Run it Agency

Run it Agency

Lunedì, 20 Gennaio 2020 12:35

RUN DI VIBE 2019

Run it Agency - ufficio stampa specializzato in musica reggae - augura un felice 2020 a tutti gli amanti del reggae e offre una mixtape con la musica che ha promosso nel 2019.

Run Di Vibe 2019 è stata mixata da Kaya Sound ed è disponibile su Soundcloud in download gratuito, e su MixcloudYouTube.

TRACKLIST

Wicked Dub Division – We Are One (album Deepest)
The Young Tree – Countdown (album Borderline)
The Young Tree – Sniper (album Borderline)
The Lambsbread – Pass Me The Fire (single, Next Generation Productions)
Marcia Griffiths – Steppin Out Of Babylon (album Love Is All I Bring, Trojan Records)
Sophia George – Girlie Girlie (album Love Is All I Bring, Trojan Records)
United Flavour ft. Morodo – No Voy A Cambiar (single, Batelier Records)
Sista Namely & The Islanders – Positive (album Here And Now, Black Box Records)
Train To Roots – Denaro (single, INRI)
Sun Sooley – Rise Again (album Rise And Shine, Universoul Records)
SumeRR – Old School (single)
Riptiders – Mantenendo Il Mondo In Pugno (single, Black Box Records)
Wicked Dub Division – Your Burning Heart (album Deepest)
Sista Namely & The Islanders – We Don’t Need (album Here And Now, Black Box Records)
Stargate Backing Band & Luciano – True To The Music (album B.U Riddim, Stargate Productions)
Stargate Backing Band & Jah Mason – Human Trafficking (album B.U Riddim, Stargate Productions)
Lady Flavia – Il Meglio Di Sé (single, Vibes Corner)
Taiwan MC ft. Paloma Pradal – Colombian Gyal (single, Chinese Man Records)
SumeRR ft. Lasai – Crush (single)
S Pri ft. G.Baby – Touch Your Body (single)
Shakalab ft. Sud Sound System & Brusco – Accumencia Lu Party (single)
Manlio Calafrocampano ft. Mattune – CBD Tie? (single, Rising Time Label)
S Pri – Cheers To Life (single)
Chinese Man, Scratch Bandits Crew & Baja Frequencia – The Drop (single, Chinese Man Records)
Train To Roots – Oi (single, INRI)

 

Lunedì, 20 Gennaio 2020 12:14

CHRISTOS DC PUBBLICA L'ALBUM "SELF EVIDENT"

Christos DC, cantante roots reggae con toni toccanti, presenta il suo nuovo album Self Evident attraverso la sua etichetta, Honest Music. Il progetto di dieci canzoni è messo in evidenza dal primo singolo I Reserve The Right, con il brasiliano Dada Yute.

Dopo due anni di lavoro, Self Evident è l’album più profondo e tradizionalmente radicato del cantante, cantautore e produttore greco-americano. Attraverso dieci tracce, la voce angosciata e delicata di Christos si mescola con una tavolozza colorata di fiati morbidi e frizzanti, allegre chitarre celesti, percussioni di “domande e risposte” e batteria e basso delicatamente insistenti.

Mantenendo l’eredità greca del suo autore, i testi si pongono profonde domande filosofiche, favorendo una maggiore comprensione delle complessità della vita. Silence giudica il ruolo di non dire nulla nelle nostre interazioni, facendo eco al filosofo greco Aristotele valutando i fatti più delle parole (e chiudendo con un coro che ricorda il classico ska Wings Of A Dove). Better To Be Free è una riflessione sul concetto di libertà, classificandolo come più importante della familiarità o della sicurezza.

La natura fluida della musica di Christos si riflette anche nella scelta diegl ospiti. Gli Skankin Monks di Amsterdam offrono il ritmo di Better To Be Free, mentre i fiorentini deDUBros fanno da sfondo a Be Wise. L’unica combinazione vocale è socialmente conscious: il singolo I Reserve The Right presenta l’incredibile cantante Dada Yute, una giovane stella di San Paolo.

La title track sarà conosciuta dai fan del World A Reggae Riddim, prodotto da K-Jah Sound della Polonia e commissionato dalla rivista online World A Reggae. La dichiarazione di chiusura In Peace è stata coprodotta da Tomasz Wojcik, anche lui polacco, con musicisti dei Maleo Reggae Rockers. Il progetto Self Evident è stato mixato dal maestro dub di St Croix Laurent Tippy Alfred, noto per il suo lavoro con il compianto Vaughn Benjamin di Akae Beka.

