Run it Agency

Run it Agency

Una raccolta di classici delle regine di Trojan disponibile dal 25 ottobre

L’iconica etichetta Trojan Records / BMG presenta oggi i dettagli della sua più recente proposta musicale: Love Is All I Bring, un progetto toccante e primo nel suo genere, che verrà pubblicato venerdì 25 ottobre. Una compilation che raccoglie successi e rarità delle regine di Trojan, una serie di brani straordinari scelti uno ad uno e cantati da una selezione di alcune delle più grandi voci femminili della musica reggae.

Love Is All I Bring mette così in risalto le talentuose interpreti femminili della Trojan Records, che nel mondo del reggae spesso possono essere trascurate. Con le voci di artiste del calibro di Millie Small, Althea & Donna, Marcia Griffith, Phyllis Dillion e Susan Cadogan e le produzioni di Sonia Pottinger, questo disco tutto femminile include anche alcune note personali della musicista Rhoda Dakar.

Suddivisa in 2 dischi / LP (versione estesa), con hit su uno e rarità sull’altro, questa compilation comprende alcuni dei più grandi brani del reggae, sottolineando l’importanza e il talento delle artiste donne giamaicane.

Curato da Trojan per mettere in luce le molte donne influenti che incarnano il suo sound, il disco rende omaggio alle figure femminili di spicco che hanno aperto la strada alle artiste reggae di oggi, e allo stesso tempo dà forma e definisce la storia di Trojan attraverso una musica potente e significativa che continua a risuonare nel cuore della cultura reggae e in tutto il mondo.

La cantante reggae Rhoda Dakar ha avuto un ruolo chiave nel dare vita al concept di questo disco e quando ne ha parlato ha detto: “Ho avuto il privilegio di vedere alcune di queste grandi cantanti dal vivo e ho voluto ringraziarle per la loro musica”.

Love Is All I Bring può essere pre-ordinato in formato CD e vinile e dal 25 ottobre sarà disponibile anche su tutte le piattaforme digitali.

Lunedì, 16 Settembre 2019 08:59

Stargate Backing Band presenta B.U Riddim

Stargate Backing Band presenta il primo lavoro discografico, il B.U Riddim. Un titolo che è una dichiarazioni di intenti: pronunciato in inglese, “be you”, significa infatti “sii tu, non imbrogliare, sii te stesso” e simboleggia quindi il desiderio della band di realizzazione e concretizzazione attraverso questa prima produzione.

Il one riddim album riunisce 17 cantanti internazionali tra cui alcuni grandi nomi del reggae come Luciano ‘The Messenjah’, Jah Mason, Exco Levi e Denham Smith aka Chilli, ma anche nuovi talenti da scoprire come Darrio, Kenny Smyth, Jah Torius, Jahlani Muziq (il giovane pupillo di Luciano) dalla Giamaica o Makkan J dal Senegal. Presenti inoltre Fitta Warri, Deliman, Sun Sooley, Faïanatur, Marcus Davidson, Jerry Julian, King Lorenzo e Lan Netty.

L’album esce in concomitanza con il videoclip del brano True To The Music di Luciano ‘The Messenjah’, l’artista fiore all’occhiello del progetto B.U Riddim. Questa traccia è un inno alle melodie e al groove della musica reggae, il misticismo del sentimento positivo e benefattore esercitato sul mondo sin dal suo inizio, vero battito del cuore della Giamaica.

Il video è stato diretto da Romain ‘Sherkahn’ Chiffre e mette in scena il famoso ballerino-coreografo Orville ‘Xpressionz’ Hall, direttore artistico del teatro Xpressionz e giudice del programma di danza #1 della televisione giamaicana Dancin’ Dynamites da sette anni. Lo troviamo qui ad incarnare il ruolo di un anziano in una commedia che ci immerge nei conflitti della vita quotidiana dei protagonisti George ed Esmeralda. Entrambi divertenti e accattivanti, questi due ottuagenari che non sopportano più se stessi e che allo stesso tempo sono inseparabili, ritrovano la complicità che li univa quando erano giovani e il loro amore per il ballo ascoltando la traccia True To The Music.

Il mix è stato realizzato da Denis Terry presso lo Studio K e il mastering è stato curato da Olivier Planchard presso il Middle Side Mastering, entrambi partner privilegiati di Stargate Productions. L’album B.U Riddim è disponibile su tutte le piattaforme digitali con distribuzione a cura di Dibyz-Music e presto anche su stargatebackingband.com in formato digipack CD.

