News

News (289)

Giovedì, 23 Ottobre 2014 14:08

IRATION STEPPAS

Scritto da

Tornano a Napoli dopo circa un anno gli Iration Steppas. Mark, un vero “animale” da palco, e Dan saranno in giro per l’Europa tra ottobre e novembre in un lungo tour che li vede far tappa sabato 25 ottobre al Csoa Officina per infiammare ancora una volta il caloroso pubblico napoletano a colpi di bassi potenti e la loro coinvolgente energia.

 

FROM LEEDS (UK)
THE EVER INSPIRATIONAL SOUNDS OF
IRATION STEPPAS 
feat. MARK IRATION & DANMAN
PLAYING DUBZ INA YEAR 3000 STYLE !!!

 

OPENING SESSION : 
BABABOOM HI FI SOUND SYSTEM

 

 

IRATION STEPPAS

Iration Steppas viene fondato come sound system all'inizio degli anni 90 da Mark Iration a Leeds, dove inizia suonando alle blues dance ed in vari clubs. Assieme ad un gruppo di persone dalle idee ben chiare Iration inizia presto a suonare per il paese assorbendo il talento e le energie di vari sounds. In un primo momento il nome del sound era Ital Rockers, assieme a Papa San. 
Le influenze maggiori per il giovane sound erano Jah Shaka e Jahtubbys. In particolare Mark racconta che era affascinato dalla sterminata dubplate box di Jahtubbys, che è stata fonte di ispirazione per lui quando ha iniziato a tagliare acetati. Durante un sound clash con Jah Shaka, a Leeds negli anni 90, fu quest'ultimo ad elogiare pubblicamente il giovane sound, incoraggiando Mark a continuare su questa strada. 
Nel 1993 si unisce Dennis Rootical e le prime esibizioni live set di Iration Steppas riscuotono grande entusiasmo in Uk. In questo periodo Iration Steppas è il primo sound a suonare con i DAT la propria musica e a mixarla dal vivo. 
Nello stesso anno l'uscita del primo singolo, "Scud Missile" viene accolta con grande entusiasmo tanto da richiedere 3 ristampe. Successivamente altre hit su vinile escono dall High Rise Studio come Mystical Warrior (12''), Reminiscence Dub (10''), Killimajaro (10'') fino all'album di debutto "Original Dub DAT" (1996) che consacra definitivamente lo stile di Iration Steppas come l'avanguardia del Dub UK.
Ritmi serrati costruiti con synth spaziali e linee di basso granitiche caratterizzano la musica di Iration Steppas, che si avvale della collaborazione di cantanti particolarmente ispirati; dal vivo il carisma di Mark Iration (selecter operator ed mc) con una selezione fatta interamente di Dubplates e special mix riesce a coinvolgere tutti in un'esperienza che va oltre i confini della classica UK Dub session per affacciarsi nel meglio dell'elettronica contemporanea.

 

more info

 

Martedì, 28 Ottobre 2014 12:04

RAPHAEL & GENERAL GOOD

Scritto da

Sabato 1 novembre, Grow Roots Sound presenta a Roma al Brancaleone, una serata con due artisti che negli ultimi anni hanno solcato i palchi di tutta Europa e non solo, Raphael & General Good che sarà accompagnato da I-Trees. Sullo stesso palco si incontreranno il reggae roots moderno di Raphael e il raggamuffin del francese General Good per una serata a suon di ritmi in levare.

SABATO 1 NOVEMBRE 2014 
Brancaleone Roma
Pre & After show :
Grow Roots & I-trees

 

 RAPHAEL

Il viaggio musicale di Raphael Emmanuel Nkereuwem inizia nel 2002 quando con l’amico e bassista Andrea Bottaro fonda la reggae band EAZY SKANKERS, una formazione con un sound a metà tra roots reggae ed il reggae moderno. Nel 2004 partecipano al Rototom Sunsplash esibendosi sul palco dell’area Showcase, mentre l’anno seguente, in seguito alla vittoria nell’European Reggae Contest, si aggiudicano l’esibizione sul palco principale del festival, nella serata che vede come ospiti i Black Uhuru. Sempre hanno l’onore di aprire uno degli ultimi concerti dell’ormai scomparso Desmond Dekker, guadagnandosi il rispetto di “the king of ska” e delle oltre 2000 persone presenti a Genova all’evento. Nel 2006 la band vince il contest per l’Arezzo Wave Love Festival, esibendosi sul main stage, nello stadio comunale di Arezzo, assieme ad artisti del calibro di Sin’ad O’Connor, Giuliano Palma & The Bluebeaters, Gogol Bordello e Babazula. Lo stesso anno Raphael partecipa al concorso per voci e volti nuovi a Castrocaro, arrivando a classificarsi fra i primi 12 su un migliaio di partecipanti da tutta Italia. Nell’estate del 2007 il gruppo calca il palco del Goa Boa Festival, all’Arena del Mare di Genova, in apertura del giamaicano Junior Kelly. Il 2007 vede anche il primo viaggio di Raphael in Giamaica, all’approfondimento della cultura Rasta così profondamente legata all’Africa, e della musica giamaicana. Dopo la pubblicazione di alcuni EP durante gli anni precedenti, nel 2008 la band si reca a Kingston, capitale della Giamaica, per la registrazione del primo album: “To The Foundation”. Registrato presso il leggendario Tuff Gong Studio e masterizzato allo Sterling Studio di New York, nel disco spiccano le collaborazioni con Michael Rose, Lutan Fyah e Mr. Perfect, oltre che quella tecnica di Roland McDermott (chief engineer del Tuff Gong e già tecnico di Damian e Julian Marley, Gentleman, Junior Kelly) che ne cura il mix. Nel 2009 giungono tra i 12 finalisti della rassegna Primo Maggio Tutto l’anno, a partecipare alle finali nazionali a Roma. A fine anno Raphael si ritira nuovamente in Jamaica per alcuni mesi durante il quale lavora ai suoi due primi singoli da solista, il reggaeton ” Shake yuh body” ed il pezzo R&B “Perfectly Together” con l’etichetta Nutune Productions. Parallelamente il gruppo comincia l’attività di backing band suonando con i cantanti giamaicani Eazy Wayne, Ras Zacharri e l’anglo-caraibico Blackout Ja. Raphael si esibisce anche in showcase style a fianco di numerosi Sound System e Dj, toccando l’inghilterra in primavera. Da diversi anni porta in giro con l’amico e cantautore Zibba lo show “Double Trouble” tributo a Bob Marley in duo acustico, al quale dalla fine del 2010 si aggiunge Bunna (Africa Unite). Inizia anche la collaborazione di Raphael con l’etichetta modenese Bizzarri Records , che vede l’uscita dei singoli in free download “In love with the ras”, “Number one” e “So high” ; l’estate 2010 vede anche due esibizioni ospite della Livity Band a fianco dell’artista Lion D, al Vitulano folk festival in campania ed al MUSICAW Festival a Pisa. Il 2011 vede la realizzazione del secondo disco degli EAZY SKANKERS, ” CHANGES”, registrato e mixato al Dub the demon studio di Madaski (Africa Unite) dove spiccano le combinations con Lion D, Bunna e Blackout JA. A maggio la band si aggiudica la finale nazionale del Rototom Sunsplash Reggae Contest al circolo Magnolia di Milano, e si reca alle finali europee al Razzmatazz di Barcellona, classificandosi al 4 posto. Il 2012 si apre con la pubblicazione su vinile di “Good Old Vibes ” , singolo di Raphael per l’etichetta inglese Peckings Studio One, e con la realizzazione dell’EP ” My name is Raphael” con Bizzarri records, otto tracce in free download. Nel 2014 si esibisce a festival del calibro del Rototom Sunsplash e dell'Overjam a settembre è partito il suo tour "Mind vs heart" l'ha portato ad esibirsi in Messico.
 
 
 
 
GENERAL GOOD
 
General Good è un cantante raggamuffin francese, originario della Costa d'Avorio, è cresciuto e vive a Reims, Francia. Ha creato il suo flow lirico sui leggendari riddim digital yard, influenzato dagli anni d'oro 80'90' della dancehall jamaicana GENERAL, da buon soldato raggamuffin,inizia la carriera artistica agli inizi del 1990 cantando in vari festival francesi: di la Rochelle , Transmusicales renne e alla fine dei 90 ha iniziato come cantante nei lokos band da lille (Lord bitumi) dopo 3 anni di lokos si separò per creare una nuova band, I Commando 5 1 per un tour in Bourkinafaso. Dopo due mesi torna in Francia e General Good inizia una nuova avventura musicale con sound francesi e realtà collettive e la band gimidi di Rouen (la Maroquinerie di Parigi). Poi ci fu l'incontro con "Irie Revolte" la famosa Band Tedesca al "Yaam Club" di Berlino dove prende contatti con diversi sound system (Mannheim, slinrockaz,liquid fire Wuppertal) .Partecipa al Summerjam Koln nel 2006 e 2007,al Geel Festivale in Belgio nel 2007 2008. Le diverse influenze musicali e di stile lo hanno portato al vertice della sua carriera con un Rub a dub e un raggamuffin anni 80' e 90' ad altissimi livelli.
 
