RasAle

RasAle

La notizia proviene da Irie Fm, suscita dell'incredulità tanto che l'ha riportata più di una volta. La comunità rasta che vive a Scott’s Pass sarà presto sfrattata. E' stata consegnata una notifica, il sito storico di Clarendon dovrà trovarsi ora una nuova location. Singolare il fatto che lo sfratto sia arrivato pesonalmente anche al cantante Sizzla. Ma l'assurdo è chi il mittente degli avvisi notificati il 20 giugno.
La comunità rasta di Scott’s Pass ha organizzato diverse iniziative diventando una delle più attive negli ultimi anni. Poi arriva la docia fredda. Hanno all'incirca meno di un mese per evacuare il posto.

Secondo Hylton Powell, l'avvocato dalla Bob Marley Foundation, i rasta hanno avuto un mese per evacuare. A ricevere l'avviso di sfratto c'è anche Sizzla.

Il sito di interesse storico e spirituale dovrà andarsene lasciando il posto alla Famiglia Marley ?

Per ora sappiamo solo che la Bob Marley Foundation ha ottento il nullaosta dal giudice per mandare avvisi di sfratto al sito intero di Scott’s Pass

Come sempre seguiremo gli eventuali sviluppi per vedere quali saranno le ragioni di questo sfratto ai rastafariani di Clarendon

Rita Marley, moglie del compianto Robert "Bob" Marley ha notificato ai Ras anziani lo sgombero dei locali di Scott Pass entro il 19 luglio, 2014. A quanto pare però non è ancora avvenuto. La notizia ha suscitato notevoli rumors, la riprendiamo dopo averla pubblicata a suo tempo per capire quali sono le reali condizioni di chi vive in quella terra. C’è molta preoccupazione per gli anziani oltre per il gesto poco onorevole che offusca il nome Marley. Infine nello sfratto c'era anche il nome di Sizzla.
La prima osservazione che viene subito in mente, è chissà se Bob Marley ancora in vita avrebbe permesso lo sfratto di una comunità Rastafariana

La prima domanda e preoccupazione invece è: dove andranno le persone anziane che vivono li ?

I nostri antichi anziani hanno bisogno di cure mediche, soprattutto la nostra amata sorella Ashanti, che è non vedente ha bisogno di un accompagnamento.
Saranno gettati in mezzo alla strada; andranno in una casa per poveri o più semplicemente abbandonati sulla terra fredda, dovranno utilizzare pietre come un cuscino e morire.

Ed i cani ? quelli malati e zoppi vengono portati in un rifugio.
 

Queste le espressioni di chi difende la comunità;
Se noi amiamo Rastafari non dovremmo amare e preoccuparci dei nostri elders ?
I nostri anziani sono esseri umani, oltre ad essere un tesoro di conoscenza, ci saranno programmi a lungo e breve termine ed un piano d'azione per la loro sicurezza e gestione.

Rita e la Marley Family - che si occupa dei suoi affari in occidente può dirci, dove verranno spostati i nostri tesori / Anziani . Dove andranno ???

L’immagine ideologia che Bob Marley rappresenta per la cultura rasta in tutto il mondo, è oggi offuscata da questa situazione. "Anziani Senza Casa" sfrattati dalla comunità Rasta Nyabinghi , in Scott Pass, Manchester, WI

E 'tempo di guardare più in profondità nelle nostre anime e diventare grandi, più grandi di quanto siamo stati, in spirito, in azione e in out-look.

Ci troviamo sulla spalla i nostri antenati. Se abbiamo perso i nostri sensi di valore e la compassione per il nostro popolo, dovremo mettere giù il sole che portiamo sulla nostre spalla e il nostro mondo sarà nelle tenebre. La nostra lealtà finale non è quello di nazione, ma per il nostro prossimo all'interno della comunità umana.

I Rasta faranno sentire il suono dei tamburi nyabinghi in segno di vittoria per tutta l'isola. Il momento è vicino. Per oltre 100 anni perseguitati non hanno mai invocato la legalizzazione ma l'uso consapevole per pregare o condividere celebrazioni ufficiali con i propri fratelli.
Ne è testimone Bunny Wailer che ha preso le redini del movimento chiedendo al governo il pieno riconoscimento ad uso religioso. La proposta dei Rasta è stata accolta.
Proprio lui descrive la sua esperienza passata, ma d'ora in avanti non avrà più timore di guardarsi le spalle quando accenderà il suo chalice (pipa ad acqua celebrativa). Non ci sarà più un caso Mario Deane o Bunny Wailer.

