News

News (386)

Venerdì, 27 Marzo 2020 15:33

ADDIO BOB ANDY E DELROY WASHINGTON

Scritto da

Non facciamo a tempo a piangere Apple Gabriel, anche se in questo caso è stato la poliomielite e le complicazioni diabetiche di cui soffriva, che arrivano brutte notizie di altri decessi di artisti importantissimi.

E’ stata necessaria una lunga e difficile telefonata con Fabrizio Laganà, per verificare le fonti, visto che di questi tempi le fake news circolano senza freni.

 

Drammatico lo scambio di informazioni con la nostra redazione, quasi in lacrime Fabrizio ci ha raccontato di essere stato contattato direttamente da amici stretti degli artisti deceduti.

Questa volta è un dramma, profondo, per il mondo della musica Reggae.

 

Anthony Selassie conferma il passaggio a miglior vita di Delroy Washington causa coronavirus e poco dopo Wiston Francis segnala personalmente a Mr Roots n Culture Laganà un altro lutto quello di Bob Andy che pare sia deceduto per cancro al Pancreas.

 

In un giorno o poco più, Londra miete due vittime illustri  ma il terrore di tutti gli operatori e media che purtroppo potrebbe non finire quà.

 

Le condizioni drammatiche e le prevenzioni prese troppo tardivamente ne Regno Unito ma soprattutto i numerosi artisti in Inghilterra non ci fanno ben sperare.

Non ci resta che piangere chiusi in casa e pregare per le vittime sperando di fermare questa guerra invisibile !

 

Preghiamo affinché  si l’ultimo necrologio.

TRIBUTE TO BOB ANDY E DELROY WASHINGTON 

 

 

Dopo una lunga ricerca sperando in una fake news abbiamo trovato la triste conferma. Lo annuncia così dalla sua pagina ufficiale un suo grande amico, Flabba Holt dei Roots Radics:  
 “Apple è passato a miglior vita lunedì per complicazioni, era malto ma non è morto per Covid-19. R.I.P.”


Albert " Apple " George Craig, è stato uno dei fondatori del leggendario trio vocale giamaicano " Israel Vibration " ci ha lasciato purtroppo lunedì 23 Marzio 2020.
Era ricoverato dall'inizio di marzo ad Atlanta, negli Stati Uniti, dove viveva ed era una delle voci più affascinanti della musica Roots Reggae.

Aveva 64 anni, ed è passato a miglior vita a causa di complicazioni dovute al diabete, insieme ad altre situazioni critiche che si portava avanti da una vita intera, la poliomielite.

Ricordiamo che tutti e tre i membri degli Israel Vibration si esibivano con le stampelle e combattevano costantemente contro le complicazioni di salute. Un esempio vero per tutto il mondo reggae e non solo.

Gabriel era cresciuto nel centro di riabilitazione di Mona ad East Kingston fin dall'infanzia per una grave malattia la poliomielite che lo segno fin da bambino.

La sua vita ha dell’incredibile, per un po' frequentò la famosa Alpha Boy's School e sembrava destinato a un futuro nella musica. Ma all'età di 14 anni, si sentì mancato di rispetto e oppresso dalle autorità della scuola e scappò scegliendo una vita da senzatetto e povertà.  Li per strada ritrovò nuovamente ai suoi amici d'infanzia, Wiss e Skelly.

I tre giovani adolescenti Rastaman trascorrevano la maggior parte del loro tempo cantando canzoni, leggendo la Bibbia e meditando sulle questioni della vita di tutti i giorni e sulla problematiche della società giamaicana.


Nei primi anni '70 i giovani cantanti fecero parte, affascinati da un forte movimento rasta, noto come le 12 tribù di Israele, che misero radici a Kingston.


Insieme Apple, Skelly e Wiss avrebbero poi preso il nome Israel Vibration e avrebbero contribuito a diffondere il messaggio della musica Rastafari e Reggae in tutto il mondo.

Apple è rimase nel gruppo fino al 1997, dando poi inizio di una carriera solitaria con soli tre album in 23 anni .


