News

News (386)

Lunedì, 20 Gennaio 2020 12:35

RUN DI VIBE 2019

Scritto da

Run it Agency - ufficio stampa specializzato in musica reggae - augura un felice 2020 a tutti gli amanti del reggae e offre una mixtape con la musica che ha promosso nel 2019.

Run Di Vibe 2019 è stata mixata da Kaya Sound ed è disponibile su Soundcloud in download gratuito, e su MixcloudYouTube.

TRACKLIST

Wicked Dub Division – We Are One (album Deepest)
The Young Tree – Countdown (album Borderline)
The Young Tree – Sniper (album Borderline)
The Lambsbread – Pass Me The Fire (single, Next Generation Productions)
Marcia Griffiths – Steppin Out Of Babylon (album Love Is All I Bring, Trojan Records)
Sophia George – Girlie Girlie (album Love Is All I Bring, Trojan Records)
United Flavour ft. Morodo – No Voy A Cambiar (single, Batelier Records)
Sista Namely & The Islanders – Positive (album Here And Now, Black Box Records)
Train To Roots – Denaro (single, INRI)
Sun Sooley – Rise Again (album Rise And Shine, Universoul Records)
SumeRR – Old School (single)
Riptiders – Mantenendo Il Mondo In Pugno (single, Black Box Records)
Wicked Dub Division – Your Burning Heart (album Deepest)
Sista Namely & The Islanders – We Don’t Need (album Here And Now, Black Box Records)
Stargate Backing Band & Luciano – True To The Music (album B.U Riddim, Stargate Productions)
Stargate Backing Band & Jah Mason – Human Trafficking (album B.U Riddim, Stargate Productions)
Lady Flavia – Il Meglio Di Sé (single, Vibes Corner)
Taiwan MC ft. Paloma Pradal – Colombian Gyal (single, Chinese Man Records)
SumeRR ft. Lasai – Crush (single)
S Pri ft. G.Baby – Touch Your Body (single)
Shakalab ft. Sud Sound System & Brusco – Accumencia Lu Party (single)
Manlio Calafrocampano ft. Mattune – CBD Tie? (single, Rising Time Label)
S Pri – Cheers To Life (single)
Chinese Man, Scratch Bandits Crew & Baja Frequencia – The Drop (single, Chinese Man Records)
Train To Roots – Oi (single, INRI)

 

Lunedì, 20 Gennaio 2020 12:14

CHRISTOS DC PUBBLICA L'ALBUM "SELF EVIDENT"

Scritto da

Christos DC, cantante roots reggae con toni toccanti, presenta il suo nuovo album Self Evident attraverso la sua etichetta, Honest Music. Il progetto di dieci canzoni è messo in evidenza dal primo singolo I Reserve The Right, con il brasiliano Dada Yute.

Dopo due anni di lavoro, Self Evident è l’album più profondo e tradizionalmente radicato del cantante, cantautore e produttore greco-americano. Attraverso dieci tracce, la voce angosciata e delicata di Christos si mescola con una tavolozza colorata di fiati morbidi e frizzanti, allegre chitarre celesti, percussioni di “domande e risposte” e batteria e basso delicatamente insistenti.

Mantenendo l’eredità greca del suo autore, i testi si pongono profonde domande filosofiche, favorendo una maggiore comprensione delle complessità della vita. Silence giudica il ruolo di non dire nulla nelle nostre interazioni, facendo eco al filosofo greco Aristotele valutando i fatti più delle parole (e chiudendo con un coro che ricorda il classico ska Wings Of A Dove). Better To Be Free è una riflessione sul concetto di libertà, classificandolo come più importante della familiarità o della sicurezza.

La natura fluida della musica di Christos si riflette anche nella scelta diegl ospiti. Gli Skankin Monks di Amsterdam offrono il ritmo di Better To Be Free, mentre i fiorentini deDUBros fanno da sfondo a Be Wise. L’unica combinazione vocale è socialmente conscious: il singolo I Reserve The Right presenta l’incredibile cantante Dada Yute, una giovane stella di San Paolo.

La title track sarà conosciuta dai fan del World A Reggae Riddim, prodotto da K-Jah Sound della Polonia e commissionato dalla rivista online World A Reggae. La dichiarazione di chiusura In Peace è stata coprodotta da Tomasz Wojcik, anche lui polacco, con musicisti dei Maleo Reggae Rockers. Il progetto Self Evident è stato mixato dal maestro dub di St Croix Laurent Tippy Alfred, noto per il suo lavoro con il compianto Vaughn Benjamin di Akae Beka.