I Tentativi precedenti si sono tutti spenti difronte ai trattati internazionali che avrebbero portato sanzioni da Washington. Ma ora, con un numero crescendo di stati americani che hanno emanato leggi proprie per la marijuana ad uso medico. In Colorado e Washington è permesso anche un uso ricreativo.

Il ministro della Giustizia Mark Golding dice che il Gabinetto della Giamaica ha già approvato un piano per depenalizzare la marijuana, anche per scopi religiosi, i legislatori prevedono sarà firmato prima della fine dell'anno.

La libertà di utilizzarla per il culto religioso è uno dei vari emendamenti al Jamaica’s Dangerous Drugs Act, sostenuto dal primo ministro Portia Simpson Miller.

I suoi ministri hanno inoltre proposto la depenalizzazione di piccole quantità per uso personale, nella quantità di due once non sarà considerata vendita.

La speranza principale è rivolta tutta sulla marijuana medica ed il settore della ricerca scientifica. La La qualità rinomata potrebbe aiutare ad attirare investimenti sull'isola ormai a corto di liquidi.
 
Una speciale commissione è stata istituita per chiedere i danni ad i paesi colonizzatori per aver ridotto in schiavi milioni di persone ed averli deportati principalmente dall’Africa e da altre nazioni. Molti artisti famosi hanno appoggiato la causa che potrebbe avere risvolti rilevanti per liberare l’isola da una nuova schiavitù, quella economica
Finalmente la Commissione nazionale (NCR) è riuscita a quantificare in 7.5 Trilioni di Us Dollari il peso della schiavitù. In questo calcolo non si è tenuto conto del trauma, del dolore del viaggio, la punizione, la morte attraverso l'esecuzione ed il sexploitation , di un passeggero medio della società delle piantagioni, sia durante che dopo la schiavitù. Il calcolo esclude anche il costo del rimpatrio.
Alla sola Giamaica sarebbe dovuto almeno 2300000000000 circa 416.300 miliardi di dollari giamaicani, come indennizzo della schiavitù che dovrebbero essere pagati dalla Gran Bretagna.
Questo denaro sarebbe in grado di pagare il debito nazionale della Giamaica di 2.000 miliardi dollari ed impostare un nuovo percorso economico.

Finita infatti la schiavitù fisica è subito iniziata quella economica e l’obbiettivo della commissione è anche quello di liberare i paesi dalla colonizzazione monetaria

"Non c'è dubbio sulla sofferenza ... la punizione inflitta al popolo schiavo è stata grave, e questo livello di sofferenza deve essere quantificato", aggiunge il rapporto

Il calcolo è stato suddiviso in tre sezioni:
(1) Il lavoro non pagato:
con una stima per il lavoro non retribuito, la Bretagna deve 4000000000000 dollari;

(2) Vantaggio per l'economia e arricchimento senza causa:
La Gran Bretagna ha guadagnato 5.000.000 all'anno durante il picco del settore della canna da zucchero, così nel corso di un solo secolo ha reso £ 500.000.000. Calcolato al tasso di oggi, tale importo è pari a 2500000000000;

(3) Costi dovuti al dolore e sofferenza umana:
La stima della compensazione è 12,500 medio concesso ad un cittadino britannico per ingiusta detenzione, moltiplicato per la media 20 anni di lavoro per un africano schiavo, il costo totale per un individuo africano sarebbe £ 250.000.
Quando questo viene moltiplicato per il numero stimato di africani che sono sopravvissuti, oltre a coloro che sono nati in schiavitù, il costo totale per il dolore e la sofferenza è stimato in 1.000.000.000.000 di dollari americani
 

 
Giovedì, 04 Dicembre 2014 00:00

NOISEY JAMAICA - RITORNA A FILMARE IN GIAMAICA

La prima serie ideata e sponsorizzata dalla scomunicato Soop Lion è stato un buon investimento se ha pensato di tornare a girare in giamaica.

Ancora più interessante il fatto che in questa nuova serie ci sono gli artisti del momento e fortuna vuole che le nuove generazioni roots reggae siano più forti della dancehall a cui a dedicato tutto lo spazio in passato.

Si è ribaltata la scena da qualche anno in giamaica la nuova generazioni di soldati ispirati a Rastafari è più forte che mai, questo Snoop lion lo deve aver capito e fiutato il business.

Cosi come vedrete non manca certo la dancehall con Alkaline la sua stella del momento ma ci sono soprattutto Chronixx, Protoje e Jesse Royal .

