Connect with us

Rasta

AIUTIAMO A COSTRUIRE UNA CASA PER L’ ANZIANO RASTA BONGO CECIL

Published

on

L’ Organizzazione Rastafari No-Profit “Word Sound Power Collective”, che si occupa di aiutare gli anziani Rasta in difficoltà,  sta raccogliendo fondi per costruire una nuova casa all’anziano Rastafari Ancient Bongo Cecil.

Non è la prima volta che l’ Organizzazione WSPC (Word Sound Power Collective) costruisce case per i Rastafari Elder. Le condizioni di vita in un paese come la Jamaica possono essere molto difficili e, in molti casi, soprattutto per gli anziani che non potendo più lavorare possono contare soltanto sull’ aiuto diretto dei loro familiari.

La situazione peggiora, però, quando la famiglie di origine non hanno più contatti con i nostri Anziani perché questi, a motivo della loro scelta di fede, vengono allontanati dal resto dei familiari.

Allora i Rastafari Elders possono contare solamente sul supporto che arriva dall’ interno del Movimento, ed è proprio qui che entra in scena WSPC.

Dal 2006, l’ Organizzazione, che è interamente fondata sul volontariato e non prevede stipendi per nessuno dei suoi membri, ha raccolto oltre 76.000 dollari a favore dell’assistenza agli anziani Rastafari. Questo include cure mediche, necessità quotidiane e nuove case costruite da zero.

Il Collettivo, nato diciassette anni fa come una piccola iniziativa personale tra un ristretto gruppo di fratelli e sorelle Rasta negli USA, è cresciuto fino a servire gli anziani Rastafari nelle comunità della Giamaica, degli Stati Uniti e dell’Etiopia.

 

Ancient Bongo Cecil, la sua storia.

Classe 1936, nato nella contea di St Elizabeth in Giamaica e ha abbracciato la vita Rastafari all’età di 30 anni.

Nel 1957 Bongo Cecil arrivò a Montego Bay per cercare lavoro e affittò una porzione di una stanza in un luogo noto come Rocky Point, nella comunità di Granville. L’affitto settimanale era di cinque scellini. L’ Anziano risiedette a Granville dal 1957 al 1960. Lavorava fuori dalla contea di St. James, occupandosi della raccolta della canna da zucchero, del disboscamento della terra, del taglio della legna, dello scavo di pozzi, dell’aratura dei campi e di qualsiasi lavoro che richiedesse forza fisica.

Dopo quattro anni di permanenza a Granville, Bongo Cecil abbandonò la sua metà della stanza e tornò nella sua città natale di St Elizabeth per cercare lavoro utilizzando il machete, il piccone e il forcone nella sua comunità e nelle zone limitrofe.

Dopo molti anni, Bongo Cecil tornò a Granville St James e prese casa nella cucina del Pitfour Nyah Binghi Grounds, ovvero uno dei più noti Tabernacoli Rastafari in Jamaica, questo era infatti l’unico posto disponibile.

Non aveva una stanza o un letto, solo tre lastre di legno duro che usava come sedili durante il giorno. Per cucinare usava il camino comune della cucina.

Dopo qualche anno, a Bongo Cecil fu offerto un posto letto nell’ufficio del Nyah Binghi center, all’interno della proprietà. Sfortunatamente, rimase ferito mentre spingeva una ruota di pietre e detriti e venne ricoverato all’ospedale regionale di Cornwall. Dopo essere stato rimandato a casa dall’ospedale, l’Anziano non poteva continuare a vivere nell’ufficio.

Con l’approvazione del Property Manager e dell’Antico Bongo Isaac e con il contributo caritatevole del Word Sound Power Collective (WSPC), fu costruita una piccola stanza che condivideva due lati dell’alloggio sul terreno del Nyah Binghi center. La stanza non aveva un tetto indipendente. L’ Ancient Bongo Cecil rimase in questa struttura temporanea per sette anni.

Qualche mese fa, La Granville United Providence Society, che gestisce i terreni di quella zona, su richiesta di Ras Flako Tafari ( Vice Presidente di WSPC) ha messo a disposizione un appezzamento di terreno e il Word Sound Power Collective ha accettato di iniziare una raccolta fondi per costruire una casa permanente per l’Anziano Bongo Cecil.

Potete fare la differenza donando oggi stesso al Word Sound Power Collective tramite la campagna di Gofund.me a questo indirizzo

https://gofund.me/930b9e5f

La missione del Word Sound Power Collective, come organizzazione No-Profit, è quella di  mobilitare la comunità Rastafari e altre persone che la pensano allo stesso modo per fornire sostegno agli Anziani Rastafari in Jamaica e in ogni parte del mondo. Questo sostegno comprende la fornitura di beni di prima necessità come cibo, vestiti e alloggio, oltre a bisogni di natura medica.

L’obiettivo finale è, come dice il Credo Rastafari,  garantire che gli affamati siano nutriti, coloro che sono nudi vestiti, i malati nutriti, gli anziani protetti e i neonati curati.

Perfect Love

 

 


 

Immagini collegate:

Advertisement

Advertisement
error: Il contenuto è protetto !!