche giorno fa.

La tragedia ci permette di fare una ricostruzione e sfatare alcune leggende sui treni inesistenti in Giamaica e scoprire che c’è stato addirittura un servizio passeggeri.

E’ accaduto il m26 Ottobre 2020 in Giamaica dove i trasporti pubblici sono inesistenti, vedere un treno sull’isola è una chimera, la rete ferroviaria è praticamente ridotta a pochi km eppure si registra un incidente, un deragliamento dovuto a cause da stabilire.

Si sa, la Giamaica e montuosa,  così la maggior parte della rete ferroviaria è cessata nel 1992.Una sezione di 79 km è rimasta operativa per il trasporto bauxite per l’industria l’alluminio. 

E su questa rete che a causa delle recenti forti piogge è deragliato  un treno, non si sa se fosse carico, le foto ed il video

 

Fonte :loopjamaica.com

 

 

 

 

STORIA DEI TRENI E DELLA FERROVIA IN GIAMAICA

La prima ferrovia è stata aperta nel 1845 tra Kingston e Spanish Town,  una distanza di 21 km, gradualmente ampliata a circa 220 miglia (350 km). Inoltre, c’erano alcune brevi linee private dedicate al trasporto di canna da zucchero, chiuse tutte negli anni ’80.

Altri 42 km sono stati collegati a Kirkvine, tutte cessate con la chiusura dell’impianto di Ewarton.
nel 2019

Oltre alla rete nazionale, c’erano diverse linee indipendenti legate all’industria della bauxite. Una di queste, una linea di 18 km da Nain a Port Kaiser, chiusa nel 2008, riaperta nel 2017 sotto una nuova proprietà, ma chiusa di nuovo nel 2019. Un’altra linea, dalle miniere di St Jago e North Manchester a Rocky Point, per un totale di circa 50 km, rimane aperto.

Nell’aprile 2011, la Jamaica Railway Corporation ha sperimentato un servizio di treni passeggeri da May Pen via Spanish Town a Linstead, una distanza di circa 64 km. I servizi iniziati a luglio, a sono stati interrotti nell’agosto 2012.

Da allora sono state avanzate diverse proposte per la riattivazione dei servizi ferroviari sulla rete nazionale, ma ad oggi nessuna è stata realizzata.

 

 

Advertisement

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News Top

IL GRANDE RITORNO DEL REGGAE SUNSPLASH: DOVE QUANDO E LINE UP

Published

on

By

In un precedente articolo, lo riportiamo in basso, annunciavamo il ritorno del Reggae Sunsplash dopo anni ed anni di stop. Manca da circa tre lustri ( 15 anni)  ed era un istituzione in tutto il modo. Riconosciuto come il più importante della storia dove suonarono i grandi, Bob Marley compreso.

Ci eravamo lasciati su dove vedere il festival ed a che ora, ricordiamo sarà virtuale come amano dire i giamaicani.

Quindi visibile ed è questa una delle due novità, sul canale ufficiale di Youtube. Dovrebbe bastare l’iscrizione al canale per poter vedere ed avere la notifica dell’inizio.

Un tributo speciale, finalmente, a Dennis Brown per il suo contributo alla musica reggae.

Il Reggae Sunsplash 2020, ha anche trovato gli sonsor che sono mancati in passato, quali  KFC, FLOW, Rumbar, Dragon, BetCo, Clear Sounds e Kaboom.

Si parte il 27 Novembre alle 5:30 PM (local time) 11:30 ora italiana per due giorni consecutivi, quindi anche il 28 Novembre,  si alterneranno gli artisti sul virtual stage ed è questa la seconda news, in anteprima abbiamo scoperto chi si esibirà.

 

REGGAE SUNSPLASH 2020 LINE UP :

Barrington Levy , Ras-I, Tanya Stephens, Richie Spice, Capleton Agent Sasco, Romain Virgo, Dexta Daps, Masicka , Jesse Royal… n more

 

Non escludiamo che si aggiunga qualche altro artisto di perso

Ecco dove vederlo :

Canale Ufficiale Youtube

Canale Ufficiale Fb

 

Buona visione

 

Barrington Reggae Susplash 2020

 

 

@SunsplashReggae

REGGAE SUNSPLASH CAMBIA DATA E SARA’ TRASMESSO IN STREAMING

Advertisement

Continue Reading

Magazine

BOBI WINE SI CANDIDA ALLA PRESIDENZA – BRUTALMENTE ARRESTATO – VEDI VIDEO

Published

on

By

Bobi Wine arrestato brutalmente

In passato già era stato arrestato a causa dei testi delle sue canzoni che denunciavano gli abusi di potere e la mancanza di democrazia in Uganda.