Non mancà un approfondimento a Kartel ed alla sua condanna ma intanto potete vedere la prima pintata

In tutto sono stati annunciati 6 episodi ma come già accaduto potrebbe sempre uscire qualche contenuto extra che troverete raccolto in questa pagina man mano che vengono pubblicati

 




 


 


 


 


 



 



Credits:

Episode 1: http://bit.ly/1oAgKrD
Episode 2: http://bit.ly/1nZFaQF
Episode 3: http://bit.ly/1CW7yo1
Episode 4: http://bit.ly/1tMY5Qq
Episode 5: http://bit.ly/1tB2nrA

Read: Jamaican Dancehall Artists are Blinding Themselves by Getting Eyeball Tattoos - http://bit.ly/1sEU8GT

Check out Season 1 of Noisey Jamaica: http://bit.ly/Xy2Wql
Subscribe to Noisey on YouTube to stay updated on our daily releases: http://www.youtube.com/noisey
Videos, daily editorial and more: http://www.noisey.com
Like Noisey on Facebook: http://fb.com/noisey
Follow Noisey on Twitter: http://twitter.com/noiseymusic
Read our tumblr: http://noiseymusic.tumblr.com
Check out our Instagram:http://instagram.com/noisey

Ancora una volta una critica al governo ma questa volta non è avvenuta attraverso una canzone come fu per Queen Ifrica ma attraverso un social network. Il tema è uno di quelli caldi, già proposto qualche anno fa quello di creare spazi per esibirsi soprattutto dopo che il governo ha creato delle areee limitate , causa la legge sul rumore non c'è un area attrezzata dove esibirsi live. eppure la giamaica vive di reggae e di turismmo legato al battito in levare.
Così Cronixx attraverso Tweeter ha criticato il governo per non creare un luogo adatto in Giamaica per la musica dal vivo.

Questo in sintesi il tweet :
"Sto ridendo di questo governo muto che non hanno mai costruito un posto per la musica musica dal vivo in onore della musica reggae anche se è l'unico motivo perchè le persone che visitano questa splendida isola in bancarotta ... Sto ridendo perché so qualcosa che non sanno. Signorina Hanna e il Signor ... non riesco mai a ricordare il suo nome. Penso che sia ora che ci sediamo e ascoltiamo ciò che artisti hanno imparato dal resto del mondo, "

Non divertita, il ministro della cultura Hanna risponde seccamente.

"Amo la tua musica e la tua passione. Tuttavia, voglio ricordare, che sia tu e gli altri artisti stanno beneficiando oggi dagli accordi commerciali attualmente in vigore per i servizi culturali e creativi. Solo un mese fa ho concluso un incontro sul commercio estero per i servizi culturali, come già molti dei nostri beni culturali hanno zero tariffe per il commercio internazionale. Ciò di cui abbiamo bisogno è che più giovani siano coinvolti nel business della cultura, mettendo le risorse per formare i nostri giovani. Oltre 9.000 di quest'anno. Ho chiamato personalmente e lasciato messaggi sul telefono e non ho mai avuto una risposta. Perché mi piacerebbe sentire le vostre idee che possono essere implementate. Bisogna smettere di incolpare tutti i politici insieme. E 'ingiusto e falso. Blessed love. "

Come dicevamo, i musicisti giamaicani hanno lamentato l'assenza di un luogo dal vivo per anni. Grandi festival all'aperto come Reggae Sunsplash e Reggae Sumfest sono stati svolti rispettivamente in Montego Bay a Jarrett Park e Catherine Hall,.

Per anni, si sono esibiti presso il National Arena a Kingston. Ma ci sono state diverse lamentele coerenti riguardo alla qualità pessima del suono.
 
 

Martedì, 30 Settembre 2014 00:00

BUNNY WAILER PRE-RELEASE DOCUMENTARIO - ANTEPRIMA

Lo chiamano anche Jah B ed è l'unico The Wailers in vita. Ma mai fin'ora un documentario su di lui. Da sempre conservatore Bunny Wailer è invece diventato protagonista negli ultimi anni.
Non sappiamo cosa è cambiato nella sua livity forse gli ultimi eventi avranno inciso. Ha scomunicato Snoop Lion, ha frenato Sizzla nella scalata alla Associazione Rastafari sull'isola, è stato fautore del processo di legalizzazione spirituale ed è giunto in tour in Italia quest'estate con più date.

