News

News (287)

Domenica, 03 Maggio 2015 13:00

APERTA LA NUOVA GALLERY DI REGGAE REVOLUTION.it

Scritto da

Prende forma la nuova Gallery. Se è vero che seguiamo molti festival, non riuscivamo però a mostrarvi tutto.

Invece con il nuovo portale oltre ai Reportage in home page c'è anche la nuova Gallery che accoglierà oltre alle foto dei nostri reporter Marco Polo, Alekeno, ElSalvador e Libby anche quelle di Andrea Ruffi che trova un nuovo spazio dove mostrare i suoi scatti.

La nuova Gallery di Reggae Revolution è aperta ed indipendentemente da chi li realizza e su che tema. Le migliori foto che crediate possano stare bene in questo nuovo spazio, mandatecele, se di buona qualità non esiteremo a pubblicarle.

Per ora abbiamo caricato le più significative. Dai Reportage di manifestazioni e concerti al nostro viaggio in Etiopia.

 

GARDA LA NUOVA GALLERY

http://www.reggaerevolution.it/gallery.html

 

Mercoledì, 29 Aprile 2015 00:00

ALPHA BLONDY DAL VIVO- PRIMO MAGGIO ROMA

Scritto da

L'emblema e l'anima del reggae africano sbarca a Roma nel mega concerto del 1° Maggio. E' sicuro e confermato ad oggi.

Si esibirà dunque durante il concerto simbolo, organizzato dai sindacati uniti per la festa dei lavoratori in San Giovanni Laterano.

La tematica del concertone quest'anno sarà: La solidarietà fa la differenza.

Chiamare la voce dei diritti, il mistico Alpha Blondy, semplicemente una grande intuizione che verrà ripagata con milioni di ascoltatori che resteranno affascinati.

Oltre ai più noti PFM, Irene Grandi, Enzo Avitabile nel line up, dopo Emis Killa state attenti dovrebbe uscire Alpha Blondy in un concerto dal vivo che si preannuncia indimenticabile.

 

Notizie utili per seguire l'evento :

Concerto ingresso libero e gratuito.

Confermata la diretta in streaming sul sito della Rai

In TV a partire dalle ore 15:00 su Rai Tre.

Mercoledì, 29 Aprile 2015 16:55

COPYRIGHT - APRE IN JAMAICA IL PRIMO REGISTRO - JIPO

Scritto da

Quante battagli legali si sarebbero potuto evitate o risolte velocemente se ci fosse stato prima il Jipo.

Ricordiamo le più clamorose come quelle tra i Wailers con e senza Bunny contro la famiglia Marley, quest'ultima a sua volta contro una grande major per riprendersi quelli di Bob Marley. L'ultima in ordine di tempo è quello di Tony Rebel per il riconoscimento della version del Lalabella riddim.

Cos'è dunque il Jipo, brevemente potremo riassumere come un ente a tutela del copyright. Il funzionamento sembra essere simile all'Italia.

Il Jamaica Intellectual Property Office (JIPO) aprirà un registro copyright a seguito del nuovo disegno di legge di modifica del copyright che è stato presentato la scorsa settimana.

Permetterà la registrazione ed il deposito di una copia digitale della loro proprietà intellettuale da certificare.

Il Responsabile del diritto d'autore e diritti connessi della JIPO, dice che il certificato sarà la prova della proprietà in tribunale se qualcuno tenta il riconoscimento.

Bella la locandina, che riassume meglio di 1000 parole.

Link Web Site JIPO

Martedì, 28 Aprile 2015 17:17

ARRESTATI IN RUSSIA PER AVER BALLATO IL TWERK

Scritto da

Un gruppetto di persone sono state poste in stato di fermo ed altre multate, dopo essere state riprese mentre seguivano balli dancehall. I giovanissimi, stavano ballando vicino ad un monumento dedicato ai caduti della 2° guerra mondiale nella città russa di Novorossiysk.
Filmati mentre seguivano i passi di Twerk sulla canzone 'Touch You Tonight di Aidonia.

