News

News (259)

Giovedì, 28 Luglio 2016 12:11

ZIGGI RECADO - BLESSED

Scritto da

Dopo l’ultimo album del 2014 Therapeutic , Ricardo Blijden meglio conosciuto come Ziggi Recado torna con un nuovo singolo. Il trentacinquenne olandese pubblica il 22 luglio  Blessed prodotto da Khari Capone. Il brano si distingue dalle cose che Ziggi ci ha abituato negli anni,  più dancehall e più digital per un brano che vuol far pensare e far ballare allo stesso tempo.

Martedì, 26 Luglio 2016 11:04

UNITY AND LOVE - PARADISO CARAIBICO

Scritto da

Direttamente da Corigliano D'otranto arrivano gli Unity And Love,cioè Massimo Colazzo (Voce), Leo Klaus (Basso), Francesco Fuso (Batteria), Pierangelo Chiga (Tastiere, Synth), Emanuele Massafra (Tastiere, Violino) ed  Emanuele Carcagni  (Chitarra). Paradiso Caraibico è il primo video ufficiale della formazione salentina: un brano reggae dalle forti influenze elettroniche che rendono il brano fresco e ballabile, ma dal testo socialmente impegnato.

 

Lunedì, 20 Giugno 2016 12:03

ALKALINE ALTRO SHOW CANCELLATO DALLA POLIZIA IN UK

Scritto da

Non ha fortuna la nuova stella della dancehall giamaicana o non piace per i testi e la sua musica esplicita alla polizia in Inghilterra dove sono molto più sensibili.

Sta di fatto che è il secondo annullamento che ha incasellato uno dopo l'altro Alkaline. Da quello annunciato, all'ultimo sicuro fino a poco dal suo inizio. Sembra che solo qualche ora prima della data di Piccadilly, la polizia di West Midlands ha annunciato che il concerto era stato annullato.

Il suo tour sembra stregano quando arriva nel Regno Unito
L'annuncio è stato inviato dal profilo ufficiale di Twitter della polizia di West Midlands e dal account di Facebook.

Hanno spiegato che la decisione è stata presa a seguito di un incontro tra la polizia ed il promotore dopo aver ricevuto informazioni specifiche e credibili che hanno sollevato preoccupazioni per la sicurezza pubblica.

Questo avviene una settimana dopo della data a Luton è stata annullata dalla polizia di Bedfordshire, dopo anche aver condotto una valutazione dei rischi ed aver concluso che vi era un rischio di crimine e disordine durante l'evento.

L'UK Tour del Alkaline continuerà, c' è anche una tappa a Londra, Oxford e si concluderà a Bristol il 18 giugno.

 

 

La voglia di rimettersi in gioco e non spegnere la propria mente nel buio della sua cella. Buju a differenza di altri artisti non può registrare in prigione, gli è stato espressamente vietato. Dunque non restava che impegnare il proprio tempo studiando magari in qualcosa che lo avrebbe aiutato a gestire i suoi affari quando uscirà dal carcere.

 Buju sà che riceverà un attenzione mai tributata a nessuno, l'affetto nei suoi confronti è stato sempre alto, dovrà saper gestire i suoi affari al meglio soprattutto per l'effetto jail a proprio vantaggio che il tempo dissolverà..

Così Buju Banton si è “laureato” presso l'Università di New York il 7 giugno 2016.

Nel 2011, durante una conversazione telefonica con il Jamaica Observer, Banton aveva dichiarato che stava frequentando un piano di studio all'interno del carcere di Pinellas County a Tampa.

"Posso fare qualsiasi cosa con mia mente.... . Le persone che mi conoscono sanno che io sono molto determinata e voglio raggiungere i miei obiettivi nonostante le difficoltà. Non voglio permettere al sistema di conquistarmi"

Mark Myrie, uscirà l'8 dicembre 2018 invece che in febbraio 2019 per uno sconto di pena.

 

 

Giovedì, 16 Giugno 2016 19:04

NICO ROYALE - GHETTO STRADIVARI

Scritto da

A distanza da Illegale, suo ultimo lavoro discografico, il cantante reggae bolognese Nico Royale torna con un nuovo album. Ghetto Stradivari è stato pubblicato il 20 maggio per la label torinese Trumen Records.

L’album consta di 16 tracce tra le quali spiccano le collaborazioni con Mark-One, Gamba the Lenk, Tiano Bless,  Skarra Mucci dalla Giamaica e Terron Fabio dei Sud Sound System.

Da notare la cover dell’album, chiaro omaggio a London Calling dei Clash.