Fraterno amico di Bob e Peter, ha farto parte del trio più famoso della musica reggae. Ma Bunny non ha mai goduto dell'attenzione su di lui se non ne gli ultimi anni quando è dovuto scendere in campo per difendere le persecuzioni che in 100 anni i rasta hanno subito e l'errore di battezzare Snoop Dog in Lion.

Ha organizato la Marjuana March e rivendicato con il governo la libertà di uso di Ganja durante le cerimonie a Rastafari nella legge appena promulgata.
Proprio su questo ultimo punto è incentrato questo trailer che si annuncia molto interessante ed estramamente attuale.

Non sappiamo altro ma speriamo che il documentario sia completo e comprenda non solo i giorni nostri ma anche la storia.

In fondo è l'unico in vita che ci potrebbe raccontare perchè e come si sono separati i Wailers o come ha cambiato idea ed è tornato a cantare in Italia a due passi dal Vaticano.
 
 

Un’anno terribile che ha segnato la scomparsa di molti artisti del passato ed ora anche di uno dei rasta più rispettati in assoluto in Giamaica. Solo ora si viene a conoscenza che Filmore Alvaranga, un anziano del movimento Rastafari e membro fondatore della Mystic Revelation of Rastafari, è morto il 25 settembre a Kingston. Aveva 91 anni. L’elder lavorò con Leonard Howell e fu presente visito Rastafari in Etiopia.

Cresciuto nella zona est di Kingston, Alvaranga era un Rastafarian impegnato da oltre 70 anni. In un'intervista del 1998 con l'Observer, riferì il suo duro lavoro di pioniere Rasta con Leonard Howell e l'imperatore etiope Haile Selassie che lo ispirò alla fede.

Insieme a 'Count Ossie', Alvaranga fondò un gruppo culturale di tamburi della comunità di Kingston est nel 1944. Il gruppo si unì al percussionista più importante di tutti i tempi e divenne Count Ossie ed i Mystic Revelation of Rastafari, sarà uno dei più influenti della musica giamaicana.

Le loro jam session informali in località Wareika Hills nei primi anni 1950 hanno attirato i migliori musicisti del paese, tra cui il sassofonista Tommy McCook e il trombonista Don Drummond, entrambi poi futuri membri della band dei Skatalites.

The Mystic Revelation of Rastafari suonarono con i Folkes Brothers nella canzone di successo, Oh Carolina, prodotto da Prince Buster nel 1959. Count Ossie morì qualche anno dopo in un incidente d'auto a Kingston nel 1976.
Nel 1961, Alvaranga faceva parte di una missione d'inchiesta per il governo in Africa. Il gruppo, che comprendeva anche Mortimo Planno, ha visitato cinque paesi tra cui Etiopia, dove si sono incontrati con Haile Selassie.

La figlia, Michele Alvaranga, ha detto che suo padre è morto mentre andavano verso l'ospedale pubblico di Kingston. Era stato colpito da un influenza da tre giorni ed era alla ricerca di cure mediche.

Lance HoShing, un membro della comunità rasta, ha detto che il diminutivo Alvaranga era un “ Gigante culturale” .
"Ha impostato le basi per la riparazione e il rimpatrio. L'opera di Filmore Alvaranga deve essere registrata per la generazione più giovane che devono imparare da lui tanto", ha detto HoShing.

"Amava parlare della Bibbia, cultura, Rastafari", ha dichiarato.

Alvaranga ha ricevuto il Premio del Primo Ministro nel 1983 e l'Ordine della Distinzione nel 2009.

Filmore Alvaranga lascia sua moglie Eulalee Brown-Alvaranga, cinque figlie, otto nipoti

 

 


Mercoledì, 05 Febbraio 2014 00:00

PINNACLE - IL VIDEO DEL PRIMO CAMPO RASTA

Per chi ama la fede Rastafari o per chi è semplicemente curioso, questo video da un ampia visione del luogo dove è situata la storica comunità Rasta fondata da Leonard P. Howell.

Il campo è sulle colline di Sligoville in St Catherine una terra meravigliosa ed ha come vedrete una visuale fantastica. Il video è stato girato in questi giorni dal Jamaican Observer, il motivo è proprio in questo momento c'è una forte attenzione per quello che sembrerebbe un ultimo e definitivo sgombero.

In questo momento, legalmente la terra dove è situata Pinnacle è ufficialmente di una compagnia straniera, lo ha deciso il tribunale dopo una lunga contestazione.
Secondo i figli Howell il terreno fu acquistato dal padre, se non che nel 1980 , il governo giamaicano ha venduto la maggior parte di questa terra agli investitori stranieri e privati.

