L'ultima Gallery, quella più attesa del Rebel Salute 2016, il reportage della yard dedicata all'uso medico e industriale della canapa volutamente abbiamo deciso di far uscire per ultima.

Dopo la legge approvata da 6 mesi circa sull'isola, il Rebel ha avuto l'utilizzo ad uso spirituale essendo un Rasta festival. Si fuma liberamente d avere addosso 2 once a testa ma attenzione dove c'è troppa gente la polizia fa la multa.

Il motto è “Excuse Me While I Light My Spliff” lo si fa rispettando gli altri con educazione massima.

Simile ad una fiera sulla canapa, sono arrivati produttori diretti e dall'estero le maggiori novità con macchine al butano per estrarre il nettare per gli herbalist.

La tecnologia ha schiacciato gli strumenti manuali ?

Niente affatto ad ogni marchigegno tecnologico come sigaretta elettronica o vaporizzatore nello stand affianco la risposta naturale, tanto da stupire ancor di più.

Vaporizzatori a carbone senza contatto con i fiori per noi la risposta più efficace all'ultimo ritrovato con regolazione di temperatura manuale.

Interessante invece sotto l'aspetto delle qualità.

Tony Rebel aveva promesso che si potreva fumare la ganja di ogni Parish.

Così è stato, quella del wesmoreland qresta la migliore.

La vincente del primo Cannabis Cup svoltosi qualche mese prima a Negril ha oggi una nuova associazione e la novità è una qualità più simile a quella indoor ma cresciuta con mix lampada sole sempre sull'isola.

Interessante inoltre vedere come i prezzi sono saliti alle stelle per qualità migliori meno comuni. Oggi con 100 Jay si compra ancora uno spliff ma sempre più di bassa qualità.

 

HERB CURB - LA GANJA YARD DEL REBEL SALUTE 2016 - Reportage Esclusivo

Foto by Libby Likkle Italy - RR Family

Pubblicato in Reportages
Domenica, 24 Gennaio 2016 16:26

REGOLE DA SAPERE SULLA GANJA IN GIAMAICA

Se visitate la Giamaica sappiate che da Maggio 2015 la ganja è stata depenalizzata per usi personali, religiosi e medici. Questo non vuol dire che è legale è possiate fare ciò che vogliate.

Ecco perchè dopo la nostra ultima visita a gennaio abbiamo deciso di pubblicare questo memorandum, per evitare che incorriate in sanzioni o in carcere.

In Giamaica il prezzo di uno spliff per strada è di 100 Jay, questo prezzo cresce a seconda della qualità.

La prima regola da sapere è che potete portare con voi 2 ounces, non 3 come avevamo precedente pubblicato, pari a 56 grammi . Ma fate attenzione sull'isola si vende con tutti i rametti, quindi primo consiglio se dovete portarla con voi è quella di pulirla.

Le persone trovate in possesso di quantità inferiori alle 2 once non verranno arrestate ma pagheranno una multa, se non andranno dinnanzi al giudice. Se trovati in possesso di quantità maggiori c'è l'arresto.

Detenzione che può durare anche 3/4 gg se siete sfortunati ed il pagamento della multa.

L'unica situazione legale e andare in Giamaica con una ricetta medica in cui è prescritto l'uso per le patologie previste.

La gaja resta illegale ma sono concesse 5 piante a famiglia per uso personale

L'altra regola che deve distinguere i fumatori è una regola morale è quella di non disturbare i non fumatori e di fumare solo dove è possibile.

Il motto è una frase di una canzone di Bob Marley “Excuse me while I light my spliff

La ganja segue le regole dure delle sigarette quindi se siete ad un concerto non potete fumare sotto il palco ma nelle aree laterali o la polizia vi farà la multa come è accaduto al Rebel Salute davanti ai nostri occhi.

La legge dice che dovete stare 5 metri distanti dal pubblico o utilizzare le zone fumatori in aree private.

 

Per tutte le curiosità consultare il sito ufficiale

http://ncda.org.jm/images/pdf/support/DDA2015_revised_final.pdf

 

Pubblicato in Viaggio in Giamaica

Con l’entrata in vigore da pochi mesi delle nuova legge sulla ganja la depenalizzazione è entra al centro del mirino. Se era chiaro la quantità massima  per il possesso un massimo di  2 ounces, (non 3 come avevamo precedente pubblicato, pari a 56 grammi), mancava un pezzo importante dopo la dichiarazione della polizia di non metter su nuove piantagioni senza licenza. Sotto la pressione degli  avvocati finalmente il governo ha sbloccato la questione

Il ministro della Giustizia, il senatore Mark Golding ha chiarito che ogni famiglia può possedere un massimo di  cinque piante di ganja ai sensi della legge sugli stupefacenti comunemente chiamata la legge sulla Ganja.

Dal momento che l'entrata in vigore della nuova legislazione nel mese di aprile, molte persone, tra cui avvocati hanno voluto chiarimenti su come interpretare  situazioni in cui vengono ritrovate piante nelle  abitazioni e case popolari.

Rispondendo alle domande in un recente incontro Golding dice in queste circostanze ogni famiglia può possedere cinque piante di marijuana, in base alla legge.

Resta a questo punto un ultima questione,  le multe per il possesso di ganja.

Non ha ancora affrontato la questione in quanto sostiene che non è un meccanismo per la generazione di reddito per il governo.
Ma questa ultima questione l’affronteremo in un prossimo articolo.

Pubblicato in News