News Top

UN NUOVO FENOMENO: KAILASH A 9 ANNI SCRIVE E CANTA CONTRO LA BRUTALITÀ DELLA POLIZIA

Published

on

Abbiamo scoperto un nuovo fenomeno, una nuova star del calibro potenziale di Koffee, ma ancora più giovane e con un testo di debutto sul  Black Lives Matter e sulla brutalità della polizia nello stile di Peter Tosh.

Se Millie Small e Koffee nella storia del Reggae sono state le prime stelle adolescenti, Kailash è ancora un bambino, a soli nove anni è già un fenomeno mediatico.

Lo avrete visto sicuramente nei video che girano sui social network. Un prodigio con una voce incantevole che sta catturando l’attenzione dei media e degli operatori del settore. Nello scrivere questo articolo ci siamo documentati affondo per trovare più informazioni possibili. Mentre cercavamo ci imbattiamo su delle sue cover storiche.

Ne ha realizzate numerose, tutte pietre miliari quali “Lord Watch Over Our Shoulders Tonight” di Garnett Silk, Slavemaster di Gregory Isaacs, Skylarking di Horace Andy ed anche la stupenda Wolves & Leopards del principe Dennis Brown.

Non canta soltanto in falsetto naturale vista la sua giovane età, suona la tastiera ed anche bene.

Il suo canale Youtube [Link] ha riscosso numerosissime visualizzazioni tanto da spingerlo al passo successivo quello di incidere una canzone tutta sua.

Kailash vive in California, lui stesso in un intervista apparsa sul jamaica-gleaner ci spiega il perché ha deciso di scrivere suonare e cantare “Seems So Strange”.

Quando George Floyd è stato ucciso, mi ha davvero colpito. Ho letto dell’ingiustizia in diversi libri, inclusi quelli su Ghandi, Martin Luther King  e Louis Armstrong. Vedere qualcosa del genere accadere nella vita reale e rendersi conto che continua a succedere, mi ha davvero scioccato e mi ha fatto sentire triste e arrabbiato. So di essere solo un ragazzino, ma volevo fare qualcosa al riguardo. Ho deciso di usare la mia voce e fare una canzone. Se ho imparato qualcosa, è quanto può essere potente la musica

 

Kailash – Seems so Strange (Police Brutality)

Il singolo è prodotto da Adrian “Donsome” Hanson per l’etichetta Donsome Records.

 

Qui abbiamo trovato un video di qualche anno fa, pensate sul Welcome to JamRock dove suona e canta.

Non è incredibile ?

Advertisement

Click to comment

| most read | più letti

Copyright © 2020 - Ass Culturale No Profit Reggae Revolution -

Exit mobile version