Connect with us

News Top

TOMMY LEE : “GHETTO CRY” SI SCAGLIA DURAMENTE CONTRO LA POLIZIA GIAMAICANA

Published

on

Tommy Lee Sparta è tornato ufficialmente con “Ghetto Cry”, la prima da quando il Deejay è uscito dalla galera (“Hot Topic”, pubblicato il 21 agosto, era già programmata ndr) .

Non abbiamo dubbi ed è palese dal testo che è stata composta dopo aver subito una situazione vergognosa, tanto che anche noi abbiamo denunciato in un articolo che potete leggere a fondo pagina. Con questa ballad su pianoforte ha voluto spiegare la sua realtà, le sue esperienze e le sue difficoltà legali.

Sparta  in “Ghetto Cry” punge giustamente la polizia del Jamaica Constabulary Force, dopo essere stato arrestato ancora una volta e trattenuto oltre ogni limite di tempo, perché ingannato.Avrebbe dovuto presentarsi al commissariato di residenza ed invece è stato invitato a Montego Bay dove vige lo stato di emergenza (SOE), dove è stato trattenuto quasi sette settimane senza accusa.

Il suo avvocato ha dichiarato : “la detenzione originale di Lee non è solo mal concepita, ma orchestrata maliziosamente

In una sentenza di 64 pagine, il giudice Bertram Morrison ha sottolineato che l’ordine di detenzione emesso dal ministro della sicurezza nazionale nel caso, è illegale. Aggiunge anche che “Non è possibile che in una società libera e democratica le persone trattenute in custodia per un tempo eccessivamente lungo, vengono poi rilasciate senza alcuna ricompensa”

Credendo che lui fosse il capo, nell’intenzione di smantellare una banda criminale, la polizia le ha provate tutte per screditare Tommy Lee, facendolo passare anche per informatore, .

Negli ultimi quattro anni, è stato arrestato tre volte poi interrogato e liberato ogni sempre. Quest’episodi, hanno messo a dura prova l’artista, la sua famiglia e il suo sostentamento.

Con il suo avvocato, Ernest Smith,  aveva già in programma di citare in giudizio lo stato per ” unlawful restraint of trade ” ora sia aggiunge questa brutta disavventura di sette settimane.

In questo brano si avverte tutto il dolore struggente di Sparta e le sue parole contro un sistema balordo, quello giamaicano, considerato da terzo mondo per quel che concerne i diritti.

 

 

VIDEO CON TESTO

 

Fonte: Jamaican Observer

 

RILASCIATO TOMMY LEE – BOLLATO COME INFORMATORE DELLA POLIZIA ?

Advertisement

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Magazine

BET HIP HOP AWARDS : IL CYPHERS DEI RAPPRESENTANTI GIAMAICANI SUL JAMROCK RIDDIM – VIDEO

Published

on

By

Sul nostro gruppo Faceboock abbiamo postato la news ed anche l’orario per seguire in diretta la cerimonia dl BET Hip Hop Awards, andato in onda causa Covid solo in versione streaming. Non preoccupatevi se ve la siete persa In basso trovate il video o meglio il Cyphers di tutti i giamaicani.

Tecnicamente si chiamano Cyphers e sono una caratteristica dei BET Awards, cioè un video del vivo con artisti che cantano in freestyle su un a base o riddim che sia.

Quest’anno la cultura giamaicana è stata ampiamente rappresentata sia dai veterani che dalle nuove promesse.

Tutti insieme Shenseea, Koffee, Skip Marley la nuova generazione ed i veterani  Beenie Man e Bounty Killer hanno cantato sul riddim simbolo quello di Welcome to Jamrock’  di Damian Marley.

La prima Shenseea ha regalato un frammento di ‘Lighter’, la sua collaborazione con Tarrus Riley, prima di lanciarsi nel suo freestyle poi Koffee,  fino ad arrivare al The Doctor che lascia il segno !

 

Beenie Man ha chiuso il Cypher parlando del clash con Bennie su Verzuz quello dei record di visualizzazioni e dell’omissione da parte di Billboard delle loro immagini dalla copertina in cui erano presenti tutti gli artisti di Verzuz.

Il video girato prima del malore di Beenie Man che ci sta preoccupando dopo il collasso.