 

Venerdì, 10 Giugno 2016 16:28

ONE LOVE WORLD REGGAE FESTIVAL 2016

Scritto da

La quarta edizione di uno dei Festival più importanti del nostro paese è pronto e carico per ricordarvi che anche quest’anno la musica reggae  c’è e sarà la protagonista di un Luglio che tutti aspettiamo con impazienza.

Perciò segnatevi queste date e non prendete altri impegni! Dal 20 al 24 Luglio si torna a Latisana (UD) presso il Camping Girasole, location che ormai da tre anni appoggia e ospita il One Love Reggae Festival firmando sodalizio e collaborazione in favore dell’ottima musica e di una vacanza da non dimenticare.

Nonostante le piccole critiche mosse in passato per motivi dettati dalla giovane esperienza di questo appuntamento, noi ci siamo sempre schierati per la parte prettamente musicale perché senza ombra di dubbio è forse l’unico Festival in Italia a vantare la presenza di tanti e prestigiosi nomi del panorama reggae. Quest’anno non è da meno e allora un piccolo tuffo nella line up ci può portare a realizzare il grande livello degli ospiti dell’attuale edizione.

I Morgan Heritage ,vincitori del Grammy Award 2016 per il miglior album reggae, apriranno i battenti Mercoledì 20 Luglio. La Royal Family con il loro ultimo lavoro “Stricly Rootz” ha letteralmente spopolato in America e Europa e l’occasione di vederli anche in Italia rappresenta  una chance più unica che rara. Con un po’ di fortuna ,magari, riusciremo a vedere anche un’ esaltante collaborazione on stage con un altro grande artista presente nell’ultimo album che invece sarà la punta di diamante del secondo giorno.

Signori stiamo parlando di Chronixx che Giovedì 21 Luglio salirà sul palco con la sua band Zincfence Redemption. Rappresentante delle più moderne correnti e influenze del genere, Chronixx si distingue per la giovane età e per il suo Revival style strettamente legato però alla profonda spiritualità e storia religiosa delle sue radici da cui non si è mai distaccato. A scaldare la folla prima del suo arrivo ci sarà Lion D & The Sound Rebel.

Venerdì non si parla di grande serata ma di una tappa fondamentale. Sul palco Harrison Stafford, cantante del gruppo e leader dei Groundation, si farà accompagnare dalla The Professor Crew, una super bandcomposta da Leroy “Horsemouth” Wallace già batterista di Burning Spear, Danny “Axeman” Thompson bassista di Rita Marley e Peter Tosh, Lloyd “Obeah” Denton tastierista di Horace Andy, U Roy, Beres Hammond eDalton Brownie chitarrista di Augustus Pablo e Dennis Brown.  Vi servono altre presentazioni? I molti veterani del reggae sanno di cosa stiamo parlando. Per quelli che non conoscono queste personalità beh… dovete esserci per ricevere una vera lezione sul talento e sull’esperienza reggae!

E’ un vero peccato che non sia stata confermata anche la presenza di Luciano che per problemi personali legati al suo recente lutto, è stato costretto a rinunciare. Al suo posto Jesse Royal & The Kingsuns, direttamente dalla Jamaica per una serata esclusiva.

Un sabato esplosivo con Aswad, Etana e Gappy Ranks. Dal tono vintage e caraibico degli inglesi Aswad si passa all’inconfondibile timbro soul della calda voce by Queen of Reggae. La chiusura nelle mani della prorompente personalità di Gappy Ranks.  Impossibile non esserci!
Sud Sound System, Fido Guido e Toke spegneranno l’intera edizione Domenica 24 Luglio. Come ogni anno l’ultimo giorno, dopo un bel giro internazionale, si ritorna a casa, con il nostro sound e l’energia made Italy.
Spesso ci si concentra sui big ma come ogni buon festival che si rispetti, verranno proposte tante attività, aree per workshop, mercatini e un’attrezzatissima area DanceHall che farà ballare tutti gli instancabili ospiti del campeggio per non parlare dell’iniziativa One Love Festival Radio Station, già attiva su Tuneln.com grazie alla quale sarà possibile seguire i concerti in streaming. Per tutte le novità, cambiamenti e info sui pacchetti e campeggio vi consigliamo di seguire il sito www.onelovefestival.it .


Al One love World Reggae Festival la differenza è esserci!
Empress Lelé

C'è forse un cambiamento di programmazione, dietro il lancio di questa track ? ... Non si sa ancora qualcosa di definitivo e di ufficiale,  sta di fatto che era inattesa.