Mercoledì, 04 Settembre 2019 08:51

OVERJAM: L'OTTAVA EDIZIONE CHIUSA CON SUCCESSO

Più di 4000 persone al giorno provenienti da 25 paesi hanno partecipato all’ottava edizione dell’Overjam International Reggae Festival, che si è tenuto dal 15 al 18 agosto a Tolmino (Slovenia), un nuovo successo sia per la risposta del pubblico che per il livello artistico e organizzativo.

Sul palco Maver si sono alternati 24 artisti, tra cui i mitici giamaicani Israel Vibration, l’instancabile Queen Ifrica, Junior Kelly, Ward 21, Cali P, la caraibica Reemah, Lion D e la festa finale con Alborosie e Zion Train, oltre a numerosi rappresentanti delle scene reggae balcanica, italiana, austriaca e tedesca. La festa è continuata ogni giorno con la Dancehall in riva al fiume fino alle 4 del mattino.

Inoltre, l’Overjam si è consolidato come un festival per le famiglie, con oltre 200 bambini sotto i 12 anni in questa occasione, grazie alle attività extra-musicali (area per bambini, laboratori e conferenze), l’ambiente naturale privilegiato ai piedi del Parco Nazionale del Triglav nella valle del fiume Isonzo, l’atmosfera calma e il clima piacevole.

Dopo tre anni di gestione dell’evento, gli attuali promoter restituiscono questa responsabilità ai fondatori del festival e mandano i loro più sentiti ringraziamenti ai partecipanti delle ultime edizioni e augurano all’Overjam un percorso di successo verso il decimo anniversario.

La prossima edizione si terrà dal 20 al 22 agosto 2020 nello stesso luogo e i biglietti saranno presto in vendita su www.overjamfestival.com.

Giovedì, 01 Agosto 2019 12:38

MENO DI DUE SETTIMANE ALL'OVERJAM 2019

Dal 15 al 18 agosto con Alborosie, Israel Vibration, Queen Ifrica e Junior Kelly

Mancano meno di due settimane all’Overjam International Reggae Festival ed è già tutto pronto per questa ottava edizione, che si svolgerà dal 15 al 18 agosto a Tolmino (Slovenia), sulle rive del fiume Isonzo.

In line up più di 40 artisti internazionali, tra cui spiccano Alborosie & Shengen Clan, Israel Vibration, Queen Ifrica, Junior Kelly, Ward 21, Zion Train, Cali P, Lion D e Raphael. Il palcoscenico della spiaggia accoglierà molti sound system amici storici del festival, insieme a diverse novità e la ricca programmazione extramusicale vede confermati i consueti incontri della University, corsi e workshop e l’area per bambini Overjam4Kidz nelle giornate di venerdì 16 e sabato 17; non mancheranno inoltre il mercatino e un’ampia offerta gastronomica.

Quest’anno, durante il giorno sarà possibile scegliere tra nove diversi workshop che si terranno sulla spiaggia fluviale dalle 11 alle 18, dallo slackline insieme a una crew di Malta, alla meditazione con campane tibetane, dalla pittura alle decorazioni con henné e la possibilità di essere guidati nella creazione di acchiappasogni. Inoltre sarà possibile partecipare a un laboratorio di musica africana molto speciale, organizzato dal gruppo sloveno Bokademia.

Due le sessioni della tradizionale Overjam University: venerdì 16 si parlerà di attività sostenibili ed ecologiche, con particolare attenzione all’utilizzo della canapa e dei suoi derivati, con la presenza di Ziggi Earthwide; mentre sabato 17 il tema centrale sarà la cultura dei sound system nel Regno Unito e il suo impatto sociale dagli anni ’50 nelle comunità di origine caraibica fino agli eventi e aree attualmente più massificati.

L’impegno con l’ambiente verrà messo in pratica in particolare con l’uso di materiali riciclabili e biodegradabili e un’ampia offerta di cibo vegano. Inoltre è stata aggiunta l’opzione di noleggiare una tenda ‘Kartent’, già assemblata e pronto all’uso, 100% riciclabile e completamente resistente al sole e alla pioggia.

Come sempre, il festival si svolgerà in una location spettacolare: la confluenza dei fiumi Isonzo e Tolminka, vicino al Parco Nazionale del Triglav, a pochi chilometri da Trieste e Lubiana.

