Connect with us

News Top

DIETRO LA SCRITTA ESPOSTA DA OSIMHEN “END POLICE BRUTALITY IN NIGERIA”

Published

on

Cosa c’è dietro la scritta di Victor Osimhen ed il perchè tanti nigeriani hanno voluto incontrarlo ?
La maglia con su scritto “End Police Brutality in Nigeria”, è stata esposta dopo il primo goal dal giocatore del Napoli a sostegno delle violenze causate dalla polizia nel suo paese. Con una protesta silenziosa di Osimhen che ha ricordato le torture e gli abusi commessi dalla Sars, la squadra speciale anti rapine della Nigeria, accusata di gravi reati

Qualche giorno dopo all’esterno al ritiro del Napoli a Castel Volturno si è radunata poi la comunità locale nigeriana per ringraziare il giocatore me anche portare l’attenzione sull’incredibile storia che stiamo per raccontarvi.

Ad Ottobre è diventato virale l’hashtag #EndSars “Sars”. sta per Special Anti-Robbery Squad, squadre speciali anti-rapina della polizia nigeriana, create nel 1992 per combattere i crimini di strada, ma protagoniste negli ultimi mesi di pestaggi ed uccisioni indiscriminati.

Nelle ultime settimane hanno aperto il fuoco sui manifestanti nella capitale Abuja, a Lagos ed in altre città dello stato africano. Tre persone sono state uccise nella cittadina di Ogbomosho, mentre dodici vittime secondo Amnesty International.

Accuse di corruzione hanno contraddistinto la storia dell’unità. Ma ora basta, bisogna coinvolgere la comunità internazionale. I giovani nigeriani hanno così deciso di utilizzare l’hashtag #EndSars, per farsi aiutare dalle personalità fra cui il calciatore Osimhen e vip internazionali come Beyoncé e Rihanna.
Il centravanti azzurro è diventato con il suo gesto, un simbolo, è ora un leader per una comunità, che vive a Castel Volturno.

#EndSars

FOTO:.casertanews.it

Advertisement

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *