News

News (247)

Mercoledì, 18 Maggio 2016 17:19

DOPO IL RICOVERO IN OSPEDALE COME STA BUNNY WAILER

Scritto da

Alla notizia del suo ricovero ci siamo spaventati tutti. Poi sempre più preoccupati per l'annullamento degli ultimi due spettacoli importanti per il suo 40 °anniversario dell'album Blackheart Man Tour. Veramente poche e frammentate le notizie sulle sue condizioni di salute. In tanti hanno spammato alla notizia del ricovero poi pochi si sono ricordati di verificare se l'artista giamaicano si fosse ripreso.

Possiamo annunciare con gioia che Bunny Wailer ripartirà con il suo tour e con le date in nord America ed in Europa, questa estate. Questo vuol dire che è uscito,  sta bene.

Ma cosa è successo veramente lo scopriamo dalle parole del suo manager, Maxine Stowe,

L'influenza lo ha costretto ad annullare alcuni spettacoli a Fort Lauderdale, in Florida, il 6 maggio e Atlanta l'8 maggio.


"l tour è un successo per la prima volta Bunny Wailer in prima linea nel mercato americano grazie alla promozione del 40 °anniversario dell'album Blackheart Man.

Bunny è una vera legenda vivente , negli ultimi anni è stato decisivo nel dare un impulso alla Comunità Rastafari sull'isola, alla legge sulla ganja ed ad iniziato ad andare in tour lasciandosi alle spalle la sua piccola isola per portare finalmente la sua musica sempre più lontano.

E' l'unico ancora in vita, dopo la morte di Bob Marley e Peter era il più restio dei tre The Wailers andare all'estero poi qualche anno fa il cambiamento decisivo.

 

 

 

Annunciato il calendario giornaliero a tre mesi dall’inizio del festival

La programmazione della quinta edizione dell’Overjam International Reggae Festivalè ora completa con l’arrivo dalla Giamaica del roots degli storici The Congos e della dancehall di Assassin aka Agent Sasco. Con questi nomi, il festival annuncia la chiusura della line up con circa 100 artisti provenienti da 14 paesi diversi che si alterneranno su tre palchi dal 16 al 19 agosto (con un preparty il 15 e un afterparty il 20) a Tolmin (Slovenia).

The Congos è un gruppo vocale composto da ‘Ashanti’ Roy Johnson, Cedric Myton, Watty Burnett e Lindbergh Lewis, attivo da metà degli anni ‘70, diventato famoso grazie al disco Heart of the Congo, registrato con Lee ‘Scratch’ Perry. Jeffrey Campbell, più conosciuto come Assassin aka Agent Sasco, è un singjay e artista dancehall che ha iniziato la sua carriera nel 1999, quando i suoi brani sono stati registrati da Spragga Benz come ‘Shotta’. Nel 2000 ha pubblicato il suo primo single solista, Wah Gwaan.

Saranno proprio loro, insieme a Stylo G, a chiudere gli show del palco principalel’ultima sera, il 19 agosto. Il 16 si esibiranno invece Marcia Griffiths, Mungo’s Hi FI con Solo Banton e Lion D; mentre il 17 toccherà a Tarrus Riley, Dean Fraser e Alaine; e il 18 Kabaka Pyramid, Cali P e Soom T. Dopo i concerti, si balla fino all'alba sui palchi della spiaggia con, tra i tanti: Jamie Rodigan (figlio di Sir David), i giapponesi Yardbeat, Parly B, Asher, Bizzarri Sound, Iniman di Caveman Sound, Fleck, Moa Anbessa, Roots in Session, King Earthquake, Rakka e I-Shence.

Per quel che riguarda le attività collaterali, anche quest’anno è confermata la Overjam University, con le conferenze “Donne e impegno nel 21º secolo”“Alimentazione sana e semi di canapa” e “Rifugiati”. Sarà nuovamente presente anche lo spazio per bambiniOverjam 4 Kidz, con attività in quattro lingue sulla riva del fiume Soča.

Gli abbonamenti sono in vendita al prezzo scontato di 79€ fino al 20 giugno, poi costeranno 89€ fino al 10 agosto e 105€ a partire dall’11 agosto e in biglietteria, mentre ibiglietti giornalieri costano 25€ in prevendita. Tutti i tipi di biglietti sono in vendita suoverjamfestival.com/shop/ e negli oltre 540 negozi che vendono Ciaotickets in tutta Italia e includono il campeggio nel bellissimo parco naturale del Triglav.

È previsto anche un servizio di autobus che collegherà gli aeroporti italiani più vicini con l’area festival, oltre ai pullman organizzati dalla Svizzera. Tutta l’informazione su come arrivare è disponibile su overjamfestival.com/info/how-to-arrive.

overjam-2016

Mercoledì, 20 Aprile 2016 16:13

REGGAE SUMFEST VENDUTO – LO VEDREMO IN 3D IN STREAMING

Scritto da

Le informazioni pubblicate nel recente articolo erano assolutamente fondate. Evidentemente erano trapelate indiscrezioni. Secondo l'ex presidente Robert Russell, la decisione è stata presa tre settimane fa.

C'era bisogno di nuovi occhi e di nuova energia. Alcune idee visionarie, tra cui lo streaming del festival in 3D. Questa sarà la prima volta per un festival reggae ed in Giamaica. Inoltre, si cercando di fare un tour con date in Nord America.

I nuovi occhi ed idee sono quelli di Josef Bogdanovich, proprietario della label Downsounds Records ora presidente del Reggae Sumfest. Oltre a Bogdanovich e Russell, l'esecutivo del Sumfest comprende Johnny Gourzong, produttore esecutivo e Tina Davis, Festival manager.

Bogdanovich non è estraneo a grandi show dal vivo. Nel 2014, ha collaborato con Isaia Laing, per lo Sting, con record di visite in streaming, visto in oltre 200 paesi.

E' anche azionista di maggioranza nel Live Entertainment Group di Kingston, che possiede registrazione di Usain Bolt a Kingston e la famosa discoteca a Portmore.

 

 

 



Russell chiarisce che la nomina di Bogdanovich come presidente Sumfest, non vuol dire che diventerà uno spettacolo solo dancehall.

 

Inoltre primi nomi per le aree Dub e Dancehall, mentre proseguono i numerosi pre-party in tutta Europa

L’Overjam International Reggae Festival, che si svolgerà a Tolmin (Slovenia) dal 16 al 19 agosto con un preparty il 15 e un afterparty il 20, entrambi sulla splendida spiaggia del festival, conferma nuovi nomi della line up. Alla nutrita lista di artisti già annunciati per il palco principale si aggiungono la bellissima voce femminile di Soom T, il sound originario di Glasgow Mungo’s Hi Fi, accompagnato dal veterano inglese Solo Banton, oltre al cantante romano Virtus.

Numerosi inoltre i sound system internazionali che si daranno il cambio sul Green Stage e sul Red Stage, palchi dedicati rispettivamente al dub e alla dancehall. Sul Green Stage arriveranno dall’Italia Moa Anbessa, Rockers Dub Master, Wicked & Bonny, che insieme ai britannici King Earthquake e ai sound del Love Kulture Project,Kings Hi-Fi & Leo Samson del Reggae Roast, Tiffany Juno e Culture B, assicureranno un ambiente indimenticabile.

I primi nomi confermati invece per la Dancehall sono il giamaicano Iniman from Caveman Sound, poi BomchilomPakkia Crewe Bizzarri Sound dall’Italia, il belgaDJ Rakka, gli austriaci Sued Massive e gli sloveni Freedom Fighters. Sempre dalla Slovenia arriva anche la celebrazione del decimo anniversario del Dub Lab conOhorohoDubzilla e Rollking. Questi nomi si vanno ad aggiungere ai già annunciati Tarrus Riley, Marcia Griffiths, Kabaka Pyramid, Cali P, Dean Fraser, Alaine, Stylo G, I-Shence, Fleck, Lion D, Madred, Asher Selector, Earth Beat Movement e Wicked Dub Division.

L’Overjam però non è solo musica, ma è un evento adatto anche alle famiglie, con attività per bambini che da quest’anno verranno organizzate in quattro lingue, una zona del campeggio per i camper con corrente elettrica e molte altre novità che verranno presto annunciate.

In attesa di conoscere gli artisti che completeranno questa già ricca e variata line up e di confermare il resto delle attività collaterali, l’organizzazione del Festival ha messo in marcia una lunga lista di eventi in molte località europee dove sarà possibile avere un piccolo assaggio di quel che accadrà ad agosto a Tolmin, con alcuni degli artisti che saranno presenti al festival. I prossimi appuntamenti sono a Londra (UK) con Mungo’s Hifi, Monaco (Germania), Lubiana (Slovenia), Belluno con Earth Beat Movement e i Jamaram, Mantova, Pordenone, Udine con i Wicked Dub Division e infine Klagenfurt (Austria) con il sound Serious Thing.

Durante i preparty sarà possibile acquistare gli abbonamenti per il festival, che attualmente sono in vendita a 79€ anche sul sito ufficiale overjamfestival.com/shopoltre ad avere la possibilità di vincere biglietti tramite estrazioni.

Domenica, 17 Aprile 2016 16:14

SKIP MARLEY -NIPOTE DI BOB - NUOVA RIVELAZIONE DEL 2016

Scritto da

Ha un nome pesante, pesantissimo ma sull'isola non si fanno sconti a nessuno tanto meno con la musica. Cosi se Skip, nipotino di Bob, è salito nelle classifiche giamaicane è solo per la sua bravura.

Prodotto dallo studio del nonno, è chiaro che ha un gran supporto dalla famiglia ma il giovanissimo ha della stoffa da vendere.

Il  primo single di debutto di Skip Marley a fine 2015, si chiama “ Life “ ed ha conquistato tutti per rara bellezza. Oggi punta tutto sul singolo appena edito “Cry to Me” che anticiperà l'album, co-prodotto dal cantante Paolo Fakhourie è dalla etichetta di casa, la Tuff Gong International.

Oggi è in cima al primo posto nella classifica TOP 25 Reggae in Giamaica. Di seguito riportiamo i primi video di una delle nuove rivelazioni del 2016.



SKIP MARLEY: LA NUOVA RIVELAZIONE DEL 2016



 

Venerdì, 15 Aprile 2016 15:14

REGGAE SUMFEST IN VENDITA

Scritto da

I rappresentanti del Reggae Sumfest, confermano che sarà fatto un annuncio ufficiale per quanto riguarda il futuro del festival.

Le voci di corridoio in Giamaica indicano che il più grande festival reggae al mondo sarebbe sul unto di vendere parte o tutte delle quote probabilmente al boss della Downsound Records.

Spunta sempre lui, Josef Bogdanovich il proprietario della casa discografica che dopo aver abbandonato la collaborazione infruttuosa con lo Sting, vuole mettere le mani su un festival importante sull'isola.

Certo è che il Reggae Sumfest ha aperto le porte a collaborazioni finanziare, nel tentativo di rendere la festa più grande e migliore.
Il festival, nato nel 1993, si svolge ogni anno nel mese di luglio a Montego Bay, in Giamaica.

Come di consueto, l'evento di 5 giorni, inizia con il Sumfest Beach Party, seguito da un party tutto bianco e da tre notti di elettrizzanti di esibizioni dal vivo che iniziano con notte della Dancehall il Giovedì. Il Venerdì con la prima notte internazionale e termina con l'International Night 2 - il Sabato al Catherine Hall Entertainment Complex.

 

 

Martedì, 12 Aprile 2016 16:12

A LONDRA E TRINITAD VIETANO LA DANCEHALL

Scritto da

Il divieto prima in un locale a Londra poi in questi giorni anche il cartello che vedete nell'isola di un gestore di Trinidad che vieta la dancehall music.

Per ora si limita a pochi locali ma la musica in questione continua a trovare consensi negativi per i testi discriminatori.


Pochi mesi dopo un club di Londra dove la polizia addirittura ha costretto di non suonare musica per problemi di ordine pubblico. La dancehall perché promuove la violenza, così come in una struttura in spiaggia di Trinidad che ha montato addirittura un cartello che indica "No Dancehall."L'avviso – termina con la frase per ordine della gestione.

La fotografia pubblicata è stata scattata da un amante del genere che è andato in spiaggia con sua immensa sorpresa.
Alcuni utenti dei social media hanno dato espresso indignazione mentre altri mettono in discussione se il reggae è permesso o no.

Voi cosa ne pensate a riguardo ?

Domenica, 10 Aprile 2016 19:34

CHRONIXX : VYBZ KARTEL È UN CANNIBALE - VIDEO

Scritto da

Chronixx è forse il primo artista reggae ma non l'unico, per aver criticato apertamente Vybz Kartele l'impatto della sua musica nella dancehall.

Kartel, che è attualmente in carcere, è senza dubbio l'artista più popolare in Giamaica negli ultimi dieci anni. Evidentemente Chronixx, astro nascente del roots reggae, non è un fan dei testi dell'ex boss del Portmore Empire.

Il cantante consapevole schietto è apparso sul recente episodio di Noisey’s in onda nella notte di Martedì, dove ha aperto individuando Vybz Kartel come il principale colpevole della violenza nella musica giamaicana e lo ha etichettato come un "cannibale".

