Musica Promotion

SANJAY RACCONTA LA FINE DI UN AMORE NEL SUO NUOVO DISCO

Published

on

Sanjay presenta il suo primo disco, Man Of My Word: un concept album che potrebbe essere l’inizio di un genere chiamato EMO dancehall. Una prospettiva insolita per un artista dancehall giamaicano, che in questo lavoro si mostra emotivo e vulnerabile con testi il cui filo conduttore sono le difficoltà all’interno delle relazioni romantiche.

Il sound è dancehall e reggae e sono presenti i featuring delle cantanti AlaineTara Harrison e Meera. Strumentalmente, all’interno dell’album suonano alcuni dei musicisti giamaicani più rispettati e molti dei brani sono stati co-prodotti dal leggendario produttore e cantautore Mikey Bennett.

In Man Of My Word, questo ‘artista giamaicano con origini indiane, africane ed europee, accompagna l’ascoltatore in un viaggio emotivo attraverso le diverse fasi di una rottura, dalla prima canzone in cui parla del  sentirsi insicuri, fino all’ultima, incentrata sul ricordo di una relazione finita e l’amore andato perduto.

Il titolo dell’album fa riferimento al primo singolo di Sanjay diventato popolare, Man Of My Word appunto, sul Guardian Angel Riddim prodotto da Arif Cooper. L’idea originale dell’artista in realtà, dopo aver chiuso una relazione durata cinque anni, era quella di intitolare l’album Lonely Hands, Lonely Foot, Lonely Heart, Lonely Beat, ma ha finito per seguire il consiglio del suo mentore Mikey Bennett, che lo ha guidato nella creazione di questo lavoro.

Il primo singolo estratto da questo album è She Wants More, la storia di qualcuno che si sente incompleto e dell’incapacità e dell’insicurezza del partner. Il videoclip, con protagonista la ballerina e coreografa angolana Albertina Costa aka DHQ Aysha, è stato girato in Portogallo dal videomaker Thomas Dylan Harris.

Man Of My Word è disponibile sul sito web dell’artista e sulle piattaforme digitali e il videoclip She Wants More può essere visto su YouTube.

Immagini collegate:

Advertisement

Exit mobile version