 
Martedì, 04 Novembre 2014 11:57

SIZZLA & THE FIREHOUSE CREW- 3 DATE IN ITALIA

Scritto da
Torna in Italia per tre date, tra le quali sabato 15 novembre a Roma al CS Intifada, il giamaicano nativo di Kingston Sizzla Kalonji accompagnato sul palco dalla The Firehouse Crew di Donald Dennis e Dusty Miller. Una scarica di adrenalina, forti emozioni e una grande varietà di stili per ripercorrere insieme la carriera ventennale di mr Kalonji in quella che sarà, dopo Trezzo sull’Adda e a Lecce, l’ultima data delle tre in Italia!!!
 
Sabato 15 Novembre
Almighty One Promotions presents

Dancehall by:
- BABABOOMTIME
- FESTER TARANTINO

  

SIZZLA & The Firehouse Crew
 
Continuano i grandi concerti di musica reggae-dancehall nella capitale, pronta ad accogliere ancora una volta un vero fuoriclasse. Il suo nome è sinonimo della migliore musica made in Jamaica degli ultimi 20 anni: le sue capacità vocali imparagonabili e la sua inesauribile ispirazione, gli hanno permesso di registrare un numero impressionante di hit entrate inevitabilmente nella storia: Simplicity, Praise Ye Jah, Solid As A Rock, Woman I Need You, Just On Of Those Days. Ritorna finalmente a Roma uno degli artisti più amati dell'isola, Sizzla Kalonji; tra i più produttivi della scena reggae mondiale: nel suo repertorio si possono contare oltre settanta album (di cui tre solamente nel 2014) mentre si è perso il conto dei singoli che rilascia, l’ultimo è Ebola, brano in cui il cantante sostiene che il virus che sta mettendo in ginocchio l’Africa sia un prodotto di laboratorio. Durante il tour il giamaicano proporrà un mix dei suoi grandi successi e non mancheranno brani dei suoi ultimi album Born a King e Radical, entrambi rilasciati lo scorso aprile, e soprattutto di Nuh worry unu self, uscito a marzo e che da il nome al tour!
 
 
 
Martedì, 11 Novembre 2014 11:36

MACKA B

Scritto da
Sabato 15 novembre torna nella capitale Macka B nell'ambito della rassegna Dub Academy, uno degli artisti reggae inglesi maggiormente stimati all'estero, interprete di uno stile particolare che da sempre lo ha caratterizzato nelle produzione di Ariwa Records di Mad Professor. Dubass Sound System,Michael Exodus e Makeleci Skankin arricchiscono una serata che si prospetta bella carica.
 
DUB Academy "Roma" chapter 2 
TORNA NELLA CAPITALE:
MACKA B from England
DUBASS SOUND SYSTEM 
MICHAEL EXODUS
MAKELECI SKANKIN'

 

MACKA B
 
Christopher Macfarlane aka MACKA B, è un artista reggae inglese nonché attivista da oltre 30 anni. Essendo Rastafariano praticante la sua musica si basa sul messaggio politico e spirituale di questa cultura ma con tocco sempre leggero e divertente.
Lavora da una vita al fianco di MAD PROFESSOR e la sua ARIWA LABEL per le sue grandi doti vocali e per la sua capacità di unire le sonorità dancehall con il dub, cercando sempre di evitare un approccio banale.
Il siuo primo album, SIGNS OF THE TIME, pubblicato per Mad Professor nel 1986 raggiunge subito le vette della Reggae Chart inglese, procurandogli inoltre numerose apparizioni televisive. Lo stesso accade per i successivi album WE'VE HAD ENOUGH (1987), LOOKS ARE DECEIVING (1988) e i singoli LOVE IT JAMAICA e SLOW DOWN DRIVER registrati in Uk e in Giamaica con i migliori produttori in circolazione. Nel 1992/93 viene incoronato come miglior singer/dj in Inghilterra e il suo nuovo album HERE COME TROUBLES (1994) ne sancisce il successo. Negli anni successivi si esibisce in tutto il mondo con i suo show e registra hit su hit per moltissimi produttori; tra le tante: RASTA RISE AGAIN, MEDICAL CARD, RASTA SOLDIERS, EVERYBODY LOVES BOB MARLEY, ROOTS IN TOWN, SOSPICIOUS, SAME OLD STORY, JESUS WAS BLACK. STOP TO FIGHT RASTAFARI, BUPPIE CULTURE, R.A.S.T.A.F.A.R.I., PROUD OF MANDELA, ONE FOR JAH, GANJA LADIES, RESPECT THE WOMAN, MR COP feat GREGORY ISAACS E MOLTE ALTRE

