Connect with us

News Top

BURNING SPEAR RIPENDE A CANTARE PER IL VACCINO, LEE PERRY LO ATTACCA E LO METTE IN DISCUSSIONE

Published

on

Burning-Spears PRO VAX

Uno degli ultimi pionieri del Reggae rimasto in vita ha ripreso a cantare dopo anni ed anni di silenzio. La sua voce è per una giusta causa, quella di invogliare la massive a debellare il corona virus. Il modo e la posizione favorevole non è piaciuto ai Rasta dell’isola ed in particolare a Lee Perry che con parole pesanti, ha messo in discussione niente poco di meno che il Roots Master e il suo modo di essere un Rasta.

Vediamo cosa è successo:

Burning Spear, dal 2016 si sia ritirato dalla scena, da qualche anno ha smesso di cantare nei grandi concerti, diversamente è sempre attivo sui social ed ha mantenuto un legame forte con i suoi fans. Non ha mai smesso di combattere per i suoi diritti discografici, ma ha preso una posizione netta rispetto alle dichiarazioni che arrivano dagli artisti sull’isola sul vaccino.

In tanti si sono espressi per la disubbidienza civile, Tony Rebel più morbidamente ha dichiarato che grazie al cibo naturale che mangia tutti i giorni sconfiggerà il Corona e non vuole essere vaccinato anche se questo significa non andare più in tour internazionali. Sulla stessa linea Cronixx che ricorda ai potenti della terra che nessuno può dire ai Rasta che l’alimentazione naturale non sia sufficiente a debellare un virus.

Nell’ultima settimana, Sizzla ha incoraggiato i giamaicani, compreso il governatore, il primo ministro Andrew Holness e tutti gli altri politici, a rifiutarsi di prendere il vaccino poiché era stato progettato con cattive intenzioni. in un suo video post ha dichiarato letteralmente che le schifezze che ci mettono dentro sono pericolose…. e se ci mettessero i micro-cip per debellare i neri ?
L’unico che pubblicamente ha riferito che ci metterà la faccia e la sua immagine per promuovere la vaccinazione è stato Sean Paul.

Contrariamente a quanto si poteva immaginare anche tra i Rasta, è a favore del vaccino anche il Roots Master che ha pubblicato due foto durante la sua seconda iniezione. Non gli sembrato abbastanza a farsi immortalare durante e dopo averlo assunto. Burning Spear ha voluto fare di più sul suo profilo Fb) ha ripreso a cantare intonando una canzone a favore del vaccino. ( vi diamo il Link ndr)

I commenti di Lee Perry sono arrivati dopo qualche giorno, in netto e forte contrasto ha respinto qualsiasi idea di prendere il vaccino anti COVID-19 , ha messo in dubbio la “rettitudine” dei rasta che accettano la vaccinazione.
“Ma c’è qualcosa che mi chiedo: I Rasta non dovrebbe difendere la libertà, contro la schiavitù e contro il sistema babilonese? Come mai alcuni di loro che si definiscono Rasta stanno promuovendo esattamente quel sistema dicendo alle persone di mascherarsi e di vaccinarsi, mentre noi dovremmo sapere cosa significa?

Buju Banton, Spragga Benz, Queen Ifrica, Kabaka Pyramid, hanno etichettato il vaccino “The Babylon Curse“.

Attendiamo un eventuale risposta di Burning Spear, intanto sembra sia nata una battaglia di posizioni pro o no vax.

 

Vedi Il VIDEO DI BURNING SPEAR PER IL VACCINO   QUI – Guys don’t let the virus win..

BURNING SPEAR RIPENDE A CANTARE PER IL VACCINO

https://www.facebook.com/watch/?v=575420090089466

fonte: dancehallmag.com

Advertisement
Promuovi Gratis: Video e Singoli e Album Reggae e Dancehall

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + 12 =

Advertisement
One Love Associazione Culturale
Advertisement