Martedì, 31 Marzo 2020 12:43

COVID-19 AIUTIAMO I RASTAFARI ELDERS

Greetings Reggae Revolution Family

In questo momento la salute di molti è minacciata dalla pandemia COVID19, sappiamo bene che i soggetti più a rischio sono gli anziani e le persone con pregresse patologie o difese immunitarie basse.

Ovviamente parlando di anziani non possiamo dimenticarci i Rastafari Elders, gli anziani Rastafari che di fronte a questa emergenza sanitaria risultano essere a rischio soprattutto in luoghi come la Jamaica che ha una sanità pubblica spesso molto costosa.

Ecco perché l’organizzazione per cui lavoro, Word Sound Power Collective, ha deciso di lanciare una proposta di raccolta fondi a sostegno dei nostri amati anziani Rastafari che in un momento come questo sono fortemente a rischio.

Word Sound Power Collective, associazione no profit attiva dal 2006 che si occupa di aiuti umanitari agli anziani Rastafari, ha identificato diversi Elders a rischio e sta cercando di assicurare dei fondi in caso questi abbiano necessità di ricovero o di ulteriori cure mediche.

Al momento in Jamaica ci sono 36 casi diagnosticati e un decesso (al 30/03/2020) ma sappiamo bene che la situazione potrebbe aggravarsi rapidamente.

Per questo motivo il Governo dell’isola ha istituito restrizioni e quarantine obbligatorie anche se non c’è ancora il “full lockdown” ovvero l’obbligo di isolamento che stiamo vivendo qui in Italia.

A questo proposito le parole di Haile Selassie Primo sono come sempre fonte d’ispirazione:

 

"... L'innalzamento degli standard della salute pubblica del nostro paese occupa un

posto importante e di rilievo nei piani che abbiamo preparato per

la crescita pacifica e lo sviluppo della nostra nazione.

Il miglioramento delle condizioni di vita è a beneficio delle generazioni presenti e future, e qualunque sia il

prezzo da pagare, è un compito che deve essere realizzato”

(9 novembre 1957)

 

 

Sulla base di questo Word Sound Power Collective estende un invito a prendere in considerazione una donazione.

E’ possibile donare tramite paypal all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Date un’occhiata al sito per maggiori informazioni www.wordsoundpowercollective.org

 

 

 

United we stand, divided we fall!

Rastafari blessings

Ras Julio

 

 

 

 

 

Pubblicato in Rasta

 

Blessed Love Reggae Revolution family

 

Oggi vi proponiamo una raccolta di firme per istituire il 2 novembre come Giornata Internazionale di Haile Selassie I.

Si tratta di un’iniziativa promossa da Denroy Morgan, storico cantante e attivista Rastafari (padre della famosa famiglia del Reggae, Morgan Heritage) ed è una petizione rivolta in primo luogo alle Nazioni Unite ma anche ad altre istituzioni governative e non governative mondiali.

Denroy Morgan già lo scorso anno propose al Governo Giamaicano di patrocinare l’iniziativa.

Il Ministro della Cultura Olivia Grange, a nome del Parlamento Giamaicano, rispose rendendosi disponibile a presentare alle Nazioni Unite la petizione qualora fossero state raggiunte 15000 firme in un periodo di tempo dal 1 febbraio all’11 marzo 2020.

Ecco che i fratelli e le sorelle Rastafari, ma anche simpatizzanti e amanti della Reggae Music del mondo intero, si sono prontamente mobilitati per diffondere la notizia, soprattutto considerato il lasso di tempo così breve.

Sappiamo bene che Haile Selassie Primo è la figura centrale del Movimento Rastafari ma riveste un posto degno di nota anche per chi non è Rasta. Egli infatti è stato il “Campione dei Diritti Umani” e chiunque abbia familiarità con le pagine di storia di quel periodo, saprà riconoscere quanto rivoluzionaria e determinante sia stata la figura del Re dei Re d’ Etiopia nel panorama mondiale.

Ecco perché l’iniziativa della petizione è rivolta ai Rasta ma anche a chi non è Rasta ma difende i principi universali di “sicurezza collettiva e moralità internazionale” dei quali il Lion Of Judah fu instancabile promotore e difensore.

Il sito dell’iniziativa https://undayforhaileselassie.org/ riporta quanto segue:

“ Le vite delle Loro Maestà Imperiali, dell'Imperatore Haile Selassie Primo e di Sua Maestà Imperiale, l 'Imperatrice Woizero Menen Asfaw si sono distinte nel mondo come un'unione sacra di due devoti cristiani che hanno vissuto una vita esemplare prendendosi cura della loro famiglia, il loro paese e il Chiesa di fronte a sfide strazianti, comprese le sfide domestiche e l'invasione italiana del 1935.

(…)

Sua Maestà Imperiale era anche un pacificatore internazionale e diplomatico mondiale, non solo preoccupato per il proprio paese e popolo, ma per l'intero continente africano e il resto del mondo - l'umanità in generale.

Sarà ricordato nel corso della storia come una delle voci più coerenti per i diritti umani e la giustizia per tutti, esprimendosi contro i mali del sistema dell'apartheid in Sudafrica e altre atrocità dei diritti umani in Africa e nel mondo.

Un vero leader mondiale, ha viaggiato in numerosi paesi in tutto il mondo ed è stato accolto con tumultuoso benvenuto ovunque andasse”.

 

Quindi vi invitiamo a firmare la petizione direttamente dal sito, (ci vogliono quindici secondi e non c’è bisogno di creare account) e ad estendere l’invito ai vostri amici.

Give thanks

Perfect Love

Ras Julio

Pubblicato in Rasta

Il principe Ermias visiterà la  Giamaica per l'Anniversario dei 50 anni dalla storica visita del nonno il 21 Aprile 1966.
La venuta prossima del nipote dell'imperatore Haile Selassie in Giamaica ha suscitato tensioni tra alcuni membri della comunità Rastafari.


Ancora una volta i Rasta devono alzare la voce per fare valere i loro diritti cosi come hanno dovuto fare per integrare nella legge la depenalizzazione ad uso spirituale.


Questa volta è un diritto negato, Bunny Wailer, innesca la polemica e fà pesare la scelta di escludere dal percorso del nipote di Selassie in visita sull'isola. Non comprenderebbe la Yard dove la spiritualità e la musica si sono fusi e sono cresciuti a braccetto.


Bunny se la prende contro il Dr. Michael Barnett e Maxine Stowe colpevoli di non aver incluso Trech Town nel percorso del corteo ufficiale di Prince Ermias, questo è il nome del nipote.

 

Pubblicato in News