Viaggio in Giamaica

GIAMAICA IN TEMPI DI COVID, COME MUOVERSI TRA VISA E COPRIFUOCO ?

Published

on

L’articolo su come raggiungere l’isola del reggae in tempi di covid, ha avuto un notevole interesse. Quindi aggiorniamo la Rubrica Viaggio in Jamaica. La volta scorsa abbiamo parlato su come arrivare, con tutte le rotte aeree possibili (vedi in basso ndr).

 

In questo analizziamo un altro aspetto:

Siamo riusciti ad atterrare sull’isola, cosa ci aspetta ?

Il primo obiettivo superare l’immigrazione per evitare la quarantena o di essere rimandati a casa. Prima di partire, vi consigliamo di verificare il paese da dove provenite se è nell’elenco di quelli in cui si richiede il pre-test. Non è scontato, a secondo della situazione si aprono e chiudono le barriere. In alcuni casi si deve dimostrazione di non essere infetto, caricando il certificato on line.

 

Il 10 Ottobre qualcosa cambierà, sarà più accessibile entrare in Giamaica seguendo le regole sotto riportate:

  1. Verrà mantenuto il requisito di pre-test per i visitatori provenienti da paesi ad alto rischio. Il nuovo test è più veloce ed economico di quelli utilizzati fin ora.
  2. Sulla piattaforma visitjamaica non si dovrà più caricare il certificatoCOVID-19 negativo. Sarà comunque richiesto di presentare l’autorizzazione di viaggio in aeroporto al momento del check-in per il volo. 
  3. I residenti in Giamaica continueranno a richiedere la loro autorizzazione di viaggio sul sito Jamcovid e non sono soggetti all’obbligo di pre-test.

“Holness ha riferitoche il governo è in trattative avanzate per implementare un piano assicurativo per i servizi sanitari e la logistica che sarà obbligatorio per i visitatori in Giamaica. “Puntiamo a una data effettiva del 1 ° novembre 2020. Questo piano fornirà assistenza medica locale e servizi di ambulanza aerea, ove necessario, per i visitatori che si ammalano mentre si trovano in Giamaica”, ha detto Holness alla Camera dei Rappresentanti.”

 

Entrati nel paese, la seconda cosa da fare è organizzarsi.

Resta l’odiato coprifuoco che fa rintanare tutti in casa. C’è l’esercito e l’arresto immediato quindi non si scherza. Meglio uscire con una mascherina indossata.

Come da immagine per il weekend degli eroi  il 18 e 19 ottobre ci sono misure particolari per poi tornare agli orari classici fino al 1 novembre. Quindi meglio seguire gli aggiornamenti a seconda delle festività che servono ad evitare assembramenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da giovedì 8 ottobre a domenica 18 ottobre, il coprifuoco notturno continuerà tra le 20:00 e le 05:00 (ora locale). Il coprifuoco sarà esteso per il fine settimana degli eroi da domenica 18 ottobre a martedì 20 ottobre, con il coprifuoco dalle 15:00 di domenica alle 08:00 di lunedì 19 ottobre e dalle 15:00 in poi. Dal lunedì al martedì fino alle 05:00. Il coprifuoco notturno dalle 21:00 alle 05:00 continuerà dallo stesso martedì 20 ottobre fino al 1 novembre.

Nelle comunità di Whitfield Town (St Andrew Parish) e Waterford a Portmore (St Catherine Parish) sono in vigore misure più severe con un coprifuoco applicato dalle 18:00 alle 05:00 fino al 20 ottobre. Durante questo periodo, raduni di più di sei persone le persone sono vietate.

 

Pochi divertimenti tanto sole e tanto mare !

Non resta poco o niente della vita notturna a causa del coprifuoco che obbliga la chiusura. Quindi è bene programmare una vacanza di relax con tanto mare e sole da tornare così abbronzati da fare invidia.

Niente party nemmeno diurni e niente Sound System. Anche i concerti sono vietati in questo momento.

Alcune attrazioni stanno lentamente aprendo, valutate gli spostamenti, tranne le Dunn’s River Falls che non hanno mai chiuso, come dicono le voci,  sono di proprietà dello stato.

 

***ATTENZIONE:

QUESTO ARTICOLO HA VALORE FINO AL 18 OTTOBRE 2020 – SUCCESSIVAMENTE SI SPERA IN UN ALLENTAMENTO PER  IL PERIODO DI ALTA STAGIONE ,CHE RISCIA DI SALTARE.

 

Leggi anche:

GIAMAICA – IMPOSTO IL COPRIFUOCO – NUOVI CONTAGI – 3 MORTI

Immagini collegate:

Advertisement

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Annulla risposta

Exit mobile version