Sia gli abbonamenti (€ 100 più commissioni) che i biglietti giornalieri (€ 39 più commissioni), incluso il campeggio, sono in vendita sul sito Web Mhshop. I bambini fino a 12 anni entrano gratuitamente, così come gli accompagnatori di persone disabili. Acquistando quattro abbonamenti è possibile risparmiare €30 sull’importo totale. Ancora disponibili anche alcuni biglietti con accesso alla “Comfort Area”, un’area con WiFi potenziato, bar e servizi propri, nonché un ingresso più vicino dalla città, con un proprio parcheggio e accesso diretto al palco principale. L’area campeggio e le biglietterie apriranno mercoledì 14 agosto.

Tutte le info sono disponibili su www.overjamfestival.com.

In seguito alla pubblicazione del suo ultimo EP Nah Leave Me Corner, il francese Taiwan MC torna con il single Colombian Gyal, estratto del suo prossimo disco, previsto per novembre. Si tratta di un brano dal sapore latino realizzato insieme alla talentuosa cantante Paloma Pradal.

La collaborazione con Pradal ha già incendiato i dancefloor di tutto il mondo grazie all’enorme successo del single Catalina, lanciato nel 2017 con il primo album di Taiwan Cool & Deadly, e che ha già più di 50 milioni di riproduzioni, la maggior parte in America Latina.

Prodotta da S.O.A.P (Son Of A Pitch) e pubblicata da Chinese Man Records, Colombian Gyal è disponibile su tutte le piattaforme digitali.

 

Lunedì, 22 Luglio 2019 09:31

BLIND REVERENDO: 'SEARCHING THE WAVES'

Il cantante e compositore Blind Reverendo anticipa il suo nuovo disco in uscita a settembre con il singolo omonimo Searching The Waves featuring Las Chachas Tropical, pubblicato da RedGoldGreen Label.

Mario Rivoiro, nato in Italia ma residente a Barcellona da molto tempo, nonostante abbia perso la vista a soli 8 anni, da sempre esplora il mondo per dedicarsi ai suoi due grandi amori: la musica e il surf.

Proprio durante uno dei suoi viaggi, mentre si trovava in Messico, ha composto questo brano insieme a Las Chachas Tropical, collettivo con cui condivide queste sue passioni. Ed è infatti al surf che è dedicata la title track: una metafora della vita in cui cavalcare l’onda rispecchia il saper godere del momento presente e viverlo appieno. E anche se l’allenamento può essere duro e la ricerca dell’onda perfetta comporta pazienza, poi arriverà la ricompensa, proprio come nella vita.

Il video che accompagna il singolo è stato diretto da Clément Esso per The Mirror Films ed è stato girato in Messico, a Barcellona, dove Mario si allena abitualmente e a Bilbao in occasione del Txapelketa surfing – campionato di Surf Adattato.

Searching The Waves è disponibile su tutte le piattaforme digitali e il video è visibile sul canale ufficiale YouTube del cantante.

SumeRR, l’artista giamaicana residente a Tenerife, presenta il suo nuovo singolo e videoclip Crush con la collaborazione di Lasai, uno degli artisti più importanti del reggae spagnolo, in una combination che si sposa perfettamente con la produzione dancehall creata da Ras Kuko (Bass Kulcha Music).

In questo nuovo brano, il secondo dopo il suo debutto in Europa con Old School, la cantante dimostra la sua versatilità. Se nel primo ha fatto conoscere il suo lato più roots, in Crush non lascia dubbi sulla facilità con cui si cimenta anche in uno stile come la dancehall, rendendo omaggio alle sue radici giamaicane e bilanciando la sua voce con quella di Lasai, uno fra gli artisti più attivi della scena spagnola, dotato di grande esperienza sia sul palco che in studio.

Questa nuova release consolida l’unione musicale di SumeRR con il produttore e cantante Ras Kuko, la cui band la accompagnerà anche nei suoi prossimi spettacoli dal vivo.

Crush è disponibile su tutte le piattaforme digitali e il video, realizzato da T.Kimono, può essere visto sul canale YouTube della cantante.

Calafrocampano e Mattune presentano CBD tie? (Rising Time Label), la prima canzone italiana che parla esplicitamente di cannabis light e del dilemma sul CBD, THC ed annessa legalizzazione. Il producer del beat è Giorgio Pacifici (Bear Bros.) e il progetto include inoltre il primo reggae ganja videogame della storia e un cartoon video, di cui gli stessi Manlio Calafrocampano e Mattune non sono solo i protagonisti ma anche i creatori in collaborazione con il programmatore romano Greg.

