Alessandra Margiotta

Alessandra Margiotta

"Low Dem Down" è il nuovo singolo con videoclip del producer King Kietu e del cantante/bassista Dr. Boost nel progetto TDE, con la partecipazione di Screwface.

TDE è l'evoluzione di Dub/Reggae “Tostoine” nato nel 1999 dai sardi King Kietu e Dr. Boost. Il progetto, sin dagli esordi, ha messo in luce la chiara volontà di miscelare la matrice Roots/Reggae jamaicana con il Dub digitale e tutte le sue evoluzioni, unendo poi a questo delle sonorità della tradizione sarda e un cantato in lingua sarda e italiana. Dopo diversi anni nei quali King Kietu e Dr. Boost si sono dedicati soprattutto a progetti da solisti, dal 2017 hanno ripreso in mano il vecchio progetto chiamandolo TDE (Tostoine Dub Evolution) e fanno uscire un video live di un’ora circa intitolato “18 in Dub”, un sunto dei loro lavori dal 1999 ad oggi. A differenza del passato, oggi TDE punta molto di più su collaborazioni con vari artisti della scena nazionale internazionale. Nel 2019 è uscito il videoclip “Peaceful Warrior” in feat con Forelock, mentre l’ultima produzione è intitolata “Low Dem Down” dove troviamo la collaborazione con Screwface.
Tutti i videoclip delle produzioni TDE sono stati curati dalla olbiese GREEN GRASS MUSIC FILM e diretti dal regista Mirko Decandia.

Videoclip “LOW DEM DOWN”: https://www.youtube.com/watch?v=bPkw48-HG4g

Link pagina Facebook TDE: https://www.facebook.com/TostoineDubEvolution/

Videoclip “PEACEFUL WARRIOR: https://www.youtube.com/watch?v=4z_k0HRurxA

Videoclip “18 IN DUB”: https://www.youtube.com/watch?v=53AojprkXRc&t=4s

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

BIOGRAFIE

King Kietu: Producer sardo milita da molti anni nella scena dub/reggae nazionale e internazionale.
Costantemente dedito allo studio e alla innovazione, riesce a trasformare la sua passione per l’arte e la tecnologia nel suo lavoro.
Nel digital dub trova la sua modalità espressiva artistica preferita, un genere musicale che unisce radicamento e sperimentazione, ormai marchi di fabbrica
del suono di King Kietu.

Link King Kietu:

https://sardiniabasslegalize.bandcamp.com/
https://www.facebook.com/kingkietu
https://soundcloud.com/kingkietu

Dr. Boost: Singer/Toaster sardo attivo dagli anni ’90, considerato tra i fondatori della scena reggae isolana, ha all’attivo vari album, decine di singoli, e tour in Italia ed Europa.
Dagli esordi, nei lavori con King Kietu, si occupa spesso anche delle linee di basso. Il suo cantato in sardo e in italiano si caratterizza per l’affrontare tematiche schiette, riflessive, a sfondo sociale e “di strada”, senza però disdegnare argomenti più leggeri e lover.

Link Dr. Boost:

https://www.facebook.com/DrBoostDrB
https://www.instagram.com/bustianu_drb/
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


UFFICIO STAMPA
MUSIC IN BLACK
www.musicinblack.org

Il 4 febbraio uscirà su Spotify "H-UMANI", un progetto discografico nato dalla collaborazione di Music in Black, Mei - Meeting delle Etichette Indipendenti e Rising Time.
L'album è concepito in un periodo in cui vengono spesso calpestati i diritti umani, dove la parola "diverso" non viene considerata come un'opportunità di scambio e di crescita.
Saranno proprio gli artisti a cantare la diversità e l'accoglienza utilizzando la musica per diffondere i messaggi positivi.

Rocky G.Vox & Chala-Dz, Idrisman, Fat Combo, SistaSara e Santa Dub Family sono i nomi che formano la track list dell'album H-UMANI online dal 4 febbraio.
La copertina è stata realizzata da Andrea DiMa e la distribuzione digitale sarà a cura di Rising Time.

Link:
Music in Black: http://www.musicinblack.org/
Mei - Meeting delle Etichette Indipendenti: http://meiweb.it/
Rising Time: https://www.risingtimenews.com/

Dopo 7 anni dall’uscita del disco “Foundation”, il Baracca Sound torna con un nuovo attesissimo album, “Situation is cool”.
 
Frutto della militanza sonora di questi anni, la storica crew propone dodici tracce che rappresentano una vera fusione tra la cultura musicale giamaicana e lo stile romano. 
 
