Connect with us

Musica Promotion

‘CHANT AWAY’, L’ALBUM DI ESORDIO DI DE STRANGERS

Published

on

Chant Away è il potente album d’esordio della reggae band milanese De Strangers, in uscita per La Tempesta Dub. Con dieci brani originali e una versione dub curata da Paolo Baldini DubFiles, il disco vuole essere un manifesto di resistenza e speranza e trasmettere un messaggio di lotta e ribellione.

Registrato e autoprodotto dalla band nel loro studio Studio La Sabbia, Chant Away è un’esperienza emotiva e spirituale che incarna il potere trasformativo della musica reggae. Il titolo stesso è un invito a liberarsi attraverso il canto e il ritmo e a sfidare le avversità con coraggio e determinazione. De Strangers vogliono sottolineare il ruolo cruciale della musica nel contrastare le tenebre che possono offuscare la nostra esistenza

Elia Pozzi (voce, batteria) ed Emiliano Vegro (tastiere), il nucleo operativo della band, commentano: “Nella vita di ognuno di noi, si presentano sfide e difficoltà che plasmano il nostro essere. Ogni esperienza lascia un’impronta indelebile, un bagaglio di ricordi ed emozioni che ci accompagnano ovunque andiamo. È questo bagaglio personale che permette di creare arte e musica autentiche” e ancora “abbiamo lavorato sulle liriche e sugli accompagnamenti con ritmi coinvolgenti e melodie che cercano di catturare l’essenza della vita stessa. Attraverso questo lavoro invitiamo l’ascoltatore a riflettere sulle proprie esperienze e a trovare la forza interiore per affrontare le difficoltà con fiducia e forza di spirito”.

Per offrire un ricco viaggio di varietà sonora, con dieci brani che esplorano l’universo del reggae nelle sue sfumature, è stato fondamentale il lavoro di ricerca dei suoni e del mix curato da Giovanni Doneda (basso elettrico). De Strangers, che vedono coinvolti anche Nicolas Biscione (chitarra elettrica) e Alessandro Luppi (clarinetto basso, sassofono), hanno sapientemente intessuto una trama musicale che spazia dal roots reggae tradizionale in brani come Rebel Healing ft. Prince Alla, a canzoni più leggere con armonie maggiori ispirate agli anni ’70 e ’80. Lungo il percorso, si sono avventurati anche nei territori del reggae-dub con brani quali No Justice ft. Galas e Warriors ft. Patois Brothers, arricchiti con bassi synth e ritmi steppers, creando così un’esperienza d’ascolto coinvolgente e dinamica.

La versione dub del brano Rebel Healing curata da Paolo Baldini DubFiles, aggiunge un ulteriore strato di profondità e complessità all’album. La versione strumentale e la manipolazione sonora trasportano l’ascoltatore in un viaggio sensoriale, dove il tempo sembra dilatarsi e ogni nota diventa un’esperienza mistica.

La copertina, disegnata da Nanà Dalla Porta, raffigura un gigante che attraversa terre selvagge e montagne, superando fiumi, contemplando cieli stellati e tramonti. Questa immagine simboleggia il viaggio della band che vuole portare la sua musica oltre confini geografici e culturali, unendo le persone.

Chant Away è disponibile sulle piattaforme digitali e in formato CD.

Immagini collegate:

Advertisement
Rastafari Rootz fest

Advertisement
error: Il contenuto è protetto !!