“Mi è sempre piaciuto il reggae della vecchia scuola e questo si riflette nel suono di questo album”, afferma Christos sul suo progetto. “Le sezioni di fiati sono diventate parte integrante del mio suono e svolgono un ruolo importante. Non ho fatto alcun tentativo di creare un sound moderno poiché una sensazione organica sembrava adattarsi meglio al progetto. I testi sono di natura piuttosto filosofica. e affrontano questioni come la connessione tra il nostro cuore e la nostra mente, nonché il significato del silenzio nei nostri impegni umani “.

Con un sound uniforme e pieno di sentimento, Self Evident si ritrova in quella enclave sempre più rara di musica reggae culturale toccante, rigenerante e rinnovatrice. È un album che ti introduce delicatamente in un mondo più profondo e introspettivo e, come suggerisce il nome, deve solo essere ascoltato per chiarire le sue verità.

Self Evident è disponibile in digitale su iTunes e Amazon, mentre il CD è in vendita sulla pagina Bandcamp di Christos DC.

Giovedì, 12 Dicembre 2019 09:41

S Pri presenta Touch Your Body ft. G.Baby

Secondo anticipo del suo primo EP, dopo Cheers To Life

L'artista austriaco residente a Manchester S Pri presenta il suo nuovo singolo Touch Your Body. Questa è la seconda anteprima di quello che sarà il suo primo EP, previsto per il 2020, dopo Cheers To Life, pubblicato lo scorso luglio.

Touch Your Body esce con la collaborazione dell'artista emergente canadese G.Baby su un ritmo dance / pop moderno con sentori di hip hop e una melodia seducente.

Cheers To Life invece è un inno in sé, una canzone per celebrare la vita: finché abbiamo salute e forza, nient'altro conta. Il brano, dancehall, presenta un videoclip diretto da Spinx Media e girato a Londra.

Entrambi i singoli sono prodotti da Alystr Nash, con cui S Pri sta preparando il suo EP di debutto che uscirà nel 2020 e sono disponibili su tutte le piattaforme digitali.

Giovedì, 12 Dicembre 2019 09:37

The Lambsbread presenta Pass Me The Fire

La reggae family delle Hawaii The Lambsbread presenta il nuovo singolo Pass Me The Fire, anteprima di quello che sarà il loro sesto album, previsto per il 2020.

Un infuocato brano roots con un testo che contiene una critica feroce del sistema, creata sulla pesante linea di basso del veterano Chris Meredith. Composta da Jacob Selassie e mixata da Samuel Levi, figli dei cantanti Kaya e Nadia, la famiglia Lambsbread propone ancora una volta roots reggae di qualità.

“Dal momento in cui ascolti il suono della tastiera fino a quando senti la prima nota di basso, le vibrazioni sono impostate per dare origine a un pezzo di proporzioni epiche. Man mano che inizia la parte cantata, i testi e la melodia ti attirano: Passami il fuoco, riducilo in cenere”, spiega Kaya.

Pass Me The Fire, che presto sarà accompagnato da un nuovo video, è disponibile su tutte le piattaforme digitali, distribuito da Zojak Worldwide.

I collettivi francesi Chinese Man, Baja Frequencia e Scratch Bandits Crew si sono uniti per creare un nuovo progetto, di cui abbiamo già il primo singolo: The Drop.

Questo è il primo singolo che anticipa l'album The Groove Sessions Vol. 5, previsto per la fine di febbraio, in cui Chinese Man coltivano le loro risorse e la loro passione per i brani strumentali melodici, mentre Baja Frequencia, in piena espansione, apportano elementi latini e tribali su un ritmo dance e Scratch Bandits Crew danno il tocco finale con una produzione sofisticata e moderna.

Il brano è accompagnato da un videoclip con protagonista il ballerino Régis Truchy, in cui un personaggio anonimo arriva in un luogo abbandonato e si sente posseduto da una musica che, tra gioia e disperazione, lo spinge come una forza invisibile verso il trampolino di una piscina vuota.

The Drop è disponibile su tutte le piattaforme digitali e il video può essere visualizzato sul canale YouTube di Chinese Man.

La band friulana The Young Tree presenta il secondo album, Borderline, prodotto da Madaski (Africa Unite). È un’opera ricca di tematiche umane e sociali che affrontano aspetti della nostra quotidianità e della società in cui viviamo, riflessioni più introspettive e omaggi alla musica e alla natura.