I tre cantanti Cullaman, Papa Cloaca e Pavese Rudie incrociano i propri stili in un viaggio che altro non è che la voglia della crew di dare la propria risposta positiva alle difficoltà ed alla frenesia di ogni giorno. Concepito in una settimana di ritiro sulle montagne laziali, il disco ha una forte anima “Rub a Dub”, sia nei testi che nella scelta delle version. 
Il viaggio inizia con il magico Nyabingy di “Gallina Land”, incrociando perle digitali come “Kiss di number one” e “Legendary Man”. Inni alla vita come “Situation is cool” e  lovers come “Insieme a te” e “Sweety Raggamuffin”, per poi chiudersi con “Sotto la luna”, vero e proprio anthem rocksteady. 
 
Un percorso di dodici tracce che vuole accompagnare chi lo ascolta in ogni momento della giornata, ricordandoci sempre la bellezza dei sentimenti più reali e regalando l’energia di un Reggae espresso in tutta la sua forza.
 
Info
Prodotto da Baracca Sound
Masterizzato da Pizzetto
Distribuito da www.ruparuparecords.com e in vendita presso www.inity.com 
Dal 1 gennaio su tutti i digital store.
 
 
Link Youtube per ascoltare l'intero album: 
 
 
 
Contatti: 
Fb: Baracca Sound Roma
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
BIOGRAFIA
 
Formazione Reggae ad alto impatto sonoro e culturale. Melodie originali che spaziano dal roots al raggamuffin per le voci dei tre front man Culla, Pavese e papa Cloaca. Con 20 anni di attività alle spalle il “sound del popolo” colpisce al cuore dell’ ascoltatore grazie alla indelebile capacità di proporsi in modo diretto ed ironico.
 
Il Baracca Sound rispecchia a pieno lo spirito di uguaglianza, forza e dignità che spetta a quel Reggae nato dal basso che da sempre caratterizza il movimento italiano. Un lungo percorso di passione, controinformazione, aggregazione reggae e raggamuffin vissuto tra la gente che ha lasciato un segno nel panorama romano e nazionale.
 
 
UFFICIO STAMPA
Music in Black
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giovedì, 22 Agosto 2019 16:11

I FAT COMBO RACCONTANO LA LORO MUSICA

Ciao Fat Combo, First Fruit è il vostro primo lavoro discografico, com'è nato?

Max: Ciao, l'ep nasce da una serie di pezzi messi insieme dai produttori Shango e Pol Natty e da Flo Rah, voce solista del combo. I ragazzi erano al lavoro su alcune tracce già da qualche tempo, mettendo insieme un po' di materiale. Ne sono stati selezionati quattro (secondo noi) forti, dopo di che, pubblicati sotto forma di ep per la Three Hands Records.

La vostra formazione è recente o lavorate insieme già da tanto?

Max: Il collettivo si è formato da relativamente poco, io sono l'ultimo entrato. Pol, Shango e Flo Rah già collaboravano e grazie a questo, hanno sviluppato un'ottima intesa, dalla quale era impossibile non rimanere contagiato. Una volta deciso di fondare il Fat Combo, abbiamo avuto subito l'opportunità di pubblicare l'ep fortunatamente.

Spiegate chi sono i Fat Combo a chi non vi conosce...

Max: I Fat Combo, sono un collettivo di musicisti e produttori amici, che collaborano insieme per il gusto di farlo. Siamo: io, Pol Natty, Shango e Floh Rah.

Quattro elementi, per alcuni versi differenti, che si confrontano, scoprendo le tante similitudini che hanno. Questo mix crea appunto il combo che produce la musica che potete ascoltare.

 

A proposito, dov'è possibile ascoltare ed acquistare la vostra musica?

Sullo store della Aple a questo indirizzo: https://music.apple.com/it/album/first-fruit-ep/1467440884

Spotify:

https://open.spotify.com/album/3NtqOZ6x4Aidf66I0tOfA9?si=xAxCNh8oT4uR2ONHYhT4EQ

SoundCloud:

https://soundcloud.com/three-hands-records/sets/fat-combo_first-fruit

 

Secondo voi si può vivere di musica in Italia?

Max: C'è chi lo fa da anni.

 

Lasciate un messaggio a chi sta leggendo l'intervista.

Max: Spero di averti incuriosito a dare una possibilità alla musica del combo e che ti piaccia.