Questo non è piaciuto a molti, così sono stati denunciati al magistrato per quei movimenti di sesso esplicito proprio in quel posto dedicato alla memoria.
Il rispetto deve essere dato a tutti, anche i morti. E 'stato inadeguato farlo in quello spazio particolare. E' stato un qualcosa di irrispettoso. Questa la dichiarazione ufficiale delle autorità

Secondo i pubblici ministeri, la danza erotica e sessuale denominata Twerk è stata una mancanza di rispetto verso la memoria di coloro che hanno combattuto nella Seconda Guerra Mondiale.
Un adolescente è stato arrestato per 15 giorni e altre due donne per 10 giorni, il resto multati. Anche se giovanissimi alcuni appena 18enni la condanna è stata severa.

Per quanto l'artista giamaicano, lui ne va fiero ed il suo promoter lo difende, con queste parole

“La musica dancehall continua ad avere un significato particolare alla luce degli arresti di donne russe, che ballavano al 'Touch. Chiaramente questa musica ha un impatto globale. Per loro da ballare Aidonia è una grande cosa. La gente ha sempre detto che la musica dancehall era in un crollo, quando in realtà è la musica più conosciuta", ha sottolineato.

Dunque, la dancehall esplicita causa arresti in Russia e voi cosa ne pensate è un semplice ballo ?

 

Sabato, 25 Aprile 2015 20:53

MORGAN HERITAGE - ALBUM- 1° SU ITUNES E NUOVA APP

Scritto da

Il nuovo album Strictly Roots della band dei Morgan Heritage è sbarcato velocemente al numero uno su iTunes, dopo aver fatto un debutto impressionante con le vendite, pre-order del loro attesissimo album in studio. Esattamente il 10° dal titolo Strictly Roots.

Ma un altra news viene diffusa, è dedicata a tutti i fans è ora disponibile una nuova App, per sapere tutto sul gruppo.

Rigorosamente Root Reggaes, il disco è stato rilasciato in digitale il 20 aprile e fisicamente il 21 aprile. L'album contiene una vasta gamma di ospiti tra cui Shaggy J Boog; Chronixx, Eric Rachmany ed i Soja.

Durante tutto il 2015, i Morgan Heritage dichiarano che saranno in tour per Strictly Roots, ora il gruppo è inoltre lieta di annunciare l'uscita del loro nuovo, free-to-download, community mobili application. L'App disegnata da Topfan, che è entusiasta di collaborare con Morgan Heritagela prima del reggae band per avere una community di nuova generazione sui cellulari.

Disponibile su tutti i dispositivi, Apple iOS e Android, comunità cellulare ufficiale di Morgan Heritage permette ai fan di ascoltare la loro musica, guardare video musicali, leggere la loro novità, partecipare a concorsi, acquistare i biglietti per il loro tour, e molto altro.

Ogni membro della loro community è in grado di creare, il suo proprio profilo, interagire con altri, e condividere i propri contenuti Morgan Heritage correlati.



 


La recente visita del presidente degli Usa sull'isola, ha spinto chi in un modo provocatorio l'uno e invece costruttivo, l'altro artista ha sollevare la nota nolente che si chiama visa.

Il visto che debbono ottenere per entrare in America per chiunque voglia cantare. Cosi Bounty scrive sui social che lo restituirebbe, mentre Busy Signal voleva essere graziato da Obama in persona per ri-ottenerlo.

 Anche se in modo opposto la questione si è ri-accesa nella speranza che il presidente potesse fare qualcosa.

Il visto americano per l'isola è la fonte principale e sopratutto per gli artisti, il mercato Reggae più importante al mondo. Non avere il visto equivale a dire di non poter far soldi la dove se ne ha la terra più fertile.

 

 

Busy Signal ft. Bounty Killer - Summn' A Guh Gwaan [OFFICIAL]


 

Giovedì, 16 Aprile 2015 17:03

CHIARITE LE REGOLE PER COLTIVARE GANJA IN GIAMAICA

Scritto da

L'University of Technology della Giamaica (Utech) e l'Università delle Indie Occidentali (UWI) saranno i primi due istituzioni a cui saranno assegnate le licenze di crescere la marijuana a fini di ricerca in base alle nuove disposizioni della legge che è entrata in vigore ieri. Il Ministro della Scienza, Tecnologia, Energia Phillip Paulwell ha fatto l'annuncio ufficiale ieri

Mentre il paese si muove per costruire un settore dedicato alla ganja medicinale, è fondamentale per le istituzioni di ricerca avere l'autorità necessaria per coltivare la pianta.