Lo ha raccontato con la sua voce ben due volte dal palco del Rebel Salute, eravamo presenti al festival ed in entrambe le occasioni l’abbiamo sentito annunciare la sua scesa in campo nelle prossime elezioni politiche per la presidenza dell’Uganda.

Quella promessa fatta dal main stage del festival di Tony Rebel è stata mantenuta

Ora entriamo nella fase più critica della nostra lotta di liberazione! Bobi Wine ha twittato dopo aver certificato la sua candidatura. Quasi una profezia al sua futuro arresto.

Wine, ha catturato l’attenzione di molti ugandesi con le sue insistenti richieste al 76enne Museveni di andare in pensione. È particolarmente apprezzato dai poveri nelle aree urbane. Da allora ha ottenuto un ampio seguito, soprattutto tra i giovani, dove sono previste le elezioni generali nel gennaio 2021.  

Ma da quando ha espresso la sua intenzione a candidarsi contro il presidente Yoweri Museveni, Bobi Wine è stato arrestato di nuovo, una casualità ?

Ecco come è andata:

La polizia ugandese ha nuovamente arrestato Bobi Wine, leader dell’opposizione, poco dopo essere stato certificato come candidato ufficiale alle elezioni del prossimo anno.
Wine, che sta cercando di spodestare il leader dell’Uganda.

La televisione locale della NBS, ha ripreso il cantante, il cui vero nome è Kyagulanyi Ssentamu, prelevato dalla sua macchina e messo in un furgone della polizia, tra i  violenti scontri con i suoi sostenitori. È stato poi riportato a casa sua più tardi alla periferia di Kampala, la capitale.

La polizia ugandese dichiarato che Wine è stato rimosso con la forza dal suo veicolo in modo brutale perché le autorità temevano che stava organizzando manifestazioni che potrebbero disturbare l’ordine pubblico. Un altro candidato alla presidenza, Patrick Amuriat , per il cambiamento democratico, è stato arrestato in modo simile.

Ben 7 morti ed almeno tre membri del personale di sicurezza e quattro civili sono rimasti feriti negli scontri e 49 persone sono state arrestate .

Tali azioni hanno rafforzato l’opinione degli ugandesi secondo cui la polizia serve il volere di Museveni,

L’Uganda non ha mai assistito ad un cambio pacifico del potere sin dall’indipendenza dal dominio coloniale britannico nel 1962.

 

ECCO IL VIDEO DELL’ARRESTO BRUTALE DI BOBI WINE

 

SETTE PERSONE MORTE DOPO LE PROTESTE

 

BOBI WINE AL REBEL SALUTE

 

 

Advertisement
Noleggiala

Continue Reading

News Top

RITORNA LO STING 2020 IN VERSIONE STREAMING – DOVE VEDERLO ?

Published

on

By

Reggae Sting 2020

Clamorosa notizia, il ritorno dello Sting in un momento di pandemia e restrizioni. Nessuno si l’aspettava questa edizione anche perché da anni in difficoltà economica il festival per mancanza di sponsor si era svolto l’ultima volta qualche anno fà. Dove vedere quest’edizione 2020 è ancora un grande punto interrogativo ma c’è tempo.

Il promotore Isaiah Laing alcuni mesi fa, lo aveva promesso, così in questi giorni è iniziata la campagna pubblicitaria e promozionale per il prossimo spettacolo virtuale.
Ora è confermato lo Sting 2020 si svolgerà. Il primo spot è online (vedi in basso) la più grande notte della dancehall sulla terra si svolgerà regolarmente a Santo Stefano, il 26 dicembre, in streaming.

Quest’anno lo Sting donerà US $ 1 di ogni biglietto venduto, direttamente alle scuole del continente africano, Giamaica, Brasile e Haiti, per l’acquisto di tablet, per aiutare gli scolari negli sforzi educativi online a distanza.

È dal 2015 che non si svolgeva più ma abbiamo ancora qualche perplessità su dove vederlo,  in quanto entrambi i siti indicati non sono registrati. Sia il dominio reggaesting.com che stingonline.com come evidenziato sulla locandina e nel video sono domini non ancora attivi.

Dovrebbe poter esserci una registrazione con pagamento di un biglietto on line per fare poi la beneficenza ma non si hanno notizie ancora in merito.
Motivo per cui ci aggiorneremo prossimanamente per sapere dove vederlo

Intanto godetevi la presentazione dello STING 2020

 

Advertisement
Reggae Radio Station

Continue Reading

| most read | più letti

error: Il contenuto è protetto !!