 

 

DUBASS SOUND SYSTEM
 
Il progetto Dubass nasce nel 2003 dai cuori e dalle menti di Ras Beppe e sista Maria. Nel corso dei loro 12 anni di attività, si sono esibiti e hanno collaborato con artisti nazionali ed internazionali del calibro di Aba shanti I, Channel one sound, King Earthquake, Jah Observer, Zion Train, Jah Youth, Lord Ambassador, King Shiloh, Vibronics, Martin Campbell, Danny Red, Errol Bellot, Dixie Peach, Kenny Knots, Afrikan Simba, Keety Roots, Brother Culture solo per citarne alcuni e hanno rappresentato con la loro musica la scena reggae italiana suonando in Spagna, Uk, Portogallo, Francia, Belgio, Germania e Stati Uniti. Sono inoltre disponibili nei migliori negozi di dischi, online o direttamente alle serate il CD e il 12inch targati Dubass Musicaly Creation, l'etichetta di questo progetto indipendente e nato dal basso.

 

MICHAEL EXODUS
 
Producer, selecta e audio engineer per la sua label Dub-O-Matic Records. Il suo sound è caratterizzato da sonorità elettroniche mescolate a ritmi Reggae, che si fondono ad Echi e Riverberi dando vita ad un proprio stile. La sua musica rispecchia il suo background, la fusione di Electro, Reggae, Dub e sonorità piu aggressive, creano groove potenti e armonie sintetiche.“Step it Up” è il primo singolo uscito nel 2013 su vinile 7” e a Marzo la seconda release “I&I Believe” su 12”che vede la collaborazione di Ras Mykha e LucaDread. In uscita nuovi Dubplates e fresh releases con molte collaborazioni.
 
 
Sabato, 08 Novembre 2014 00:00

IL PROGETTO ROOTICAL DUBWISE SESSION

Scritto da
The Rootical Dubwise Session è un progetto nato a febbraio del 2014, prevede la rivistazione dei brani più evocativi e mistici tratti dai repertori di artisti come Horace Andy, Lee Perry, Misty in Roots, Prince Far I, The Silverstones, Black Uhuru, Abyssinian. Dopo un'estate in tour, esce il primo singolo intitolato “Autumn Drops” e sono già al lavoro sul primo Ep, in uscita nella primavera del 2015.
 
Michela Grena, cantante storica del gruppo pordenonese B.R.Stylers, torna alla musica reggae/dub dopo un periodo di assenza per The Rootical Dubwise Session insieme ai Wicked Dub Division.

Per festeggiare la lunga estate di concerti che li ha portati ad esibirsi insieme in molte località italiane, hanno deciso di pubblicare un Live Video
 

 

Giovedì, 08 Gennaio 2015 21:17

LEE 'SCRATCH' PERRY E I GIORNI D'ORO DEL REGGAE

Scritto da
La storia della musica Reggae, Lee "Scratch" Perry arriverà a Roma il 18 gennaio al Rising Love, per un live che vedrà il genio della musica dub essere protagonista anche di un reading "Lee Perry e i giorni d'oro del reggae" a cura di Alberto Castelli.
 
Warm Up:
Pakkia Crew "The Green Family"
Alberto Castelli racconterà nel suo reading "Lee Perry e i giorni d'oro del reggae" la storia di questo artista e genio della musica reggae.