Paulwell ha sottolineato che, così com'è ora, le istituzioni possono utilizzare marijuana per la ricerca, ma sotto il controllo della polizia. Ha poi sottolineato che le licenze avranno condizioni rigorose. "Non è un libera a tutti " . Il mercato è abbastanza grande per ospitare piccoli e grandi agricoltori e ha esortato la cooperazione e la condivisione delle informazioni per consentire la condivisione dei benefici previsti.

La licenza sarà per un periodo determinato e oggetto di monitoraggio delle attività di ricerca per assicurare che siano in linea con quanto approvato.

Lo sviluppo del settore medico dovrebbe essere uno dei principali vantaggi della decriminalizzazione della ganja sotto lo sguardo di un Authority Cannabis Licensing, che è responsabile per la creazione di una canapa regolamentato. Il fatturato è stato stimato per 2,5 miliardi di dollari solo negli Stati Uniti.

La legge è entrata in vigore poco più di un mese consente anche il possesso a queste condizioni:

Le persone trovato in possesso di due once o meno della sostanza non avranno la fedina penale sporca, ma dovranno invece pagare una multa di 500 dollari entro 30 giorni. Coloro che non riescono a pagare la sanzione dovranno comparire davanti al tribunale, dove dovranno pagare una multa 2.000 dollari.

E' vietato fumare in luoghi pubblici. Infine c'è una tutela per i minori che considerati dipendenti dalla sostanza varranno segnalati al Consiglio nazionale on Drug Abuse.

 

fonte: Jamaican Observer

 

Curiosa questa notizia, che ha dell'incredibile. Sorprende nel fatto che Sizzla partecipi ad un evento organizzato a Falmouth, dalla polizia per la propria comunità,ed esce di testa usando imprecazioni. La nostra fonte non rivela cosa in realtà abbia detto l'artista giamaicano ma certo è che denota un intelligenza spigliata a cacciarsi nei guai. Forse non era meglio non andarci proprio.

Non riusciamo a capire come possa essere successo. Sotto gli occhi e le orecchie di centinaia di poliziotti deve evidentemente avergli rovinato lesta. Immediatamente denunciato arrestato e rilascio con una ammenda.

La polizia Falmouth ha confermato martedì Sizzla è stato arrestato e successivamente rilasciato per l'utilizzo di imprecazioni durante la sua performance organizzata per il Safety & Security Branch.

 Multato di 1000 dollari, alla stazione di polizia a Falmouth, dopo che si è dichiarato colpevole delle imprecazioni nello show.


Martedì, 10 Marzo 2015 16:28

GANJA DECRIMINALIZATA - VEDIAMO CHE CAMBIA IN JAMAICA

Scritto da
Abbiamo seguito tutte le fasi per giungere a questo momento storico sull'isola del reggae. Dalla presentazione di legge all'approvazione qualche mese fa del Senato. Siamo ad oggi, quando ieri sera il Parlamento ha dato il via libera alla legge che disciplina la marijuana come parte dei piani per depenalizzare l'uso e la coltivazione. Ma non sono tutte rose quel che fioriscono dunque esaminiamo attentamente cosa dice la legge approvata solo ieri sera.

In apertura del dibattito di ieri, il ministro della Sicurezza Nazionale, Peter Bunting ha dichiarato che la depenalizzazione della marijuana in Jamaica potrebbe rimuovere il monopolio ed il controllo che ha attualmente la malavita organizzata, riducendo in tal modo i loro guadagni ed infine come obiettivo finale smantellare il giro illegale.

Depenalizzare piccole quantità di marijuana per uso personale e consentire l'uso della canapa a fini produttivi, inoltre, sarà consentito l'uso di marijuana per scopi religiosi, terapeutici e medici.

