Reggae Dancehall news

REGGAE NEW RELEASE (DAL 14/9 AL 20/9)

Published

on

Dopo una breve pausa estiva, Mr Bigga ritorna ad aggiornarci sulle novità REGGAE della settimana.

Tornateci a trovare domani per le uscite Dancehall

REGGAE&DANCEHALL NEWS #4

 

LIAM BAYLEY – ANGEL DUST

Ipnotiche sonorità dub accompagnano “Angel Dust”, brano di Liam Bayley che indaga le sempre attuali sofferenze legate all’amore quando finisce e lascia un immenso vuoto. Il brano anticipa l’uscita a novembre dell’album “Ekundayo” per la Big Crown Records. Si tratta della quarta traccia estratta dall’imminente disco. Presente sulla scena da oltre un decennio, Liam Bayley ha deciso di battezzare questo suo nuovo lavoro discografico con un vocabolo in Yoruba, lingua molto diffusa in West Africa e il cui significato è quando un dolore riesce per magia a trasformarsi in gioia.

 

GREEN LION CREW & ROE SUMMERZ – ZOSO

“Zoso” è frutto del secondo incontro tra gli americani Green Lion Crew e il giovane talento jamaicano Roe Summerz. Il titolo significa “Zone Of Special Operation”, quello instaurato in alcune zone dalle autorità jamaicane per combattere il crimine. Tema caldo nell’isola dove spesso questo strumento instilla un controllo capillare della popolazione, in particolare dei giovani. Con la repressione si travolgono diritti fondamentali e facendosi forti dello slogan di lotta contro la violenza, le autorità si macchiano di atti vili e sanguinari.

 

WARRIOR KING – ONE PERFECT LOVE

Prodotto da Jimmy Spliff Sound e distribuito dalla Evidence Music, “One Perfect Love” segna il ritorno di un sempre ispirato Warrior King, artista simbolo del new roots negli anni 2000. Su una base roots reggae energica e coinvolgente, il singer jamaicano ribadisce uno dei concetti a lui cari, solo diffondendo amore e vibrazioni positive si può in concreto costruire un mondo migliore e più giusto. “World is love, one perfect love”, canta Warrior King.

 

EXILE DI BRAVE – SING A SONG RASTAMAN

Si chiama “Rasta Riddim Vol 1” la raccolta in uscita in questi giorni per la Yutman Records. Ne fa parte la tune “Sing A Song Rastaman” di Exile Di Brave, poliedrico talento jamaicano presente sulla scena dal 2003, anche se solo negli ultimi anni ne è stato finalmente riconosciuto tutto il suo valore grazie in particolare agli album “The Journey Begins” nel 2015 e “To The Foundation” l’anno successivo. “Sing A Song Rastaman” è brano di denuncia e consapevolezza, è un forte atto di accusa contro le tante ingiustizie e l’istanza di un Rasta per lottare fino a quando il sistema che le produce finalmente cadrà.

 

STEEL PULSE – BLACK AND WHITE OPPRESSORS

E’ poco più di un anno che i leggendari Steel Pulse hanno dato alle stampe il loro album “Mass Manipulation”, inserito poi nella lista delle nomination per vincere il Reggae Award. Band simbolo della lotta contro ogni forma di oppressione e razzismo, gli Steel Pulse hanno presentato in questi giorni il video che accompagna “Black And White Oppression”, una delle tracce presenti nel disco. L’oppressione non ha colore così come il potere che lo esercita.

 

ARKAINGELLE – NAH WATAH DOWN

Nato in Guyana, Arkaingelle ha rivelato il suo talento al mondo intero nel 2017 grazie all’album “Tru Da Faya”, prodotto dal consolidato collettivo Zion I Kings. E sempre insieme ritornano in questi giorni per presentare il loro nuovo lavoro discografico “Nah Watah Down”, undici tracce nelle quali troviamo anche collaborazioni di spessore quali quelle di Kabaka Pyramid e Pressure Busspipe. Nel frattempo arriva in questi giorni il video della title track, a testimonianza del forte legame della musica di Arkaingelle con il roots reggae e il messaggio Rasta.

 

Advertisement

Click to comment

| most read | più letti

Copyright © 2020 - Ass Culturale No Profit Reggae Revolution -

Exit mobile version