“Mi è sempre piaciuto il reggae della vecchia scuola e questo si riflette nel suono di questo album”, afferma Christos sul suo progetto. “Le sezioni di fiati sono diventate parte integrante del mio suono e svolgono un ruolo importante. Non ho fatto alcun tentativo di creare un sound moderno poiché una sensazione organica sembrava adattarsi meglio al progetto. I testi sono di natura piuttosto filosofica. e affrontano questioni come la connessione tra il nostro cuore e la nostra mente, nonché il significato del silenzio nei nostri impegni umani “.

Con un sound uniforme e pieno di sentimento, Self Evident si ritrova in quella enclave sempre più rara di musica reggae culturale toccante, rigenerante e rinnovatrice. È un album che ti introduce delicatamente in un mondo più profondo e introspettivo e, come suggerisce il nome, deve solo essere ascoltato per chiarire le sue verità.

Self Evident è disponibile in digitale su iTunes e Amazon, mentre il CD è in vendita sulla pagina Bandcamp di Christos DC.

Venerdì, 17 Gennaio 2020 07:46

KOFFEE SI ESIBIRÀ AL SUPER BOWL

Scritto da

Koffee, ne ha fatta di strada,  dal suo primo video su Instagram, alla prima esibizione al Rebel Salute, in pochi anni è arrivata ad essere aggiunta all'elenco delle star che si esibiranno durante il weekend del Super Bowl.

Evento che si terrà  dal 31 gennaio fino al 1 ° febbraio 2020 al Marlins Park di Miami, in Florida.

Non è la prima volta che un artista giamaicano si esibisce in un evento così importante, ma non è mai successo ad una così giovane età.

La cantante giamaicana  si unirà ad altri artisti precedentemente programmati per le attività del fine settimana dell'evento, che include Cardi B, Chris Brown, Migos, DJ Khaled, Gunna, Megan Thee Stallion, Burna Boy, Jeremih, Ty Dolla $ign , Safaree, Non sarà la sola che dalla piccola isola arriva  al Super Bowl,  altri giamaicani si esibiranno e sono Squash e Shenseesa.

 

Il Super Bowl 2020, il principale evento sportivo dell'anno negli Stati Uniti, è la 54° messa in scena della finale, che si svolgerà il 2 febbraio 2020, presso lo stadio Hardrock di Miami Gardens, in Florida.

Durante lo spacco di metà tempo della partita ci saranno Shakira e Jennifer Lopez ad intrattenere i presenti allo stadio e naturalmente in TV.

 

La conferma dell'apparizione di Koffee ai festeggiamenti del weekend del Super Bowl, èla seconda grande conferma, la sua partecipazione al Coachella Valley Music and Arts Festival si terrà dal 10 al 19 aprile, all'Empire Polo Club di Indio, in California.

Questi due importanti passi da gigante rappresentano un ulteriore bagno di popolarità per la cantante giamaicana che è stata nominata al Grammy per il suo EP intitolato "Rapture".

Koffee, è nata Mikayla Simpson a Spanish Town, in Giamaica nel 2000 . Nel 2019, la cantante ha firmato con l'etichetta Columbia Records .

La sua ascesa musicale è iniziata nel 2016 quando ha vinto concorso al suo liceo, l’ Ardenne High School di Kingston, in Giamaica.

La sua popolarità è aumentata quando ha caricato un video su Instagram ed ha pubblicato il suo primo singolo, "Legend", nel 2017 , il suo omaggio al campione olimpico giamaicano Usain Bolt, diventato virale.

 

Giovedì, 21 Novembre 2019 17:08

GRAMMY 2020 : ARRIVANO LE NOMINE PER I BEST REGGAE ALBUM

Scritto da

Finalmente sono uscite tutte le nomination al prossimo Miglior Reggae Album, ma attenzione qui ci vuole una precisazione. Come lo scorso con Chronixx dobbiamo necessariamente dire che a vincere potrebbe essere EP e non un Album completo. In basso abbiamo riassunto a grandi linee la differenza.

Si perché come vi avevamo anticipato in un precedente articolo tra i tre sicuri candidati c'è “Rapture” l'EP di Koffee e quindi potrebbe accadere che l'Accademy premi la giovane promessa del reggae al femminile.
Solo perché rientrerebbe nella quota rosa di tendenza in questo periodo con il Mi too la giamaicana ha qualche possibilità in più dello scorso anno con Chronixx con le polemiche post vittoria con Damian Marley.
 
