News Top

TOMMY LEE : “GHETTO CRY” SI SCAGLIA DURAMENTE CONTRO LA POLIZIA GIAMAICANA

Published

on

Tommy Lee Sparta è tornato ufficialmente con “Ghetto Cry”, la prima da quando il Deejay è uscito dalla galera (“Hot Topic”, pubblicato il 21 agosto, era già programmata ndr) .

Non abbiamo dubbi ed è palese dal testo che è stata composta dopo aver subito una situazione vergognosa, tanto che anche noi abbiamo denunciato in un articolo che potete leggere a fondo pagina. Con questa ballad su pianoforte ha voluto spiegare la sua realtà, le sue esperienze e le sue difficoltà legali.

Sparta  in “Ghetto Cry” punge giustamente la polizia del Jamaica Constabulary Force, dopo essere stato arrestato ancora una volta e trattenuto oltre ogni limite di tempo, perché ingannato.Avrebbe dovuto presentarsi al commissariato di residenza ed invece è stato invitato a Montego Bay dove vige lo stato di emergenza (SOE), dove è stato trattenuto quasi sette settimane senza accusa.

Il suo avvocato ha dichiarato : “la detenzione originale di Lee non è solo mal concepita, ma orchestrata maliziosamente

In una sentenza di 64 pagine, il giudice Bertram Morrison ha sottolineato che l’ordine di detenzione emesso dal ministro della sicurezza nazionale nel caso, è illegale. Aggiunge anche che “Non è possibile che in una società libera e democratica le persone trattenute in custodia per un tempo eccessivamente lungo, vengono poi rilasciate senza alcuna ricompensa”

Credendo che lui fosse il capo, nell’intenzione di smantellare una banda criminale, la polizia le ha provate tutte per screditare Tommy Lee, facendolo passare anche per informatore, .

Negli ultimi quattro anni, è stato arrestato tre volte poi interrogato e liberato ogni sempre. Quest’episodi, hanno messo a dura prova l’artista, la sua famiglia e il suo sostentamento.

Con il suo avvocato, Ernest Smith,  aveva già in programma di citare in giudizio lo stato per ” unlawful restraint of trade ” ora sia aggiunge questa brutta disavventura di sette settimane.

In questo brano si avverte tutto il dolore struggente di Sparta e le sue parole contro un sistema balordo, quello giamaicano, considerato da terzo mondo per quel che concerne i diritti.

 

 

VIDEO CON TESTO

 

Fonte: Jamaican Observer

 

RILASCIATO TOMMY LEE – BOLLATO COME INFORMATORE DELLA POLIZIA ?

Advertisement

Click to comment

| most read | più letti

Copyright © 2020 - Ass Culturale No Profit Reggae Revolution -

Exit mobile version