Il 7 agosto si svolgerà la sesta edizione della rassegna “Soleto nelle mura” che ogni anno anima il centro storico di questo caratteristico paese nella provincia di Lecce. Quest'anno, tra le varie manifestazioni che si svolgeranno nelle caratteristiche piazze, ci sarà la presentazione del terzo volume di Women in Black, l'album ideato dalla giornalista salentina ed esperta di musica Alessandra Margiotta e che punta alla valorizzazione delle voci femminili della black music. Un album con cinque voci più interessanti scoperte dalla stessa ideatrice che ha anche suonato le parti del pianoforte delle basi musicali.
Il 7 agosto presso la Piazza Cattedrale alle ore 21, Alessandra Margiotta sarà intervistata dal giornalista Andrea Aufieri per parlare del progetto discografico e raccontare i diversi aspetti di questo terzo volume. A seguire il giovane e talentuoso dj Matteo Filieri farà ascoltare i brani di Women in Black e proseguirà con le sue selezioni musicali.

Link dell'evento: https://www.facebook.com/soletonellemura/?epa=SEARCH_BOX

Link dei digital store per ascoltare l'album:
https://songwhip.com/album/various-artists/women-in-black-vol-3?fbclid=IwAR3QIy_yMdnrTqmcudsCSjLv7uyzuQ3GkTw1NWzhQiF_I6hLPg1mMRNCLSY

40 Anni” è il titolo del nuovo brano, accompagnato dal videoclip, dei calabresi Bruno & The Souldiers e prodotto da Onedrop Fellas.

Questo nuovo singolo è cantato interamente in italiano per poter trasmettere messaggi positivi ed essere capiti da tutti. Una canzone con il testo che mette in risalto la spensieratezza e la bellezza della vita con un allegro ska/reggae pronta a farci ballare per tutta l'estate.

 

Registrato al Black Horse Music Studio (Cz) con la partecipazione di Eugenio Pullano, tromba e cori, e Simone Matarese ai cori.

Mixato e masterizzato da Francesco Malizia al Kaya Studio a Rende (Cs).

Il video è stato girato da Stefano Santo Sinopoli ed è visibile a questo link:

https://www.youtube.com/watch?v=xEqwIB8Q9RI

 

Pagina facebook di Bruno & The Souldiers: https://www.facebook.com/BrunoandtheSouldiers/

Pagina facebook di Onedrop Fellas: https://www.facebook.com/onedropfellas/

 

 BIOGRAFIA

Bruno and the Souldiers” è un collettivo di musicisti creato e capitanato da Bruno Pittelli musicista di Soverato (CZ) con una breve parentesi Usa che mischia lo ska con soul, dub e punk creando un groove esplosivo e live coinvolgenti e trascinanti con un sound contagioso. La band attuale consta di 5 elementi chitarra basso batteria tastiera e sassofono a cui si aggiungono trombone, percussioni e vari collaboratori ed amici che fanno parte del collettivo.

I Bats nascono ufficalmente nel maggio del 2014 dall’amore di Bruno per la black music, soul, funk, ska e reggae, e band inglesi come Specials, the Jam e Madness. Grazie alla scena punk locale incontra i musicisti con i quali produce e registra il primo demo del 2014 "Nothing to lose ep" contenente 4 brani tra cui una cover dei Kinks #sunnyafternoonsubito

notata e molto apprezzata dalla stampa specializzata grazie anche al video realizzato con collage di video vintage. Dopo svariati live ed passaggi radio aprono nel 2016 agli Skatalites, e con il supporto di una piccola etichetta di CS, One Drop Fellas Records, registrano alle Officine 33 a CS, un ep di 5 brani "Kingston Funky Crime” , 300 copie in vinile, che diventa subito una piccola sorpresa nella scena internazionale con riscontri più’ che positivi dal Messico fino a Uk ed USA. La copertina del disco è stata creata da Roberto Gentili giovane artista emergente calabrese ed all’interno del disco e’ presente anche un remix da parte dei ragazzi della Dubplate Records. Nel 2018 la band autoproduce “Bloody Money” brano dal forte contenuto anti-razzista supportato da un videoclip molto apprezzato dalla stampa specializzata e che segna il primo brano in italiano per i “souldati” che li fa notare da Musica contro le Mafie che inserisce il brano tra i piu’ apprezzati della selezione. 

Il 30.06.2019 esce 40 anni il secondo brano in Italiano, brano estivo e divertente e che preannuncia l’uscita del primo LP per i primi mesi del 2020.



--------------------------

MUSIC IN BLACK

www.musicinblack.org

Francisca è una nota artista di origini brasiliane, molto attiva sulla scena della black music da diversi anni. Con il brano “Smile” ha partecipato al Positive Riddim prodotto dall'etichetta discografica Rising Time con il supporto del portale Music in Black. In questa intervista parla della sua musica e della nuova collaborazione.