  

Lee "Scratch" Perry

 

L' Artista reggae con la A maiuscola: nella sua musica si percepisce immediatamente l'aspetto puramente creativo ed innovativo che da sempre ha inserito nelle sue sperimentazioni in levare. E' uno dei più grandi artefici e iniziatori del DUB come forma d'arte musicale, portandolo ai più alti livelli, tale da anticiparne spesso tendenze ed evoluzioni. È fondamentale l'uso innovativo che Perry fa dei campioni musicali, è infatti tra i primi artisti al mondo ad inserire nei brani campioni come pianti di bambini, vetri che si rompono, spari di pistola e versi di animali. E' il produttore che ha saputo valorizzare e dare credito a Bob Marley and the Wailers durante la fine degli anni '60 e inizio '70 producendo, ad esempio, l'album Soul Rebels nel 1970.Il suo nome è legato indissolubilmente alla storia della musica jamaicana, dallo ska, al reggae, al dub. Produttore degli Heptones, Max Romeo, Junior Bayles e di tanti altri nomi celebri della musica reggae tanto che se volessimo scrivere il contributo che ha dato Lee Perry alla musica jamaicana non basterebbero pagine e pagine per rendere giustizia all'arte meravigliosa di Lee Perry. Dice di se stesso: "Sono pazzo nel mio cuore, non nella mia mente".
 
 
Lunedì, 15 Dicembre 2014 21:13

PRINCE MALACHI

Scritto da
Artista eclettico, cantante, musicista, produttore ed engineer, Prince Malachi arriva a Napoli accompagnato da Hdm Roots Movement ed Mc Baco in veste di cantante per una unica data italiana lungamente attesa.

 

SABATO 20 DICEMBRE 2014
POSITIVE REGGAE DANCE con:
PRINCE MALACHI from uk
MC BACO 
HDM ROOTS MOVEMENT

 

PRINCE MALACHI

 

Mark Wynter, vero nome di Prince Malachi, è nato a Londra da genitori jamaicani nel 1969: dopo un lungo apprendistato musicale che lo vede all”opera come deejay sotto il nome di Federal nella scena dei sounds londinesi, ed altre esperienze esterne al reggae, Mark scopre Rastafari e ribattezzandosi Prince Malachi cambia il suo stile diventando un cantante e non più un deejay. Collabora con gli amici Noel Robinson e Bruno Wiener con cui fonda l'etichetta Mount Ararat per cui prepara il suo primo CD 'Jah light', e nello stesso tempo viene scoperto da Fatis 'Xterminator' Burrell che lo vuole accanto a Luciano e Sizzla nel Kings Of The Heart Tour nel 1998. Oltre ad una serie di bellissimi singoli per Xterminator, esce un bellissimo album 'Prophet, priest and king' praticamente in contemporanea al suo disco 'Jah light'. In queste due releases si vedono le due anime di Prince Malachi: più intimista e deilcata quella di 'Jah light', più spettacolare 'soulful' quella del CD prodotto da Fatis Burrell, in cui Malachi riecheggia abbastanza nello stile il grande Luciano. L'etichetta statunitense RAS pubblica nel 2000 un nuovo album nuovamente prodotto da Fatis Burrell intitolato 'Watch over we' in cui Malachi passa dai suoi brani conscious reggae ad incursioni su version new soul, sempre comunque con liriche conscious. Prince Malachi si è esibito ed ha lavorato conSizzla, Laurin Hill, Beres Hammond, Dean Frasern, Morgan Heritage e molti altri.
 
 
Lunedì, 22 Dicembre 2014 20:41

SOCIALBASS MEETS MAYD HUBB FEAT JOE PILGRIM

Scritto da
Direttamente dalla Francia, sabato 27 dicembre, Mayd Hubb sarà protagonista al Centro Sociale Aiello di una esibizione dal vivo di un'energia mozzafiato, accompagnato al microfono dal fido compare Joe Pilgrim per quella che sarà una delle ultime danz di questo 2014.

 

Warm up by Mystical Powa
Powered by SocialBass & Jesce Sole

 

MAYD HUBB

 

Mayd hubb è un artista atipico della scena dub internazionale.Musicista poliedrico in cui spesso ricorre il tema del viaggio come fonte di ispirazione.Nella sua discografia si parte dall'India nel 2007 ("Linga Yoni The Dub Paradox") e arriva in tutto il mondo nel 2009 ("The Blue Train"), e alla luna nel 2012 con Joe Pilgrim ("Mellowmoon"). La sua musica è caratterizzata dalla ricerca di un'esperienza mistica nelle profondità del sottosuolo, che spinge alla deriva i confini del genere, miscelando vari stili per creare un suono riconoscibile e del tutto personale. In contrasto con l'intimità del suo lavoro da solista in studio, le sue performance dal vivo rivelano una potenza mozzafiato, con ipnotici giri di basso. A Salerno con Joe Pilgrim, una delle voci piu rappresentative della scena francese.