Se non fosse una donna, allora Koffee sarebbe spacciata da un Marley in nomina nella stessa categoria. Stiamo parlando di Julian Marley con il suo “As I Am” che secondo le statistiche vincerebbe direttamente la statuina solo perché è un componente della famiglia Marley.
 
Nella categoria 53 invece farei molta attenzione anche a “More Work to Be Done” l'ultimo blasonato lavoro dei Third World e poi due band storiche come Sly n Robbie e la Roots Radics insieme per l'altra perla intitolata “The Final Battle”
 
A chiudere l'elenco i Steel Pulse con “Mass Manipulation” che rende moto equilibrata e competitiva la categoria The best reggae album
Non resta che attendere

 

Nomination in ordine alfabetico al Reggae grammy 2020:

Koffee –  Rapture
Released on March 14, 2019 on the Columbia Records UK label

Julian Marley – As I Am
Released on January 25, 2019, on the Ghetto Youths International & Zojak World Wide labels

Sly & Robbie & Roots Radics –  The Final Battle: Sly & Robbie Vs. Roots Radics
Released on April 15, 2019, on the label – Serious Reggae

Steel Pulse – Mass Manipulation
Released on May 17th, 2019, on the Rootfire Cooperative / Wiseman Doctrine labels

Third World – More Work To Be Done

Released on August 16th, 2019, on the Ghetto Youths International label

 

 

La differenza tra Ep ed Album ?

Un Ep è un estratto di pochi brani del lavoro completo che poi viene pubblicato, ma nel mercato del marketing e promozione giamaicana può accedere anche che l'album è composto poi da solo inediti rispetto all'anticipato EP.

Questo perchè è più facile e meno costoso costruire un mini-album, che garantisce una promozione ed un attenzione più lunga attorno al prodotto finito.

 

 

 

 

Brigadiere Jerry, artista veterano ha fatto notizia la scorsa settimana, quando è stato arrestato ed accusato di uso illegale di un'arma da fuoco, rapina di primo grado, pistola senza permesso, trasferimento illegale di una pistola e modifica del numero seriale su un'arma da fuoco.

A chi era li è sembrata di stare nel Far West. Dalla ricostruzione sembrerebbe che l’artista giamaicano sospettava che qualcuno avesse rubato il suo portafoglio prima o durante una partita a carte. Poi ha lasciato il ristorante, ma dopo poco è tornato con una pistola

 

Secondo quanto riferito, la polizia di Waterbury che è stata chiamata in un ristorante giamaicano a Waterbury in Connecticut, Briggy ha sparato alcuni colpi provocando il panico all'interno del locale.

Un colpo di pistola contro un muro, poi ha inviato i giocatori ad andarsene di corsa. Quindi ha preso i soldi dal tavolo e ha lasciato il ristorante con la sua automobile, una nera BMW.

Nessuno è rimasto ferito negli spari.

In seguito la polizia ha trovato il Brigadiere Jerry e la sua BMW insieme alla pistola ed è stato arrestato.

E’ stata emessa una cauzione per 250.000 dollari,


Sua moglie ha raccontato la The Sunday Gleaner di essere stata informata, era tutto uno scherzo. "Non ero lì, ma gli hanno nascosto il portafoglio e quando lo ha chiesto ridevano e scherzando e questo ha fatto scattare la rabbia", ha detto.

 

La moglie è scioccata tanto quanto gli amici e i fan.

"Non ho mai visto in Briggy quel tipo di rabbia, negli oltre 35 anni in cui siamo stati insieme", ha detto.

 

 Who Is Brigadier Jerry ? This Chat Alongside Charlie Chaplin Tells!

 Fonte: One stage Tv e jamaicaobserver

 

 

Giovedì, 14 Novembre 2019 11:45

REGGAE GRAMMY 2020: ARRIVA LA NOMINATION PER KOFFEE

Scritto da

Rapture è un EP di pochi brani nonostante tutto è riuscito a conquistare il mondo intero, segno che nella musica tutto è cambiato.

Koffee  è sicuramente tra le più giovani protagonisti del prossimo Grammy, ha solo 19 anni , ma il suo successo è internazionale.

Anche Obama ha inserito nella sua playlist una chune della giovane giamaicana.

È tra le 120 voci di cui solo cinque saranno selezionate come finaliste.

Con molto entusiasmo è arrivata la nomination al Reggae Grammy del 2020.

