Connect with us

Musica Promotion

“La macchina della paura”, il nuovo videoclip di Francesco Riotta

Published

on

“La macchina della paura” è il titolo del nuovo videoclip di Francesco Riotta, cantautore palermitano autoprodotto che con questo lavoro vuole lanciare un chiaro messaggio antirazzista alle nuove generazioni.

Il brano è inserito all’interno dell’album “Progetto locale” ed è ispirato al libro “Non-persone” di Alessandro Dal Lago, è un mix di reggae e rap, lingua italiana e dialetto di Lucerna (Svizzera).

La drammaticità del tema affrontato viene accentuata dai cori di Sista Tita, sorella del cantautore e cantante della Famiglia del sud, che sostengono l’atmosfera semplice e ipnotica del beat-guitar di Francesco.

Il videoclip è stato girato a Roma da Matteo Montagna, è ambientato in una realtà distopica in cui Francesco Riotta viene arrestato e Shape MC, che è il rapper svizzero con cui duetta, è ricercato. Entrambi sono accusati di aver realizzato una canzone antirazzista che vìola i nuovi valori mondiali.

L’anno in cui si svolgono gli eventi è il 2032,  per rievocare la tensione emotiva e la drammaticità del nazismo, che si afferma nel 1932, cento anni prima. Il 2032, cosi vicino ai nostri giorni, vuole invitare a riflettere sui grandi eventi razzisti che stanno segnando la nostra società. Perché, come dice l’autore, « è una responsabilità individuale e collettiva far sì che il razzismo non diventi legge».
 
VIDEOCLIP
https://youtu.be/L-EAkBplGYk
 
 
 
 

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Musica Promotion

“DISTANZE”, IL NUOVO ALBUM DEI SALENTINI KEKKO KEYES & PIKYNIELLO

Published

on

Distanze è il nuovo album dei due artisti salentini Pikyniello (Luca Miccoli) e Kekko Keyes (Francesco Capone).

Anticipato dal singolo Bilibambam, accompagnato dal videoclip, il disco è un mix di cinque tracce rappresentato dall’incontro tra hip hop e reggae con uno sguardo al cantautorato.

Spiccano le collaborazioni di Cristian Mad Dopa, Gino Semeraro, Manqc e Antonio Semeraro.

Il lavoro discografico è online su tutte le piattaforme digitali.

 

 

Continue Reading

Musica Promotion

BASH AT THE BEACH

Published

on

A dare una scossa a questa estate non poco turbolenta è il collettivo Nothing New, col suo evento Bash at the beach.

Racchiudendo le passioni di quattro giovani algheresi, dal gennaio 2019 Nothing New organizza eventi che racchiudano musica, arte e sport, dando voce ad artisti locali e non. Le serate accolgono ogni tipo di musica, dall’Hardcore-Punk fino al Dub-Roots, coniugando al meglio i gusti musicali dei quattro componenti e creando delle piacevoli mescolanze stilistiche per non annoiarsi mai.

Il Lido Beach Bar, locale incorniciato dalle onde e dai colori del tramonto e spesso sede per concerti di vario genere (elettronica, acustica, ecc.), non poteva non essere il palcoscenico per l’evento Bash ah the beach il 12 settembre 2020. Il crepuscolo, coi piedi nella sabbia, il vento fra i capelli…cosa manca? Sicuramente un buon drink e tanta bella musica per dimenticare il calore estivo.

A farci ballare grazie al sound system locale (e nei limiti del rispetto delle regole) sarà il Natural Mystic Sound System con un dj set reggae. Il progetto nasce ad Alghero nel 2013 da Alex Porcu, in arte Jah Bafan, come selezionatore di vinili che comprendono la Roots 70’s, la Dub 80/90’ fino ad arrivare a sonorità più recenti dei giorni nostri.

Nel 2017 la svolta: ispirato dal progetto classico Reggae-Dub (un sistema audio autocostruito a 5 vie), Jah Bafan dà vita al Natural Mystic Sound System, ad ora composto da 3 scoop bass.

Per sua natura errante il Sound ha trovato terreno fertile in spazi occupati, centri sociali e festival, affiancandosi anche a cantanti nazionali e non, ed orbitando fra il territorio italiano e quello francese. Potrebbe anche chiamarsi “Fantastico trio”, poiché composto dal già citato fondatore Jah Bafan, dal music promoter e toaster  Kim Jah Man l’Arrow e da Sista Singing Luz, artista di orgini olandesi e colombiane.

La serata avrà anche un’area expo che ospiterà due giovani artisti: Giovanni Astorino e Fabrizio Casu.

Giovanni, classe 89’, ci mostrerà i suoi lavori dedicati al mondo del surf. Collaboratore storico del progetto “Local Surfer”, il quale si propone di raccontare attraverso grafiche e scatti le particolarità di questo sport così sconosciuto. Nel 2018 la prima pubblicazione: un libro che raccoglie storie e misteri del surf in Senegal, e che attende solo di essere vostro il 12 settembre 2020.

Fabrizio, in arte Tempesta, nasce ad Alghero nel 1994 e si divide fra disegni, illustrazioni, e musica. Membro dei collettivi “Home Mort”, “Evil Eyes”, batterista nel gruppo “Squonk” e tatuatore presso lo studio “Baldufura” (Alghero), realizza le sue grafiche d’ispirazione decadentistica, unendo raffigurazioni antiche a stili old school. I suoi lavori, spesso utilizzati per gruppi e collettivi, sono stati oggetto di varie mostre sul nostro territorio. Sarà lui ad occuparsi in toto delle grafiche della serata di Bash at the beach, le quali potranno essere ammirate (ed acquistate) in vari formati nell’area merchandising.

L’ingresso all’evento è totalmente gratuito, dunque portate con voi soltanto molta allegria (ed una mascherina): a farvi divertire ci pensiamo noi.

Continue Reading

Musica Promotion

“Benno” il nuovo singolo di Ashraff 30

Published

on

Prev1 of 2
Use your ← → (arrow) keys to browse

Benno è una parola senegalese che significa “uniti”. Nel suo nuovo singolo l’artista invita a una riflessione sul tema dell’unità, una parola molto inflazionata ma poco praticata con azioni realmente concrete. Il rimedio che Ashraff 30 propone in risposta a tale carenza di unità è un ritorno alle origini, perché è nelle radici della propria cultura che risiedono i valori della solidarietà, della fratellanza e dell’altruismo. Un monito che l’artista rivolge in particolar modo al suo popolo africano che più di qualunque altro ha l’onere e l’onore di farsi portavoce dell’unione. Quando tale valore non si fa guida di un popolo, questi incorre inevitabilmente in guerre fratricide, invasioni e saccheggi, scenari purtroppo ancora attuali nel continente africano.

(altro…)

Prev1 of 2
Use your ← → (arrow) keys to browse

Continue Reading

| most read | più letti

error: Il contenuto è protetto !!