News

News (256)

Martedì, 10 Febbraio 2015 10:45

E’ MORTO CLEMENT DODD Jnr - FIGLIO DI STUDIO ONE

Scritto da
Il primo studio mai aperto in Giamaica è noto a tutti che è stato Studio One. Dopo la scomparsa di Sr Coxsone Dodd morto nel 2004, ora è il turno di suo figlio, Clement Dodd Jr.
Suo fratello, Courtney, ha detto che è volato via Giovedi a New York all'età di 56 anni.
 
Malato di cancro, Dodd Jr era stato ricoverato in ospedale per gran parte del 2014, ma aveva mostrato segnali di ripresa nelle ultimi mesi dell'anno.

Nato a West Kingston, si trasferì in Inghilterra a metà degli anni 1960 con la madre. Cresciuto a Birmingham, una città con una grande comunità delle Indie Occidentali.
Si trasferisce a New York City nel 1981, e ha lavorato per un certo tempo con l'etichetta di suo padre, che aveva istituito un ufficio a Brooklyn.
Ha prodotto canzoni roots tra cui Junior Delgado, Prince Allah e Cornel Campbell..

Nel mese di agosto 2010, la Corte Suprema ha stabilito la revoca dei diritti alla sua matrigna e la sorella Norma Carol .

La sentenza ha dato Dodd Jr. voce in capitolo nella distribuzione e commercializzazione di del catalogo Studio One, che gli permette di guadagnare royalties da Jamrec, società editrice di Studio One.

Dodd Jr aveva intentato una causa presso la Corte Suprema nel 2006, rivendicando il suo nome ingiustamente rimosso dalla volontà del padre dall'eredità.

 

Giovedì, 05 Febbraio 2015 11:08

LA POLIZIA NASCONDE LE PROVE DEL COMPLOTTO SU KARTEL

Scritto da
Alcune smentite avevano messo in dubbio la notizia trapelata. Poi maggiori dettagli sono emersi all'interno del Correctional Center Horizon di Kingston. Riguardano la trama di un detenuto che ha provato ad eliminare non solo Vybz Kartel ma anche un altro artista. Leggendo l’articolo scoprirete tutto sul tentativo fortunatamente sventato.
Secondo una fonte, circa un mese fa, un detenuto è stato frettolosamente trasferito dalla struttura di massima sicurezza dopo che è stato scoperto un complotto Questo aveva avuto un altre ego con il World Boss.
L’aria si è riscaldate e Kartel ha riferito che fli ha gettato l’acqua dal suo gabinetto in faccia. Le guardie carcerarie a quanto pare sono riusciti a disinnescare la tensione ma il detenuto coinvolto nel diverbio con Kartel ha promesso che si sarebbe vendicato .

Il detenuto è riuscito a convincere un lavoratore occasionale femminile a contrabbandare una bottiglia di lozione contenente due coltelli a cricchetto e una sostanza velenosa.
Tale sostanza che ha la capacità di penetrare la pelle doveva essere utilizzato nell'attacco ad una latro artista Shawn Storm era dunque l’altro bersaglio.
Kartel sarebbe stato oggetto invece di un accoltellamento .

Il lavoratrice ha confessato che gli sono stati dati 25,000 J$ per il contrabbando.
Gli investigatori dicono che il complotto è stato sventato da una guardia che si è insospettito per la bottiglia di lozione presa da un altro detenuto programmato per essere rilasciato dall’ Horizon.

La donna è stato arrestata e accusata dalla polizia della città di Denham di contrabbando, mentre il detenuto al centro dello scontro con Kartel è stato interrogato sul complotto che avrebbe portato ad un duplice omicidio.
 
Lunedì, 02 Febbraio 2015 14:14

IN GIAMAICA PARTE IL REGGAE MONTH

Scritto da

Secondo la Jamaica Reggae Industry Association (Jaria) al recente lancio di Reggae Month, la conferenza stampa ospitata presso il Garden Theatre Louise Bennett, per le celebrazioni di quest'anno, ci sarà una novità importante. Finalmente il Reggae Month trova una nuova location più consona. Come sempre si parte alla grande con gli anniversari. In questa settimana si festeggiano i compleanni di due tra i più influenti cantanti reggae. Stiamo parlando di Dennis Brown e Bob Marley.

Quest’ultimo segna il 70th anniversario dalla nascita del profeta del reggae.

Lo spostamento dice il direttore della Jaria Abishai Hoilett non deve essere visto come un ridimensionamento della celebrazione annuale, ma un'espansione. L’ Emancipation Park aveva troppe limitazioni.