Anticipato dal singolo omonimo, Borderline continua il percorso iniziato con il loro primo album Seed, allontanandosi dai canoni spesso imposti in un genere musicale come il reggae. In questa occasione, la produzione artistica aiuta a definire l’identità sonora della band, grazie alla mano esperta di uno dei membri della storica formazione Africa Unite.

Parlando dell’album, Madaski afferma: “È stata senza dubbio la produzione artistica più interessante che abbia mai fatto per una reggae band. I temi inclusi nell’album spaziano attraverso atmosfere molto diverse e molto ampie per influenze, suoni e stili. La vocalità è davvero curata e crea linee melodiche piuttosto inedite e si inserisce molto bene nel tessuto musicale. La band ha mostrato una grande apertura mentale e la volontà di rinnovare un suono spesso invecchiato, in fuga da luoghi comuni. Secondo me, The Young Tree è il gruppo più talentuoso di questo genere che si possa trovare oggi in Italia”.

Borderline è disponibile su tutte le piattaforme digitali e in formato CD può essere trovato ai concerti della band.

 

 

Searching The Waves è il nuovo album di Blind Reverendo, artista e compositore italiano residente a Barcellona che si muove tra il reggae e la dancehall con la stessa facilità con cui una tavola da surf si muove tra le onde. Da quando ha perso la vista a 8 anni, Mario Rivoiro sfrutta le possibilità che la vita gli offre, rialzandosi dopo ogni caduta, alla ricerca di nuove onde nei suoi molteplici progetti che vanno dalla musica al surf, passando per i suoi continui viaggi, e questa è un’altra tappa del suo viaggio.

L’album affronta temi a sfondo sociale su una mix variegato di stili che vanno dal reggae al raggamuffin e al dub. Include inoltre alcune collaborazioni, tutte di amici con cui condivide il modo di pensare e affrontare la vita e con i quali intrattiene una forte relazione umana, come Gloria Bianco, Luca Dammicco, DJ Ardy o Las Chachas Tropical.

Searching The Waves è disponibile su tutte le piattaforme digitali e include il singolo omonimo pubblicato lo scorso luglio. È stato registrato e mixato presso il suo studio di registrazione, Grammophonia ed è pubblicato dall’etichetta Redgoldgreen Label s.r.l.s.

Lunedì, 30 Settembre 2019 08:47

'DEEPEST', QUARTO ALBUM DEI WICKED DUB DIVISION

I Wicked Dub Division presentano il loro nuovo album Deepest, un elogio al profondo, che è dub nella sua essenza, arricchito da varie collaborazioni e ospiti. È il quarto lavoro in studio della formazione italiana, e terzo dall’arrivo di Michela Grena, dopo Wadada (2011), Dub Drops (2015) e Red (2016).

Deepest è il desiderio di rallentare, di riflettere, di diminuire le parole e le immagini per ritrovarsi nella musica che fonde il legno della batteria e il pulsare delle linee del basso con l’elettronica più tagliente e una voce femminile decisa e a tratti eterea.

La band lo descrive così: “La sonorità che lo rappresenta è sotterranea e subacquea e un voler ritornare attraverso l’ipnosi della musica ad una dimensione personale, lontana dalle urla del mondo, immaginandosi nel fondo dell’oceano, cercando senza paura una luce nel buio per entrare a far parte del flusso della musica e ritrovarci”.

L’album esce accompagnato dal video You Can Fly insieme alla North East Ska Jazz Orchestra, un nuovo capitolo di questa collaborazione dopo l’enorme successo di Mama, il cui video ha superato i quattro milioni di visualizzazioni dalla sua pubblicazione nella primavera del 2017. Alcuni dei musicisti e cantanti della big band italiana partecipano anche ad altri brani dell’album, che vede inoltre le collaborazioni di Dubdadda (Zion Train) in Protect Me In Dub e il cantante francese Baltimores in Heroes Never Give Up. Presenti infine due remix realizzati rispettivamente da Zion Train e Buriman (Moa Anbessa).

Deepest, che verrà presentato dal vivo il 28 settembre all’Astro Club (Fontanafredda, PN), è stato registrato al WDD Studio di Treviso, mixato presso il Magister Recording Area (Treviso) e il WDD Studio e masterizzato da Master Daniele Antezza al Dadub Studio, Berlino. È disponibile su tutte le piattaforme digitali e il disco fisico può essere acquistato dal vivo della band.