Pinnacle è il primo campo rasta autosufficiente e per questo avverso e pericoloso per il governo di allora ma i tempi sono cambiati e questa visione è ormai sfumata.

Oggi rappresenta un esempio alla lotta al colonialismo e soprattutto dove parti un movimento spirituale che si diffuse poi nel mondo intero.

 

 

 

Lunedì, 01 Settembre 2014 00:00

U-ROY - GRANDE RITORNO CON UN NUOVO ALBUM

Chi è stato tra i più fortunati ed è riuscitoa vedere U Roy nelle tree tappe europee, avrà sentito in anteprima alcune tracce del nuovo lavoro del padre del Dj Style. L'europa sta influendo positivamente regalando agli artisti fondation nuova attenzione, nuovi fans e nuovi produttori.

Mentre in Jamaica cadono nel dimenticatoio in europa trovano una seconda vita. Non ricordiamo da quanti anni, U Roy ha prodotto il suo ultimo album ma prossimamente ed è questa la novità usicrà i primi di Ottobre con un lavoro completo che si annuncia dirompente.



Si chiama “Pray Fi Di People” titolo anche di una delle tracce inedite uscite come preview con l'incredibile partecipazione di Tiken Jah Facoly. Due eroi di due mondi uniti dalla lotta per i dititti e uguaglianze che amano il proprio popolo provenienti da due parti opposte del mondo. Nella stessa traccia una latro artista Balik (Danakil)

Questa e solo la prima traccia, la seconda è Call On Jah - feat. Professor mentre la terza è con Tarrus Riley dal titolo Pumps and Pride.

L'album è completamente attuale attraverso testi contemporanei, suoni moderni, soprattutto, ci sono collaborazioni con alcuni dei più importanti cantanti del reggae degli ultimi 10 anni!
In primo luogo possiamo citare Harrison Stafford cantante della band californiana Groundation, Horace Andy, Chezidek, Marcia Griffiths.

Insomma uno spettacolare ritorno di uno dei padri della musica giamaicana. Prodotto da un etichetta francese, la Soulbeats Records.
La leggenda del reggae giamaicano torna alla ribalta sulla scena mondiale con “Pray Fi Di People” dopo 10 anni di assenza in studio, un evento musicale e culturale da non perdere!

Di seguito le tre tracce e una stupenda intervista a U Roy
 

 

In occasione del 30 ° anniversario della iconico album”Legend” di Bob Marley, la Fondazione 1love ha collaborato con Ben & Jerry per sviluppare e lanciare un nuovo gusto di gelato in edizione speciale, dal nome " Satisfy My Bowl “.Sarà chiamato in questo modo perchè mira a disegnare la consapevolezza alla visione di Marley per la pace, l'amore e la giustizia sociale.
Alle soglie del 70 ° compleanno di Bob Marley, la società ha voluto rendere omaggio ad un uomo che ha dedicato la sua vita a unire le persone attraverso la musica.

 

Il gelato "Satisfy My Bowl", prende palesemente il nome dalla canzone “Satisfy My Soul” ed è un mix di gusti e di ritmi con gelato alla banana, caramello e biscotto ed un coro cioccolatoso.
Ciò che rende questa partnership ancora più dolce è che i proventi della speciale edizione di questo gelato consentiranno alla Fondazione 1love e i partners della Youth Empowerment a responsabilizzare i giovani in Giamaica, e continuare l'eredità di Bob Marley quella di usare la musica per cambiare il mondo.

Dovrebbe uscire il mese prossimo in occasione di un evento nel Regno Unito chiamato “The Legend Session”, dove saranno invitati artisti emergenti provenienti da tutto il paese per presentare la loro musica originale con la possibilità di dedicare le loro versioni di brani di Bob Marley dal vivo sul palco.

"Satisfy My Soul" sarà disponibile in tutto il Regno Unito, Paesi Bassi, Irlanda, Danimarca, Finlandia, Svezia e Norvegia.

Bob Marley è uno degli artisti più importanti ed influenti del 20 ° secolo. Nell'era digitale, Marley ha il secondo posto tra in assoluto nei social media, con la pagina ufficiale di Facebook sta superando 69 milioni di fan, si classifica tra i Top 20 di tutte le pagine di Facebook e Top 10 tra le pagine di celebrità. Il suo catalogo musicale ha venduto oltre 50 milioni di album in tutto il mondo dal 1992.