"Abbiamo pensato che fosse importante in questo momento. Abbiamo iniziato all’ Edna Manley College e dopo un paio di anni  siamo diventati troppo grande per quella sede. Poi ci siamo spostati all’Emancipation Park e ora è tempo di andare avanti. Emancipation. Ma come abbiamo ampliato e approfondito il calendario degli eventi, ci siamo resi conto il luogo non era favorevole ad alcuni degli eventi che volevamo fare, " ha riferito.

Il nuovo spazio è dunque l’ Entertainment Centre Ranny Williams su Hope Road, la stessa strada del museo di Marley

Quest'anno, Jaria renderà omaggio ai grandi del reggae music con  la cerimonia Jaria Honour Award, mentre il Forum Open University vedrà relatori sulle donne in Reggae, la legalizzazione della marijuana, la legge sull’inquinamento acustico, tra i punti dell’ordine.

I festeggiamenti dureranno per tutto il mese di febbraio.

Il calendario degli eventi si possono trovare qui online all'indirizzo

http://www.jariajamaica.com

 

 

La popolarità  di Gully Bop è ancora in forte aumento rendendolo oggi più popolare del boss della dancehall Vybz Kartel detenuto in carcere a vita. Almeno questo è ciò che succede sull’isola ma vedremo se Gully Bop riuscirà a mantenere il suo fortunato status simbol. Un sogno incredibilmente veloce tanto quanto è stato il suo video andato virale in rete che lo ha portato direttamente sul prestigioso palco dello Sting.

Dagli  stracci alla  fama in quattro settimane. Questa è la storia  straordinaria di Gully Bop, anche comunemente noto come Country Man, nei circoli dancehall.

A novembre un video di un presunto folle freestyle è stato messo in rete. Alla fine del mese è andato virale online tanto che a dicembre è stato chiamato sul palco dello Sting

Gully Bop alla fine di dicembre già aveva spettacoli in tutta la Giamaica.

Negli ultimi anni, anche se dietro le sbarre, Vybz Kartel è sempre  restato il numero uno.

Ma in questo momento un produttore sostiene che nonostante massiccia base di fan di Vybz Kartel, Gully Bop è l'attuale governatore della dancehall.

"Vybz Kartel passerà alla storia come uno dei più grandi," il produttore ha riferito ad un giornale locale, chiedendo di rimanere anonimo.

"Gully Bop è il più veloce artista dancehall salito alla ribalta che ho visto e sono nel settore Ma dobbiamo ricordare che i social media hanno un grande roolo nella sua ascesa alla fama. In questo momento ovunque in Giamaica è tutta una questione Gully Bop la sua storia e veramente qualcosa di  stimolante, "ha detto.

Con le persone giuste intorno a lui la sua popolarità può essere mantenuta a lungo termine  potrebbe diventare un artista dancehall rilevante a lungo raggio-

La fidanzata di Gully Bop,  Shaun Chin sta gestendo il deejay ha fatto un buon lavoro a spingere la sua carriera. In questi giorni Gully Bop è al completo con spettacoli in tutta la Giamaica ogni settimana.

Il passo successivo per il deejay è quello di farsi conoscere all'estero.

 

In rete sono state diffuse recentemente  errate informazioni relative allo scottante caso in corso di Buju Banton. Una richiesta di un nuovo processo era stata avanzata dal team legale qualche mese fa. In molti titolavano in questi giorni che l’artista giamaicano avesse perso definitivamente  l’appello, l’ultima possibilità di uscire dal carcere. Invece sono dovuti intervenuti i legali di Banton a smentire la notizia ed a rinfrancare tutti i fans di Gargamel. C’è ancora speranza.

L'avvocato di Buju Banton è fermamente convinto che l'artista giamaicano sarà un uomo libero.
Charles Ogletree dice che le informazioni diffuse a mezzo stampa erano inesatte, la richiesta di Buju per il suo ultimo  appello non è stata respinta.

Mr. Ogletree spiega che il giudice ha stabilito che non era competente a sull'argomento, per cui ha  chiesto di ridiscutere il caso. L'udienza preliminare  è prevista per il prima di Pasqua di quest'anno.

Buju Banton sta attualmente scontando una pena detentiva di 10 anni.

L'anno scorso gli avvocati che rappresentano il vincitore di un Grammy  Award regga, hanno presentato una domanda in appello chiedendo un nuovo processo sulla base della cattiva condotta della giuria.

 

Lunedì, 26 Gennaio 2015 10:26

PINCHERS FERITO DURANTE UN ASSALTO A FUOCO

Scritto da

KINGSTON, Giamaica – Il cantante Dancehall Pinchers è stato sparato e ferito durante un incidente nella zona di Queensborough in Kingston Sabato sera. The Corporate Communications Unit, con un comunicato stampa della polizia, ha detto che due uomini sono stati uccisi nella sparatoria, mentre un altro uomo è stato ferito. Non sono state effettuati arresti ma la polizia sta indagando sull’accaduto.