CBD tie, dal dialetto salentino “Cosa vedi tu?”, dalle sonorità digital giamaicane (che ricorda i suoni Casio in 8bit e le soundtrack dello storico videogioco Super Mario) viene cantata in italiano ed in dialetto e risulta spensierata ed alquanto sarcastica riguardo l’esplosione del CBD nel bel paese con negozi, tabaccherie e farmacie pronti a vendere le infiorescenze di canapa cavalcando il business verde che a discapito del THC si è sviluppato prima della sentenza della Cassazione che a fine maggio ha fatto tremare le gambe a molti dei nuovi imprenditori del settore CBD in procinto di investire in un mercato verde e bio sostenibile. In ogni caso il messaggio fondamentale di questo brano è la legalizzazione della Marjiuana sotto tutti i suoi aspetti.

L’official video e le scene cartoon del videogame sono un’esplosione di colore e positività che a ritmo di raggamuffin ci accompagnano in un viaggio tra realtà e virtuale con i personaggi Manlio e Mattune che si ritrovano catapultati in un universo parallelo a lottare per liberare CBD e THC dalle grinfie di una piovra repressiva capitalista giunta da un altro pianeta. Il videogame è gratuito ed è possibile giocarci senza bisogno di download: http://bit.ly/2RzuA3Z.

A questo progetto partecipano diversi sponsor, partner e crew a supporto della causa di promozione e legalizzazione: Hemporium (il primo grow shop della capitale), Erba di Roma (coffee shop aperto h24), Ziggi (marchio internazionale di cartine), Sativa Crew (brand streetwear), THC T-shirt HardCore (brand calabrese di merchandising artistico), Maggio Reggae (crew di Firenze promotrice della reggae music e in procinto di sviluppare una linea CBD), Be Leaf Magazine, Rising Time, Compari Sodi, RahStars e molti altri.

I Riptiders, tra i più giovani rappresentanti della scena reggae sarda, presentano Mantenendo Il Mondo In Pugno, singolo accompagnato da videoclip che anticipa quello che sarà il loro secondo disco, Vol. 2.

Il produttore e responsabile dell’etichetta Black Box Records, Antonio Papant’ò Leardi, dice che: “questo brano rappresenta alla perfezione l’anello di congiunzione tra Vol.1 e il nuovo disco in preparazione. La scelta di non usare loop e strumenti virtuali per quanto riguarda il lato musicale e le liriche sempre più conscious segnano la strada della band”.

Dal canto suo Marco Serra, autore del singolo e voce della band, racconta: “Mantenendo Il Mondo In Pugno parla del sentirsi completi. Suggerisce quello che accade quando, una volta deciso di non scendere a compromessi, si affronta la vita a pieno. Parla della possibilità di vivere in condivisione con qualcuno che ci faccia sentire a nostro agio e in perfetta armonia col nostro “io” più profondo. Solo così si può raggiungere un equilibrio perfetto e avere quasi la sensazione, suggerita dal titolo del brano, di avere il mondo in pugno”.

Mantenendo Il Mondo In Pugno vede la partecipazione straordinaria della sezione fiati composta da Gioele Crabuzza e Giona Crabuzza ed è disponibile su tutte le piattaforme digitali, mentre il video è visibile su YouTube.

Martedì, 04 Giugno 2019 12:08

ACCUMENCIA LU PARTY

Accumencia lu party è il singolo nato dalla collaborazione di tre grandi nomi: il collettivo siciliano Shakalab e due grandi esponenti del raggamuffin in Italia, i salentini Sud Sound System e Brusco. Qui riuniti in un unico progetto e prodotti da Princevibe, hanno creato inevitabilmente una grande festa musicale che non lascia indifferenti e va a costituire un nuovo tassello di questa avventura discografica in continua ascesa.

Sette persone alle liriche che si alternano per tre minuti e quindici secondi di fuoco in un omaggio al raggamuffin di una volta, dove il dialetto siciliano si mischia perfettamente a quello salentino dei Sud Sound System e allo stile inconfondibile di Brusco, in gran spolvero come non mai. È un inno alla festa, quelle feste in cui si girava il 45 giri e sulla strumentale si alternavano una sfilza di DJ e Toasters, ognuno col suo stile e peculiarità.

Il raggamuffin sta a poco a poco riprendendo il suo spazio nel panorama discografico italiano grazie ad un rinnovato spirito di unione ed entusiasmo. È una storia che non è destinata a fermarsi, il party è appena iniziato!

Accumencia lu party è disponibile su tutte le piattaforme digitali e arriva accompagnato da un video che è stato presentato in anteprima in diretta su YouTube.

Pagina 1 di 10