 

Ciao Francisca sei molto conosciuta sulla scena della black music: presentati per chi volesse conoscerti meglio

Ciao a tutti, mi chiamo Francisca e sono una cantante Reggae e di Black Music. Sono nata in Brasile, arrivata poi in Italia da bambina ho iniziato a studiare musica. La mia carriera di cantante Reggae inizia nel 2006 con l'uscita del mio primo demo "Rasta Courage", con cui ho iniziato a girare tutta Italia fino ad arrivare all'estero, partecipando al Rototom e all'Overjam. dal 2010 collaboro con Mama Marjas in qualità di corista, con cui ho girato tutto il mondo. con l'etichetta Love University Records nel 2015 è uscito il mio album "Soul Out", un mix tra reggae e soul. Oltre che come cantante, sono anche insegnante di canto e Tecnica vocale Jazz.

 

Il tuo ultimo brano "Smile" sul Positive Riddim com'è stato concepito?

Il brano "Smile", lo dice il nome stesso, è un inno al voler sorridere. Negli ultimi mesi ho affrontato alcuni dispiaceri familiari e avevo bisogno di scrivere una canzone che parlasse di qualcosa di positivo.

 

Quale motivo ti ha portata a partecipare a questo nuovo progetto targato Rising Time & Music in Black?

Il motivo per cui ho voluto partecipare a questo progetto è semplicemente il fatto di voler fare nuova musica, voler cantare di positività. E poi le produzioni Rising Time & Music in Black mi piacciono molto, seguono il mio stile.

 

Come componi le tue canzoni? Come lavori in studio?

Ho un piccolo studio in casa dove lavoro con il mio compagno, solitamente mi chiudo lì dentro con le cuffie e inizio a scrivere ciò che mi ispira la musica, poi dopo aver registrato la voce principale, sviluppo tutta la parte corale che per me è fondamentale.

 

Lascia un messaggio a chi sta leggendo la tua intervista

Il messaggio che vorrei lasciare è questo: la musica è stata creata per rompere quei silenzi che non riusciamo ad affrontare con le semplici parole. Fatene buon uso perché è un'arma potente.

 

Link per ascoltare il POSITIVE RIDDIM

Spotify

 https://open.spotify.com/album/0vKgL6MbhPfayY1VQloPhY

Youtube

https://www.youtube.com/watch?v=XVVuV7Y5GQ8&list=PLQcnwdPjGDLLIeg7iVRyoEpvYomyDQdkn

Unione Suonatori di Base è un gruppo calabrese, della provincia di Crotone, che nella propria musica contamina diversi generi. Si può ascoltare il folk, il rock e anche il reggae.

Solo pochi giorni fa è uscito il nuovo album "Sintetico a Priori" ricco di stili musicali dove non poteva mancare qualche brano in levare come "Against" e "Gente" che guardano alla roots e reggae music.

L'artwork del disco è stato realizzato dall'artista Salvatore Rizza. Il lavoro è stato registrato tra il 2017 e il 2018 negli studi della Statale 107 bis.

Distribuito da Rising Time su tutti gli store digitali con la promozione di Music in Black.

Link Spotify per ascoltare i brani.

https://open.spotify.com/track/0BXSRTWgXuJfUSJAevZIvG

 

BIOGRAFIA

Il progetto U.S.B. nasce nel 2013 nei locali dell'Arci Paganìa a Roccabernarda (KR) e viene portato in giro per tutta la Calabria.

A gennaio 2014 esce il primo disco "mezzi di fortuna".

Diverse le partecipazioni e le collaborazioni e giusto per ricordarne qualcuna:
-apertura alla "Spasulati band" a pasquetta 2014.
-collaborazioni Varie con Santino Cardamone.
-Collaborazioni varie con la STATALE 107bis tra cui nostra comparsa nel loro video "pena d'amor")
-Primo Premio al "Campana Music Festival" 9agosto 2015, con passaggio su JONICA RADIO di un nostro brano.
-Nell'Agosto 2016 apertura concerto ”Basiliski Roots” “e Apres la classe”.

Tra le diverse esibizioni recenti ricordiamo:
-Aprile 2017 - partecipano al ”noise beehive contest” di Copenaghen
- Giugno/luglio 2017 - mini tour laziale: serata amici del parco Carlo Felice Roma; serata associazione culturale -“Pukrazio” Pomezia; serata “Festa di Liberazione” Anzio;
- 1° maggio 2018 finalisti del RADIOROCCELLA ROCK CONTEST, Roccella Jonica (RC);
- Agosto 2018 – “South music festival” Caulonia (RC)
-Ottobre 2018 - “Festa dei Popoli” Università della Calabria;

Dopo “mezzi di fortuna”, nel 2019 esce l'album "Sintetico a Priori".