Una raccolta di classici delle regine di Trojan disponibile dal 25 ottobre

L’iconica etichetta Trojan Records / BMG presenta oggi i dettagli della sua più recente proposta musicale: Love Is All I Bring, un progetto toccante e primo nel suo genere, che verrà pubblicato venerdì 25 ottobre. Una compilation che raccoglie successi e rarità delle regine di Trojan, una serie di brani straordinari scelti uno ad uno e cantati da una selezione di alcune delle più grandi voci femminili della musica reggae.

Love Is All I Bring mette così in risalto le talentuose interpreti femminili della Trojan Records, che nel mondo del reggae spesso possono essere trascurate. Con le voci di artiste del calibro di Millie Small, Althea & Donna, Marcia Griffith, Phyllis Dillion e Susan Cadogan e le produzioni di Sonia Pottinger, questo disco tutto femminile include anche alcune note personali della musicista Rhoda Dakar.

Suddivisa in 2 dischi / LP (versione estesa), con hit su uno e rarità sull’altro, questa compilation comprende alcuni dei più grandi brani del reggae, sottolineando l’importanza e il talento delle artiste donne giamaicane.

Curato da Trojan per mettere in luce le molte donne influenti che incarnano il suo sound, il disco rende omaggio alle figure femminili di spicco che hanno aperto la strada alle artiste reggae di oggi, e allo stesso tempo dà forma e definisce la storia di Trojan attraverso una musica potente e significativa che continua a risuonare nel cuore della cultura reggae e in tutto il mondo.

La cantante reggae Rhoda Dakar ha avuto un ruolo chiave nel dare vita al concept di questo disco e quando ne ha parlato ha detto: “Ho avuto il privilegio di vedere alcune di queste grandi cantanti dal vivo e ho voluto ringraziarle per la loro musica”.

Love Is All I Bring può essere pre-ordinato in formato CD e vinile e dal 25 ottobre sarà disponibile anche su tutte le piattaforme digitali.

Lunedì, 16 Settembre 2019 08:59

Stargate Backing Band presenta B.U Riddim

Stargate Backing Band presenta il primo lavoro discografico, il B.U Riddim. Un titolo che è una dichiarazioni di intenti: pronunciato in inglese, “be you”, significa infatti “sii tu, non imbrogliare, sii te stesso” e simboleggia quindi il desiderio della band di realizzazione e concretizzazione attraverso questa prima produzione.

Il one riddim album riunisce 17 cantanti internazionali tra cui alcuni grandi nomi del reggae come Luciano ‘The Messenjah’, Jah Mason, Exco Levi e Denham Smith aka Chilli, ma anche nuovi talenti da scoprire come Darrio, Kenny Smyth, Jah Torius, Jahlani Muziq (il giovane pupillo di Luciano) dalla Giamaica o Makkan J dal Senegal. Presenti inoltre Fitta Warri, Deliman, Sun Sooley, Faïanatur, Marcus Davidson, Jerry Julian, King Lorenzo e Lan Netty.

L’album esce in concomitanza con il videoclip del brano True To The Music di Luciano ‘The Messenjah’, l’artista fiore all’occhiello del progetto B.U Riddim. Questa traccia è un inno alle melodie e al groove della musica reggae, il misticismo del sentimento positivo e benefattore esercitato sul mondo sin dal suo inizio, vero battito del cuore della Giamaica.

Il video è stato diretto da Romain ‘Sherkahn’ Chiffre e mette in scena il famoso ballerino-coreografo Orville ‘Xpressionz’ Hall, direttore artistico del teatro Xpressionz e giudice del programma di danza #1 della televisione giamaicana Dancin’ Dynamites da sette anni. Lo troviamo qui ad incarnare il ruolo di un anziano in una commedia che ci immerge nei conflitti della vita quotidiana dei protagonisti George ed Esmeralda. Entrambi divertenti e accattivanti, questi due ottuagenari che non sopportano più se stessi e che allo stesso tempo sono inseparabili, ritrovano la complicità che li univa quando erano giovani e il loro amore per il ballo ascoltando la traccia True To The Music.

Il mix è stato realizzato da Denis Terry presso lo Studio K e il mastering è stato curato da Olivier Planchard presso il Middle Side Mastering, entrambi partner privilegiati di Stargate Productions. L’album B.U Riddim è disponibile su tutte le piattaforme digitali con distribuzione a cura di Dibyz-Music e presto anche su stargatebackingband.com in formato digipack CD.

Pagina 1 di 10