I rapporti della Constant Spring Police indicano che alle 23:20 circa, un'automobile con all’interno uomini armati apre il fuoco al di fuori di un negozio colpendo quattro uomini.

Pare che il veteran Reggae Pinchers era in  Molynes Road, Kingston 10.

Pinchers è stato ferito al braccio destro. Il suo stato di salute e quello dell'altro uomo, non sono considerati in pericolo di vita.

Ma  due uomini restano atterra uccisi da una pioggia di proiettili.

Uno dei due colpiti a morte è stato identificato come il 37enne  Ralston Daley. L'altro uomo non è stato ancora accertato.

Il produttore, Wayne Lonesome Brown, pur condividendo i dettagli dell'incidente, ha detto che il braccio di Pincher è stato rotto a causa dell'impatto del proiettile.

Il 49enne Pinchers (vero nome Delroy Thompson) ha avuto una serie di canzoni di successo nel corso del 1980, tra cui nel 1987 la svolta con Agony, Lift it up Again, Got to be Me, Return sono tra gli altri suoi successi.

Venerdì, 16 Gennaio 2015 10:45

PETIZIONE PER ESPELLERE MAVADO DAGLI USA

Scritto da

Servono 10.000 firme per espellere Mavado e riportarlo in Giamaica secondo una petizione aperta sul sito della Casa Bianca da qualche giorno . La raccolta firme serve per  chiedere  al  governo di cacciare letteralmente dal territorio Americano la dancehall superstar, Mavado a causa della sua fedina penale.

Ecco cosa si legge nella descrizione della raccolta firme.

L’artista reggae David Brooks è un criminale non cittadino che risiede negli Stati Uniti. E 'stato condannato in Maggio 2012 in Giamaica per grave aggressione. Durante la detenzione all'aeroporto JFK, il 2 luglio 2011, ha ammesso di aver corrotto un funzionario del governo degli Stati Uniti in modo da avere il suo visto. Una successiva indagine ha portato a questo funzionario essersi dichiarato colpevole di due accuse  penali.

È gravemente iniquo che gli immigrati privi di documenti senza gravi precedenti penali vengono deportati ogni giorno, mentre un criminale condannato, come Mavado, ha carta bianca per vivere e lavorare qui.

 La petizione, è stata aperta domenica da Trudy A. Brown, un  cittadino americano che sottolinea la convinzione che Mavado dovrebbe essere rimandato al suo paese natale per aggressione e corruzione.

 Brown punta a un'indagine del 2013 che coinvolge Il Dipartimento di Stato ed il funzionario di polizia, David Rainsberger, che ha ammesso di accettare regalie   mentre era  presso l'Ambasciata degli Stati Uniti a Kingston dal’ intrattenitore le cui iniziali erano DB.  In seguito ha scontato una pena detentiva di un anno, dopo essersi dichiarato colpevole di ricevere doni illegali.

Tuttavia, non è mai stato dimostrato che era proprio  l’intrattenitore in questione


Mavado ha vissuto negli Stati Uniti dal 2011 dopo aver recuperato il suo visto americano revocato un anno prima. Il cantante è attualmente residente in Florida con la


La petizione deve raggiungere 10.000 firme entro 10 feb 2015 prima che possa essere rivista dai funzionari dell'amministrazione Obama


Potete leggere l'intera petizione qui.

https://petitions.whitehouse.gov/petition/deport-reggae-artiste-david-%E2%80%9Cmavado%E2%80%9D-brooks/9NmpPKCN

Giovedì, 15 Gennaio 2015 12:57

PROMOTERS DI NEGRIL SUL PIEDE DI GUERRA

Scritto da

Più volte l’abbiamo denunciato anche noi quando eravamo lì sull’isola  sulla chiusura anticipata di show live sulla costa del Westmorland. Negril in particolare  definita come la città del divertimento è sempre meno tale per l’odiosa legge sul rumore che stranamente colpisce più i live show che le dancehall. 

Dopo le chiusure anticipate di una serie di eventi live capodanno compreso, a fatto scattare i promoters della zona. Basta una telefonata di un vicino che si lamenta per chiudere lo show.

Ryan Morrison presidente del President of the Negril Entertainment Association, fa un punto in una riunione presso il centro di intrattenimento Negril ieri.