Giovedì, 06 Settembre 2018 10:50

"NEVER": NUOVO VIDEO DEL BRANO DEI WHITEY BROWNIE

Never è il nome del brano del trio new soul Whitey Brownie.
La band di Latina si è formata nel 2014 da un'idea del batterista Alessandro Trani che insieme a Micol Touadi (voce) ed Alessandro Pollio (tastiere) hanno portato alla realizzazione del loro primo singolo Lighthouse (2016).

Il brano è accompagnato dal video interamente curato da Marina De Giorgi ed è stato girato tra i locali e le spiagge di Latina e Sabaudia.

La band ha terminato i brani che formeranno l'Ep in uscita a dicembre 2018.

Never è anche disponibile in formato audio di alta qualità sulle principali piattaforme di distribuzione digitale:

LINK VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=R44ktEbjMZM

BIOGRAFIA

I Whitey Brownie sono un trio nu-soul nato nel 2014 da un'idea di Alessandro Trani (batteria): suonare Jazz uscendo dai soliti canoni tradizionali.

Insieme a Micol Touadi (voce) e Alessandro Pollio (tastiere) la band riesce a mescolare vari generi, dal Funk all'HipHop, fondendoli in un unico e morbido sound, elegante e personale, che vede nella dimensione live la sua più degna rappresentazione. A dicembre 2016 pubblicano il loro primo singolo Lighthouse, seguito nei primi del 2017 da Vento. L'11 novembre 2017, a pochi mesi dal loro secondo singolo, entrano a far parte ufficialmente di Rest in Press. Il 22 Luglio 2018 viene pubblicato Never , brano che anticipa l'uscita del loro primo progetto con l'etichetta discografica.

Attualmente i Whitey Brownie hanno terminato di registrare i brani che comporranno il loro primo EP, un lavoro realizzato insieme a Pantu e che vedrà la pubblicazione entro dicembre 2018.

 


-------------
Ufficio Stampa
Music in Black
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.musicinblack.org

Come da tradizione, da tre anni a questa parte, ritorna il 10 agosto la Apulian Black Connection (ABC) con il supporto del portale Music in Black. Un appuntamento immancabile per gli amanti della musica nera, che potranno ballare con tanti dj provenienti da diverse province della Puglia, ammirare l'opera di Massimo Pasca, curiosare nell'area Vintage & Vinyl Market e ascoltare il super ospite, DJ LUGI aka Boogie Lou.

Rapper, beatmaker, dj e breaker, DJ LUGI è uno dei più importanti promotori della cultura hip hop e dell'underground rap italiano. Ha collaborato con artisti quali Neffa, Fritz da Cat, El Presidente, Kaos One, Inoki e Fabri Fibra, MF Doom e De La Soul.
Durante i suoi travolgenti dj set, ricchi di funk, soul, rap & r'n'b, ama improvvisare al microfono e intrattenere il pubblico con i suoi pezzi. 
Imperdibile!

Dalle principali città pugliesi e dagli angoli più remoti della nostra terra, arrivano nove dj con le loro valigette di dischi, piene di chicche e grandi classici della musica nera per farvi scatenare dal pomeriggio fino a notte inoltrata.
La formazione è composta da: PapaceccioDj GoffryMaurizio ZaioSandro LittiJamanøFabio ZorlakManuel PantuFrancesco Paco Sponziello e Vito Santamato.

Durante la serata, il live painting di Massimo Pasca. Nato per improvvisare, dipinge dal vivo in compagnia di musicisti e dj, ascoltando la musica, le chiacchere della gente e rararmente il silenzio. Figlio di un barocco psichedlico è velocissmo nel comporre forme fatte di fitte linee nate per gioco, faccie e occhi che ti osservano.Mentre da dentro si autosservano.

Nell'area Vintage & Vinyl, artigiani e collezionisti di dischi espongono le loro creazioni e i loro vinili. 

Nata con la voglia di riunire i dj pugliesi che suonano black music nelle sue diverse sfaccettature e di far conoscere all'esterno della regione la presenza di un importante movimento legato alla musica afroamericana, l'Apulian Black Connection è giunta alla sua terza edizione. Un progetto ideato da CotrieroBlamus e Vito Santamato, che ha visto nel corso delle precedenti edizioni l'avvicendarsi di tanti dj pugliesi uniti dalla passione per la musica nera e ha avuto l'onore di ospitare mostri sacri come Eddie Piller, Ghemon, Ice One. 


L'ingresso è libero.

InizioPrec12345SuccFine
Pagina 1 di 5