News Top

JAH CURE RISCHIA MOLTI PIÙ ANNI IN CORTE D’APPELLO

Published

on

Dopo la sentenza di 6 anni di carcere credevamo che il caso Jah Cure fosse chiuso ed invece no, una cosa ci è sfuggita e che a quanto pare potrebbe fare la differenza.

È stato ritenuto colpevole per una delle due accuse mosse contro di lui dai pubblici ministeri olandesi il 22 marzo. Il giudice ha ritenuto che non vi fossero prove sufficienti a dimostrare che fosse colpevole dell’accusa di tentato omicidio volontario e lo ha condannato solo per un reato minore.

L’accusa non contenta, ha richiesto di portare in giudizio l’intero caso presso la Corte d’Appello in modo da essere considerato il reato tentato omicidio premeditato, sulla base di prove che includono note vocali incriminanti, messaggi testuali che minacciano di pugnalare e uccidere il promotore migliaia di volte ma soprattutto c’è un testimone oculare !

Durante il processo, Jah Cure ha affermato di aver agito per legittima difesa poiché aveva paura del promotore. Tuttavia, le prove presentate dal pubblico ministero dipingono il cantante giamaicano come un uomo violento ed  incontrollabile che era determinato a uccidere il promotore dopo che non gli aveva pagato i soldi per la sua esibizione ad un evento precedente.

COSA POTREBBE ACCADERE A JAH CURE ?

La revisione in Corte d’Appello potrebbe portare ad un cambio di accusa da tentato omicidio ad omicidio premeditato. I giudici hanno chiesto i suoi files al governo giamaicano, relativi al passato in cui Jah Cure è stato condannato a 15 anni e scontato poi solo 8. Questo per dimostrare che è un violento e che ha dei precedenti in tal senso.

Se dovesse perdere anche questa causa non abbiamo certezza della condanna ma alcune fonti parlano del triplo o più, dei 6 anni di condanna.

 

 

CASO JAH CURE: EMESSA LA SENTENZA DEFINITIVA

Advertisement

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 × 3 =

Exit mobile version