Leggermente anticipata, forse per l'estate e per il tour internazionale, esce questa perla di Damian Marley, che lascia ben auspicare un prossimo album in arrivo magari prodotto dalla Tuff Gong l'etichetta lasciatagli dal padre.

Noi intanto ci ascoltiamo più volte questa Caution il nuovo singolo di Damian Marley sulla base di un classico degli anni d'oro della musica reggae, canta su “World Is Africa”, suonata da Sly & Robbie e targato Black Uhuru.

Crediamo che questo singolo spinto in questo momento sia stata la scelta giusta per i suoi fan che andranno a vederlo in Italia ma anche al Rototom Sunsplash con una canzone in più da poter cantare a squarciagola.

 

 

DAMIAN MARLEY – CAUTION

Ritorna il Reggae Soundset Fest a Napoli nel Parco dei Camaldoli e con esso il 'Moses Village'.

Uno dei primi show previsti dall'organizzazione è una coppia di artisti di calibro internazionale quali : Daddy U Brown from Jamaica 'original dj rub a dub chanter'  e Trevor Sax from U.k. ex Saxon Studio Sound.

Ad accompagnarli ed intrattenere la massive ci sarà Papa Buju & Uru Man, Mc Baco, Original Gibbosound.

La location è una delle più belle a Napoli e d'intorni. La suggestiva veduta dal Parco dei Camaldoli è ineguagliabile. Il massimo, se unito a musica roots dub ed un ospite speciale qual'è Daddy U Brown una  vera rub a dub machine.

Consigliamo sempre di venire presto per vedersi tutto lo show ed in tutta la sua potenza degli amplificatori, casse e sub che inonderanno il Parco.

 

LINK EVENTO FB

https://www.facebook.com/events/1774735722761761/

 

 

 

Martedì, 07 Giugno 2016 17:25

È MORTO IL ROOTS SINGER DONIKI

Scritto da

Ne da il tristo annuncio la radio in Giamaica. Nato l'11 Agosto 1966 è scomparso precisamente il 5 giugno.

Nel 1982, Doniki ha registrato la sua prima canzone, dal titolo “ Life of the People ” per Mikey Tomlinson.

Si è fatto le ossa sul sound system leggendario Killamanjaro, ancora oggi è ricordato come uno dei più interessanti interpreti di quel periodo.

Il 2006 l'atteso album di debutto dal titolo "Radical Expressions", prodotto da Kariang e concesso in licenza per l'etichetta francese Makkasound. Tante buone critiche un video “Kingston” in rotazione su una Tv giamaicana e poco di più.

Se ci fosse un premio per all'artista giamaicano più sottovalutato lo vincerebbe di sicuro.

Il suo stile si ispirava ai mentori quali Johnny Osborne prima e poi Bunny Wailer. Abbiamo perso un roots singer che non era affatto passato inosservato alle nostre orecchie, la fortuna non l'ha mai baciato quante meritasse.

Speriamo ora Doniki venga rivalutato per i suoi lavori di qualità. Purtroppo non conosciamo ancora le cause del decesso, seguiranno articoli per capire il perché.

 

 

 

Mercoledì, 25 Maggio 2016 17:02

DRAKE E POPCAAN RISPONDONO AL VIDEO ATTACCO DI MR VEGAS

Scritto da

Nel corso delle ultime settimane, Mr. Vegas non si è ha fatto scrupoli a chiamare l'artista Hip Hop Drake un Drizzy ( falso ) per la sua improvvisa passione di infondere cultura e difendere a spada tratta alcuni artisti e la dancehall come genere musicale made in Giamaica.

In un lungo video, in circa 8 minuti, Mr. Vegas fa menzione al recente successo di Drake con tracce dancehall quali "Hotline Bling", "One Dance", "Controlla" ... è un'onda che molte persone stanno cavalcando come Justin Bieber, Rihanna.

Drake sarebbe colpevole di non aver dato credito per gli artisti giamaicani presenti sull'album di grande successo.
Quest'ultimo  è attualmente a Las Vegas per i Billboard Music Awards ha risposto a stetto giro scrivendo sul post di instagramm di Vegas diplomaticamente

Mentre vedrete e Popcaan invece dare i numeri in questo video  divertente con una botiglia in mano di un noto superalcolico.

 

POPCAAN: YOU CANT VIOLATE MY BROTHER DRIZZY DRAKE

 

 

 

Dopo il Video di Popcaan Vegas Risponde ancora... così

 

 ________________________________________________

Vedi il primo Video originale di Mr vegas da cui è partito tutto

http://www.reggaerevolution.it/component/k2/item/632-mr-vegas-si-scaglia-contro-drake.html