"Vybz Kartel ha fatto anche un sacco di cose buone nella vita, devo dire", ha detto Chronixx. "ma Gangsterismo, cannibalismo ... perché Vybz Kartel è diventato un cannibale. “


Vybz Kartel è stato condannato per omicidio nel 2014 per la morte del suo socio Clive "Lizard" Williams. Un traccia vocale dal telefono BlackBerry del deejay è servito come prova chiave in cui egli avrebbe comandato di uccidere Lizard, di tagliarlo in piccoli pezzi per poi smaltire i suoi resti in mare.

Il corpo di Williams 'non è ancora stato individuato ed i poliziotti sembrano aver rinunciato a speranza di trovarlo.

A criticare Kartel nel video che vedrete anche Mutabaruka

 

 

 

Mercoledì, 16 Marzo 2016 15:42

Primi artisti per l’Overjam 2016

Scritto da

La quinta edizione del festival sarà dal 16 al 19 agosto


Tarrus Riley, Marcia Griffiths, Kabaka Pyramid, Cali P, Dean Fraser, Alaine, Stylo G, I-Shence, Fleck, Lion D, Madred, Asher Selector, Earth Beat Movement e Wicked Dub Division sono i primi nomi confermati per il quinto Overjam International Reggae Festival, che si svolgerà a Tolmino (Slovenia) dal 16 al 19 agosto. Queste prime conferme sono solo un assaggio dell’alto livello della line up di quest’anno, che include sia nomi storici, che giovani di alto livello internazionale.

Dalla Giamaica arriverà la stella Marcia Griffiths, the Empress of Reggae music, che continua a brillare dopo più di cinquant’anni di concerti, sia come solista che insieme alle I-threes e Bob Marley e in duo con Bob Andy. Gli altri giamaicani confermati fino ad ora sono Tarrus Riley, uno dei più famosi rappresentanti della seconda generazione di cantanti roots, che sarà accompagnato dal mitico sassofonista Dean Fraser e dalla voce femminile di Alaine; e Kabaka Pyramid, uno dei principali esponenti del cosiddetto Reggae Revival.

I quattro giorni di festival verranno completati da un preparty il 15 agosto e un afterparty il 20 sulla magnifica spiaggia che affaccia sui fiumi Soča e Tolminka, oltre che dalle attività collaterali per piccoli e grandi durante tutto l’evento.

Gli abbonamenti sono in vendita sul sito ufficiale www.overjamfestival.com a solo 69€ fino al 21 marzo, mentre il 22 inizierà l’offerta di primavera a 79€. Il campeggio è gratuito e il tutto si svolge nello splendido contorno naturale del fiume Soča, ai confini del Parco Nazionale del Triglav, che unisce Italia, Austria e Slovenia.

Incredibilmente l'isola piange i suoi eroi, a poche settimane prima la morte del figlio di Luciano ed ora la morte di Chang noto silecta di BLACK Kat sound system.

La causa è la violenza, un escalation che come una bomba è esplosa a cavallo delle elezioni politiche. Questa volta la situazioni è più critica, perchè queste azioni non sono riconducibili ai partiti ma avvengono per fame o per supremazia, a testimonianza che lo stato sull'isola è sempre più lontano dai problemi dei suoi concittadini.

Non solo Black Kat, ma tutto il movimento reggae piange il selector Steven 'Stevie' Chang colpito a fuoco da una pistola che ha causato ferite insanabili..

Chang, che è di Manchester, è stato ricoverato in ospedale dopo essere stato ferito durante un tentativo di rapina in un bar nel proprio nel suo parish nel mese di gennaio.

La sua scomparsa è stata annunciata tramite un post sulla pagina ufficiale di Facebook di BLACK Kat sound system.
"E 'con profondo rammarico che tutti voi informiamo della scomparsa di Steven Chang. Noi, la famiglia Black Kat, desideriamo esprimere condoglianze alla sua famiglia in questo momento. Mancherà ai fans ed amici in tutto il mondo. E 'stato uno dei più grandi disc jockey. ".

Stevie era con tre persone in un bar, quando degli uomini li hanno avvicinati ed hanno iniziato a sparare.

Sovrintendente Cameron Powell di Manchester ha detto che l'incidente ha avuto luogo mentre gli uomini stavano giocando a domino al bar.

Condoglianze alla sua famiglia ed al suo sound system.