"Noi promotori a Negril sono trattati con disprezzo da parte della polizia. Al mio evento Venerdì 28 Novembre 2014, presso Chances Beach, un poliziotto è venuto a informarmi di una denuncia di disturbo ma erano solo l’una di notte. Subito abbiamo  regolato il volume, i bassi ed abbiamo anche allontanato la colonna di casse dalla direzione della presunta denuncia ", ha detto un irato DJ Amber

"Il poliziotto ha detto che Busy Signal, non poteva esibirsi, e che dovevo spegnere l’impianto prima dell’esibizione. Con il mio permesso in mano ho protestato ma a quel punto con la presenza persistente del poliziotto a fatto si che la gente andava via rovinando il mio evento."
Il presidente del (NEA) Ryan Morrison ha detto che la situazione ha raggiunto il punto di ebollizione, quando una serie di eventi tradizionali di Capodanno sono state chiusi prima delle 2:00 am.

"La vigilia di Capodanno diversi eventi sono stati chiusi alle 2:00, inaudito in una notte di Capodanno che ha attirato le ire non solo dei promotori, ma anche del pubblico. "Morrison ha detto il Jamaica Observer
Nel frattempo, alcuni promotori dancehall sono sul piede di guerra con alcuni albergatori che accusano di lamentarsi di disturbo alla polizia. Alcuni di loro sono stati invitati alla  riunione di ieri, ma nessuno si è presentato.

"Le dancehall sono per lo più  per la gente del posto ed invece il reggae dal vivo è fondamentalmente ed ciò che i visitatori vogliono di più. Come fccio una festa in spiaggia, se devo finire alle 24:00, mentre per  i live si può andare avanti fino alle 2:00 ", ha affermato Kubba del MXIII
Presente anche il Vice sovrintendente di polizia Mercedes Currie, sub-ufficiale responsabile della stazione di polizia di Negril, che ha convocato l'incontro.

"Sono molto soddisfatto della risposta. Lavorerò a stretto contatto con loro per assicurarsi che tutto è fatto nell'ambito di la legge ", ha detto DSP Currie. La polizia continuerà a svolgere le proprie funzioni.

"L'applicazione della legge in Negril continuerà, ma lavoreremo con tutte le parti interessate per garantire che l'equilibrio è stato creato, un sano equilibrio in modo che tutti coloro che hanno investito vedranno un ritorno dal loro investimento", ha osservato DSP Currie.

Un altro problema molto sentito sempre a Negril è la realizzazione di una barriera frangiflutti che nessuno vuole. Ne parleremo prossimamente.

Dopo la condanna di Kartel la polizia ha messo su un operazione di eliminazioni di tutti i dipinti per strada. Forse stiamo assistendo alla fine definitiva di Gaza. Girando per l'isola è impressionante vedere quanti murales inneggiano all'impero o meglio alla gang messa su da Vibez Kartel. Mentre quelli di Gully che si riferiscono a Mavado, sono pochissimi, Gaza imperava sui muri di tutta l'isola a delimitare aree ed addirittura interi quartieri.
In particolare nei pressi dello studio di registrazione c'è la così detta Gaza City, dove c'è un ampia zona definita come il quartier generale.
 
Con questa operazione di pulizia, rivelata ieri dalla polizia di Portmore di St Catherine, che ha visto la rimozione dei murales di Vybz Kartel e discepoli dalle mura della comunità di Waterford.
Sono stati definitivamente cancellati ed anche se tutto è filato liscio, poco dopo sono giunte le minacce. La polizia è in allerta già da tempo

"Dopo la condanna , la polizia ha ricevuto una serie di minacce e , ad un certo punto , ci hanno detto che la stazione nella divisione sarebbe stata attaccata ".

Di seguito le foto prima e dopo la rimozione
 
 
 
Martedì, 14 Ottobre 2014 00:00

TOP 10 ARTISTI DEGLI ULTIMI 10 ANNI

Scritto da

Un classico delle dialettica quando si dice; non ci sono più gli artisti di una volta. Ma è veramente così ?

Pubblichiamo allora una classifica, questa volta del tutto particolare. Stiamo parlando dei dieci voci che si sono distinti di più nell’ultima decade. Tutti emergenti e tutti in ambito roots reggae ecco a voi coloro che hanno lasciato il segno e che probabilmente saranno le stelle del futuro.

Partiamo dagli ultimi anni e dalla piccola rivoluzione root reggae avvenuta con una nuova ondata di artisti conscious. Ma non sono tutti giamaicani, visto che il reggae ha ormai dimensioni mondiali troveremo qualche piacevole sorpresa.

Sentirete i Raging Fyah l’ultima band che si è distinta sull’isola insieme a due stranieri un tedesco ed un italiano a noi molto noto.


TOP 10 ARTISTI DEGLI ULTIMI 10 ANNI

 

10) Kabaka Pyramid

9) Protoje

8) Romain Virgo

7) Chronixx

6) Gentleman

5) Duane Stephenson

4) Raging Fyah

3) Alborosie

2) Queen Ifrica

1) Tarrus Riley