La cerimonia di premiazione che si terrà il 26 gennaio 2020.

Per le altre nomine c’è l'ultimo album di Third World  “More Work To Be Done”, prodotto da Damian Marley, è anche in lizza per il premio “Mass Manipulation”, il primo album degli Steel Pulse in oltre un decennio

 

 

 

 

 

Lunedì, 30 Settembre 2019 08:47

'DEEPEST', QUARTO ALBUM DEI WICKED DUB DIVISION

Scritto da

I Wicked Dub Division presentano il loro nuovo album Deepest, un elogio al profondo, che è dub nella sua essenza, arricchito da varie collaborazioni e ospiti. È il quarto lavoro in studio della formazione italiana, e terzo dall’arrivo di Michela Grena, dopo Wadada (2011), Dub Drops (2015) e Red (2016).

Deepest è il desiderio di rallentare, di riflettere, di diminuire le parole e le immagini per ritrovarsi nella musica che fonde il legno della batteria e il pulsare delle linee del basso con l’elettronica più tagliente e una voce femminile decisa e a tratti eterea.

La band lo descrive così: “La sonorità che lo rappresenta è sotterranea e subacquea e un voler ritornare attraverso l’ipnosi della musica ad una dimensione personale, lontana dalle urla del mondo, immaginandosi nel fondo dell’oceano, cercando senza paura una luce nel buio per entrare a far parte del flusso della musica e ritrovarci”.

L’album esce accompagnato dal video You Can Fly insieme alla North East Ska Jazz Orchestra, un nuovo capitolo di questa collaborazione dopo l’enorme successo di Mama, il cui video ha superato i quattro milioni di visualizzazioni dalla sua pubblicazione nella primavera del 2017. Alcuni dei musicisti e cantanti della big band italiana partecipano anche ad altri brani dell’album, che vede inoltre le collaborazioni di Dubdadda (Zion Train) in Protect Me In Dub e il cantante francese Baltimores in Heroes Never Give Up. Presenti infine due remix realizzati rispettivamente da Zion Train e Buriman (Moa Anbessa).

Deepest, che verrà presentato dal vivo il 28 settembre all’Astro Club (Fontanafredda, PN), è stato registrato al WDD Studio di Treviso, mixato presso il Magister Recording Area (Treviso) e il WDD Studio e masterizzato da Master Daniele Antezza al Dadub Studio, Berlino. È disponibile su tutte le piattaforme digitali e il disco fisico può essere acquistato dal vivo della band.

Stiamo letteralmente alla frutta sull’isola tropicale. Oltre alle bellezze naturali che attirano turisti la Jamaica vive principalmente di musica e del business che gira attorno alle dance ed ai concerti.

Eppure, una legge odiosa emanata in passato, sta stroncando tutto ed è sempre troppo tardi e tanto faticoso tornare indietro.

C’è voluta una protesta forte e rumorosa guidata da promoter ed artisti per sollevare il polverone che si chiama "STOP FIGHT EVENTS".

Dopo che il retro party, Footloose, è stato serrato dalla polizia alle 2:00, anche se il promotore Tyrone Dixon aveva il permesso fino alle 4:00 del mattino.

Ed allora tutti uniti e scatta la protesta nel tentativo di proteggere la musica e la cultura, contro la legge del Noise Abatement Act.

Dal nostro ultimo articolo questo è il terzo incontro tra promotori, polizia e ministri. Ma ancora nulla di definitivo

Due giovedì fa, un incontro iniziale è stato convocato dal vice commissario di polizia Kevin Blake mentre il ministro dello spettacolo e della cultura Olivia "Babsy" Grange si è incontrato lunedì scorso.

E’ intervenuto anche il Primo Ministro Andrew Holness che ha dichiarato di aver compreso le preoccupazioni del mondo della musica, ma ritiene che la società debba trovare una soluzione amichevole che mantenga l'ordine.

Ha aggiunto che lo stato sta anche cercando di stabilire zone di intrattenimento speciali

Attualmente, ai sensi della legge, gli eventi devono terminare a mezzanotte nei giorni feriali e alle 2:00 nei fine settimana.

Seguiremo le evoluzioni di questa incredibile storia che mostra il lato vergognoso di una politica assurda che invece di invogliare a diffondere la musica da pieni poteri alla polizia di chiuderla quando vuole.