 

 
more info

 

 

Venerdì, 02 Gennaio 2015 00:00

BLACKBOARD JUNGLE

Scritto da
Direttamente da Parigi, sabato 10 gennaio Blackboard Jungle, the rootical dub warrior, uno dei sound system più importanti della Francia, infiammerà l'Affekt Club di Frosinone in compagnia di Roots Evolution, Mystical Powa, Mr. Dill e Dub|Inside è uno speciale dj set basato su perle viniliche tra sonorità old style e cultura del basso, remix inediti tra reggae, dubstep, jungleed elettronica.
 
 
Warm Up:
DubInside 
Mystical Powa 
Sativa Dub Station ft. Mr Dill Lion Warrior

 

Powered By:
Roots Evolution:
Sativa Dub Station and Mystical Powa
Sound System Culture | Roots Dubwise Attitude

 

 

BLACKBOARD JUNGLE

 

Fondato nel 1994 a Rouen da Olivier e Nico, Blackboard Jungle Sound System è diventato un punto di riferimento della scena sound system francese ed europea. Ispirato da sound come Jah Shaka, Jah Tubbys e Aba Shanti I, nel 1999, Blackboard Jungle ha cominciato ad autocostruirsi il suo primo impianto e lo ha sviluppato tanto da essere invitato come primo sound francese alla leggendaria University of Dub di Londra nel 2009.Blackboard Jungle è anche un label indipendente con un proprio studio dove compone musica promossa e divulgata dal potente sound. Artisti del calibro di Afrikan Simba, Vivian Jones, Empress Rasheda, Lutan Fyah, Ranking Joe, Tony Roots, Earl16, Michael Prophet, The viceroys, Christine Miller, Ras Mac Bean, Kenny Knotts, Murry Man, Reality Souljah, Roberto Sanchez e molti altri hanno collaborato alle loro produzioni. Diversi i dischi di ottimo livello rilasciati sull'omonima etichetta! Oggi Blackboard Jungle è uno dei più conosciuti e potenti sound della Francia, con session mensili conosciute in tutto il mondo, sono resident della famosissima DUBSTATION, il sound system resident del Reggae Garance Festival e del Rototom Sunsplash, con una B-line impressionante da ben 24 Scoops!
 
 
 
Domenica, 04 Gennaio 2015 00:00

EBM NUOVO VIDEO 'GET A SENSE'

Scritto da
E’ uscito il 22 dicembre il video del primo singolo estratto da “Right Road”, il primo album dei fiorentini Earth Beat Movement, in uscita il 7 gennaio 2015. Il brano si intitola “Get a Sense” ed è prodotto da uno dei migliori e più longevi produttori italiani, Princevibe. Un bel brano, ricco di influenze, dal roots reggae al dub, dove la voce di Mis Tilla incide alla grande, rifinendo tutto al meglio e rivelando una delle migliori voci femminili in circolazione.
 
Gli EBM (Earth Beat Movement)sono una band toscana che unisce la passione per il ritmo in levare con arrangiamenti e melodie che guardano sia al reggae che all'hip hop. La band ha collaborato in passato con vari artisti della scena reggae e hip hop Toscana quali: Toni Moretto, Lapo Raggiro, Tony Mannaia, Roddy outta Fransiska, Dj S-One, aprendo numerosi concerti ad artisti già affermati sulla scena del calibro di Mellow Mood, Train to Roots e, nell'agosto 2013, al gruppo storico jamaicano The Skatalites. Il 22 dicembre hanno pubblicato il video del singolo “Get a Sense” dopo la pubblicazione dell’Ep "Ebm" nell’ottobre 2013. Aspettando l’uscita del primo disco “Right Road” prevista per il 7 gennaio e prodotto da Ciro "Princevibe" Pisanelli, possiamo gustarci questo singolo fresco e coinvolgente che mette in risalto le doti canore di Mis Tilla (corista stabile di Giuseppe Jaka Giacalone).Gli EBM sono una delle realtà più promettenti della penisola e sicuramente una band di cui sentiremo parlare molto in futuro.