 

 Reggae Cypher | Hip Hop Awards 20

 

 

 

 

Leggi anche:

 

BEENIE MAN RICOVERATO IN OSPEDALE DOPO UN COLLASSO

Advertisement
Rebel Salute

Continue Reading

News Top

IN GIAMAICA DERAGLIA UN TRENO E CI SCAPPA IL MORTO

Published

on

By

Leggendo il titolo ci scapperebbe una grossa e grassa risata se non ci fosse scappato un morto ed un ferito.
Non è una fake news, la storia che stiamo per raccontarvi è vera anche se ha dell’incredibile ed è accaduta qualche giorno fa.

La tragedia ci permette di fare una ricostruzione e sfatare alcune leggende sui treni inesistenti in Giamaica e scoprire che c’è stato addirittura un servizio passeggeri.

E’ accaduto il m26 Ottobre 2020 in Giamaica dove i trasporti pubblici sono inesistenti, vedere un treno sull’isola è una chimera, la rete ferroviaria è praticamente ridotta a pochi km eppure si registra un incidente, un deragliamento dovuto a cause da stabilire.

Si sa, la Giamaica e montuosa,  così la maggior parte della rete ferroviaria è cessata nel 1992.Una sezione di 79 km è rimasta operativa per il trasporto bauxite per l’industria l’alluminio. 

E su questa rete che a causa delle recenti forti piogge è deragliato  un treno, non si sa se fosse carico, le foto ed il video

 

Fonte :loopjamaica.com

 

 

 

 

STORIA DEI TRENI E DELLA FERROVIA IN GIAMAICA

La prima ferrovia è stata aperta nel 1845 tra Kingston e Spanish Town,  una distanza di 21 km, gradualmente ampliata a circa 220 miglia (350 km). Inoltre, c’erano alcune brevi linee private dedicate al trasporto di canna da zucchero, chiuse tutte negli anni ’80.

Altri 42 km sono stati collegati a Kirkvine, tutte cessate con la chiusura dell’impianto di Ewarton.
nel 2019

Oltre alla rete nazionale, c’erano diverse linee indipendenti legate all’industria della bauxite. Una di queste, una linea di 18 km da Nain a Port Kaiser, chiusa nel 2008, riaperta nel 2017 sotto una nuova proprietà, ma chiusa di nuovo nel 2019. Un’altra linea, dalle miniere di St Jago e North Manchester a Rocky Point, per un totale di circa 50 km, rimane aperto.

Nell’aprile 2011, la Jamaica Railway Corporation ha sperimentato un servizio di treni passeggeri da May Pen via Spanish Town a Linstead, una distanza di circa 64 km. I servizi iniziati a luglio, a sono stati interrotti nell’agosto 2012.

Da allora sono state avanzate diverse proposte per la riattivazione dei servizi ferroviari sulla rete nazionale, ma ad oggi nessuna è stata realizzata.

 

 

Advertisement
SerenaCard

Continue Reading

News Top

GEORGE NOOKS ARRESTATO DI NUOVO – RIVUOLE IL SUV

Published

on

By

GEORGE NOOKS ARRESTATO

Il cantante giamaicano è stato nuovamente arrestato con l’accusa di intralciare il corso della giustizia, che si aggiunge a quella mai dimostrata di possesso di cocaina nel 2019.
Le accuse aggiuntive sono riferite ad una dichiarazione della polizia secondo cui è stato visto ingerire “qualche sostanza” non identificata dopo essere stato avvicinato dalla polizia. Portato subito al Kingston Public Hospital per verificare ed infine rilasciato in quanto non rilevato alcunché.

Ma non è bastato, George Nooks è stato arrestato un’altra volta e sequestrato il suo veicolo. Dopo aver trascorso una notte nel carcere della polizia, il cantante è stato liberato il giorno seguente
La sua cauzione è fissata a $ 300.000 per ritornare in tribunale il 13 gennaio.

Ma non è tutto. tramite gli avvocati rivuole indietro il suo SUV Mercedes-Benz GL 450 che è stato sequestrato durante il suo arresto evvenuto giovedì scorso.

L’avvocato di George Nooks ha dichiarato:
“Il mio cliente ha negato qualsiasi illecito… Presenteremo una domanda di restituzione del suo veicolo che è ancora in possesso della polizia. Dobbiamo attendere per avere una visione formale e delle accuse “, ha detto ieri Martin al Jamaica Observer.

Nooks è stato dichiarato non colpevole di accuse legate alla droga il 21 maggio dello scorso anno.

Resteremo sulla notizia per maggiori dettagli e per chiarire il caso contorto intato ascoltatevi

 

George Nooks – For You (Official Video)

 

Advertisement
Pier Tosi

Continue Reading

| most read | più letti

error: Il contenuto è protetto !!