Giovedì, 01 Agosto 2019 12:38

MENO DI DUE SETTIMANE ALL'OVERJAM 2019

Dal 15 al 18 agosto con Alborosie, Israel Vibration, Queen Ifrica e Junior Kelly

Mancano meno di due settimane all’Overjam International Reggae Festival ed è già tutto pronto per questa ottava edizione, che si svolgerà dal 15 al 18 agosto a Tolmino (Slovenia), sulle rive del fiume Isonzo.

In line up più di 40 artisti internazionali, tra cui spiccano Alborosie & Shengen Clan, Israel Vibration, Queen Ifrica, Junior Kelly, Ward 21, Zion Train, Cali P, Lion D e Raphael. Il palcoscenico della spiaggia accoglierà molti sound system amici storici del festival, insieme a diverse novità e la ricca programmazione extramusicale vede confermati i consueti incontri della University, corsi e workshop e l’area per bambini Overjam4Kidz nelle giornate di venerdì 16 e sabato 17; non mancheranno inoltre il mercatino e un’ampia offerta gastronomica.

Quest’anno, durante il giorno sarà possibile scegliere tra nove diversi workshop che si terranno sulla spiaggia fluviale dalle 11 alle 18, dallo slackline insieme a una crew di Malta, alla meditazione con campane tibetane, dalla pittura alle decorazioni con henné e la possibilità di essere guidati nella creazione di acchiappasogni. Inoltre sarà possibile partecipare a un laboratorio di musica africana molto speciale, organizzato dal gruppo sloveno Bokademia.

Due le sessioni della tradizionale Overjam University: venerdì 16 si parlerà di attività sostenibili ed ecologiche, con particolare attenzione all’utilizzo della canapa e dei suoi derivati, con la presenza di Ziggi Earthwide; mentre sabato 17 il tema centrale sarà la cultura dei sound system nel Regno Unito e il suo impatto sociale dagli anni ’50 nelle comunità di origine caraibica fino agli eventi e aree attualmente più massificati.

L’impegno con l’ambiente verrà messo in pratica in particolare con l’uso di materiali riciclabili e biodegradabili e un’ampia offerta di cibo vegano. Inoltre è stata aggiunta l’opzione di noleggiare una tenda ‘Kartent’, già assemblata e pronto all’uso, 100% riciclabile e completamente resistente al sole e alla pioggia.

Come sempre, il festival si svolgerà in una location spettacolare: la confluenza dei fiumi Isonzo e Tolminka, vicino al Parco Nazionale del Triglav, a pochi chilometri da Trieste e Lubiana.

Sia gli abbonamenti (€ 100 più commissioni) che i biglietti giornalieri (€ 39 più commissioni), incluso il campeggio, sono in vendita sul sito Web Mhshop. I bambini fino a 12 anni entrano gratuitamente, così come gli accompagnatori di persone disabili. Acquistando quattro abbonamenti è possibile risparmiare €30 sull’importo totale. Ancora disponibili anche alcuni biglietti con accesso alla “Comfort Area”, un’area con WiFi potenziato, bar e servizi propri, nonché un ingresso più vicino dalla città, con un proprio parcheggio e accesso diretto al palco principale. L’area campeggio e le biglietterie apriranno mercoledì 14 agosto.

Tutte le info sono disponibili su www.overjamfestival.com.

Pubblicato in News
Venerdì, 22 Aprile 2016 15:50

RAPHAEL - REGGAE SURVIVAL

Si intitola Reggae Survival ed è uscito il 22 aprile il nuovo album che segna il ritorno di  Raphael. Nato a Savona nel 1986 da padre nigeriano e madre italiana, Raphael Emmanuel Nkereuwem muove i suoi primi passi musicali nel 2002 con gli Eazy Skankers.

E così, dopo tre anni dall’uscita di Mind vs. Heart, Raphael, una delle voci più promettenti del reggae in Italia, ci consegna questo nuovo lavoro pubblicato dalla Sugar Cane Records.

Quattordici tracce intervallate da diversi skit, tra i quali compaiono Fela Kuti e David Rodigan, per l’artista savonese che dimostra di essere diventato grande, un album maturo e fortemente influenzato dalla musica di Bob.

Anticipato dal singolo con Triston Palma, Joka Soundbwoy, l’album ha un sapore variegato e internazionale, più vicino alle sonorità giamaicane che europee.

Dread Inna Babylon è una bomba e ci fa capire che ci troviamo davanti a un ottimo lavoro, anche i testi ricoprono un aspetto importante della musica di Raphael soprattutto quando si parla di tematiche sociali.

Tra le tante tracce dell’album spiccano sicuramente Rebel, in cui il king del reggae Bob Marley sembra rincarnarsi in Raphael; altra menzione speciale va a Who Dem a Pree col featuring di un'altra promessa italiana, Lion D.

Rise Up è una canzone fresca, calda e ricca di fiati che fanno la differenza nel sound e, a chiudere il tutto prima della dub version della prima traccia, ci pensa il rocksteady di Another Peace Song.

Reggae Survival è un album piacevole, non siamo davanti a un capolavoro, ma Raphael è sulla strada giusta per raggiungere l’Olimpo, o meglio Zion.

 

 

Pubblicato in Recensioni