 

----------------------------------------------

LEGGI  : LA POLIZIA STA DISTRUGGENDO LA CULTURA E LA MUSICA IN GIAMAICA

 

 

 

Mercoledì, 04 Settembre 2019 08:51

OVERJAM: L'OTTAVA EDIZIONE CHIUSA CON SUCCESSO

Scritto da

Più di 4000 persone al giorno provenienti da 25 paesi hanno partecipato all’ottava edizione dell’Overjam International Reggae Festival, che si è tenuto dal 15 al 18 agosto a Tolmino (Slovenia), un nuovo successo sia per la risposta del pubblico che per il livello artistico e organizzativo.

Sul palco Maver si sono alternati 24 artisti, tra cui i mitici giamaicani Israel Vibration, l’instancabile Queen Ifrica, Junior Kelly, Ward 21, Cali P, la caraibica Reemah, Lion D e la festa finale con Alborosie e Zion Train, oltre a numerosi rappresentanti delle scene reggae balcanica, italiana, austriaca e tedesca. La festa è continuata ogni giorno con la Dancehall in riva al fiume fino alle 4 del mattino.

Inoltre, l’Overjam si è consolidato come un festival per le famiglie, con oltre 200 bambini sotto i 12 anni in questa occasione, grazie alle attività extra-musicali (area per bambini, laboratori e conferenze), l’ambiente naturale privilegiato ai piedi del Parco Nazionale del Triglav nella valle del fiume Isonzo, l’atmosfera calma e il clima piacevole.

Dopo tre anni di gestione dell’evento, gli attuali promoter restituiscono questa responsabilità ai fondatori del festival e mandano i loro più sentiti ringraziamenti ai partecipanti delle ultime edizioni e augurano all’Overjam un percorso di successo verso il decimo anniversario.

La prossima edizione si terrà dal 20 al 22 agosto 2020 nello stesso luogo e i biglietti saranno presto in vendita su www.overjamfestival.com.

Tempo addietro la musica in Giamaica iniziava verso le prime ore del mattino e non finiva se non quando tutti erano cotti dal sole. Forse un eccesso non avere limiti ma rispetto ad oggi c’è un baratro infinito. Ora sei fortunato se ne riesci a vedere una dance fino alla fine

Il Reggae è patrimonio del UNESCO eppure c’è un paradosso ed accade proprio sull’isola dove questa musica è nata. Ne siamo anche noi testimoni, in Giamaica gli eventi vengono chiusi in continuazione e senza spiegazioni. Arriva la polizia e tutti a casa.

SKATTA BURRELL E KONSHENS INVOCANO L’UNITÀ !

“L'ottanta per cento degli eventi che si svolgono sono stati chiusi e quelli che rimangono sopravvivono a malapena. Dobbiamo organizzarci se vogliamo risolvere questo problema.

In quanto attori di questo settore, tutti ne abbiamo beneficio in qualche modo ed è nostro dovere fare ciò che dobbiamo per proteggere questa parte essenziale del nostro business ".

Il produttore musicale della Downsound music,  Skatta Burrell chiede a tutti di unirsi per proteggere il futuro degli eventi musicali sull'isola.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è pubblicata oggi dal quotidiano The Star. i membri delle forze di polizia stavano “staccando la spina”,  l'ultimo ad essere tagliato è  l’evento Footloose, tenutosi al Mas Camp di Kingston nel fine settimana.

Questi metodi da parte della polizia non riducono il crimine né avvantaggiano un paese che è stato costruito come la Mecca per il meglio dell'intrattenimento che ha dato alla luce così tanti generi musicali, ha influenzato così tante culture e prodotto così tante figure iconiche in tutto il mondo. Ora la nostra cultura sta morendo, una volta sparita, possiamo essere sicuri che sarà quando si accumuleranno più corpi ", ha detto Skatta.

Secondo il dirigente di Downsound, che sta implorando "animatori, produttori, manager, promotori, pubblicisti, agenti di prenotazione, venditori, società di liquori, blogger, case dei media e dipartimenti" governativi "per mettere in atto infrastrutture e regolamenti chiari che garantiscano la protezione della  musica e cultura ".

È stato supportato subito dall'artista di Dancehall Konshens, che ha affermato che gli eventi di Dancehall erano sotto attacco

La lotta contro le dancehall ed eventi è irreale in Giamaica e i metodi non hanno alcun effetto positivo sul crimine. In realtà, avvantaggia il CRIMINE !!

Ma soprattutto, aggiungiamo noi  scoraggiano i turisti che restano esterefatti.

Ci uniamo anche noi a quest' appello che vale anche per tutti i media.