Nel frattempo, membro dell'opposizione, Delroy Chuck ha dichiarato che con il passaggio di questo disegno di legge, la Giamaica deve cercare di scoprire perché la comunità internazionale ne ha fatto una droga proibita.

Il disegno di legge è stato ampiamente dibattuto da membri provenienti da entrambi i lati della divisione politica, che ha portato alla seduta di ieri durata più di 6 ore.
Il governo spera di vedere significativi vantaggi economici dalla depenalizzazione di ganja, in particolare nella zona di uso medicinale, che è un mercato di US $ 2,5 miliardi negli Stati Uniti.

Ma vediamo come cambia la legge e quali precauzioni adottare

Le modifiche Dangerous Drugs (Amendment) Act permetterà il possesso di due once di marijuana, non ci sarà più l'arresto, se trovati in possesso si pagherà un ammenda me non macchierà più la fedina penale.

Se la persona trovata in possesso di una piccola quantità di ganja è un minore, o un adulto che sembra dipendere dalla sostanza, verrà segnalato al National Council on Drug Abuse (NCDA).

Inoltre, la legge proibisce il fumo di ganja in luoghi pubblici, e contiene disposizioni per la concessione di licenze, permessi e di altre autorizzazioni per consentire la creazione di un settore regolamentato per usi medici, scientifici e terapeutici.

Attenzione il pericolo più grave potrebbe annidarsi nel credere che si può fumare ovunque.
Invece fumare ganja si equipara alla normativa molto dura sul tabacco in vigore da circa 6 mesi.

Seguendo le regole del buon fumatore non si incorre in sanzioni ma occhio ad i luoghi aperti, come spiagge e strade affollate dove se c'è un minimo di persone ed una distanza incredibilmente breve si incorre nelle sanzioni comunque.

Giovedì, 12 Febbraio 2015 00:00

MAX ROMEO LA RADIO GIAMAICANA "SCORAGGIA IL REGGAE"

Scritto da
Parla apertamente al dibattito Internazionale del Reggae presso l'Università delle Indie Occidentali (UWI), al Mona Campus. Fa parte di una serie di conferenze per il Reggae Month dove Max Romeo senza peli sulla lingua prende la parola e sostiene che la Radio in Giamaica ha celebrato alla grande il reggae, poi terminati i festeggiamenti la programmazione è ritornata ad essere quella di sempre cioè esclusivamente dancehall. Questo è il motivo secondo l’artista per cui le emittenti radio giamaicane scoraggiato il progresso e lo sviluppo del reggae.
Sante parole quelle di Max Romeoche riflettono la realtà. Ma se oggi in rotazione ci sono sessioni roots e new roots qualche hanno fa erano rarità ascoltarle.

Max Romeo crede che se il reggae riceve più passaggi radio, i giovani abbracceranno di più il genere. Ha anche smentito che gli ascoltatori chiedono di sentire solo dancehall, la radio crea la domanda saturando le programmazioni e così gli ascoltatori non hanno molta scelta.

"Lo qualità del genere reggae è molto scarsa. Stanno usando la musica dancehall che non ha appeal internazionale per sopprimere il Reggae Roots Rrock, già presente sul mercato internazionale. Non lo passano alle radio .... e se lo fanno ci giocano dicendo che è roba vecchia e non menzionano nemmeno l’autore ".

"I giovani non ci conoscono, e si stanno svuotando di musica reggae."

Ancora più duro quando si riferisce ad i deejay giamaicani molti dei quali produttori di riddim
"Stanno producendo le proprie cose e non sanno nulla di produzione. Passano la loro roba la maggior parte del tempo. I DJ non suonano dalla libreria musicale .... ma quello che sono pagati per suonare dai loro amici e ciò che producono, il che è immorale.”

Romeo è un fiume in piena, continua dicendo “ Il reggae ha sempre combattuto contro la stratificazione sociale. Tuttavia, i DJ promuovono solo le manifestazioni dove sono chiamati a suonare, sopprimendo così il messaggio forte di reggae.

Romeo si riferisce alle serate non reggae ma di musica internazionale che stanno prolificando sull’isola togliendo spazio alla tradizione.