L’album Another Moses è una perla,  sicuramente il suo miglio lavoro da quando aveva lasciato il formidabile trio.
Nato il 24 Aprile del 1955 mancava poco ai suoi prossimi 65 anni

Noi lo ricordiamo così con una sua canzone simbolo

APPLE GABRIEL - There is no end

 

 

 

 

 

L’artista dancehall Elephant Man è stato accusato di violazione della legge sull'immigrazione e falsa testimonianza.


La legge sull’Immigrazione articolo Sezione 8 (5), impone alle persone che arrivano in Giamaica di fare una dichiarazione veritiera all'arrivo. Particolarmente oggi in tempi di Covid 19.


La polizia ha avviato un'indagine la scorsa settimana dopo che è emerso che Ele non aveva dichiarato di aver visitato la Germania, colpita dal Coronavirus.

Elephant Man che è in quarantena da quasi una settimana, dovrebbe comparire in tribunale il 15 aprile.

 

COSA ERA SUCCESSO


L'artista e il suo team sono recentemente rientrati sull'isola da un lungo tour europeo che ha toccato anche l'Italia. Si presume che abbia dimenticato un paese, nella dichiarazione dell’immigrazione.


Un’ omissione grave, ma ha presentato le sue scuse ufficiali al personale dell'aeroporto internazionale di Sangster di Montego Bay, al Ministro della Salute, a tutti i giamaicani.

Nel video, riportato in basso, l'artista dichiara di aver fatto un errore non inserendo l'ultimo paese che ha visitato nelle ultime sei settimane ( poi si è rivelato la Germania ndr ).


“Ho parlato con le autorità e mi sono messo in quarantena a casa. Preciso che sono andato direttamente nella mia abitazione dall'aeroporto e da allora non l’ho più lasciata ".


Ele ha concluso, che non avrebbe mai messo intenzionalmente in pericolo la vita delle altre persone.

 

 

 

 

Dopo l’incredibile diretta di Vito War su Facebook di ieri con oltre 5500 Visualizzazioni , 73 condivisioni e 598 commenti è nato un nuovo modo di ascoltare la musica reggae in questi tempi difficili di coronavirus. Si chiama #ioreggaeacasa ed è un contest

Se è vero che tutti noi italiani siamo bloccati in casa senza poter più partecipare a concerti serate e show l’unico modo di ascoltare musica e selezioni dal vivo è sui social network.

Il coronavirus ha cambiato le nostre abitudini è vero, ma non bisogna arrendersi ed è per questo che nasce questa nuova iniziativa prendendo spunto dal conduttore di Reggae Radio Station.

 

LE REGOLE SONO POCHE E CHIARE :

-          Fai una DIRETTA STREAMING SU FB (APERTO A TUTTI)

-          Le selezioni le preferiamo pulite per mandare un messaggio positivo in questi tempi oscuri

-          Inserire l’ hastagh #ioreggaeacasa nella diretta

-          Durata della selezione:  30 minuti

-          Senza o con Microfono ( ma fatte attenzione se avete il mic aperto innesca con la musica in casa )

-          Un foglio di carta con nome del DJ e L’Hashtag #ioreggaeacasa

-          Alla fine della diretta una foto o il link della diretta postato nell’ Evento

-          Durata 1 settimana dal 14 al 22 Marzo

-          Il vincitore con maggiori visualizzazioni avrà la possibilità di trasmettere una sua selezione nuova (non quella della diretta per motivi di qualità audio ) su Radio Popolare durante la trasmissione di Reggae Radio Station in onda la Domenica sera.( verrà comomunicato poi)

 

Tutti coloro che ascoltano possono inserire la città da dove si ascolta la selezione musicale

 

EVENTO PROPOSTO DA REGGAE RADIO STATION ITALY e REGGAE REVOLUTION.IT

 

 LINK EVENTO

https://www.facebook.com/events/206023087137045/

 

BUON DIVERTIMENTO

 

 

 

 

 

 

Mercoledì, 11 Marzo 2020 11:09

OVERJAM 2020: PRIMI ARTISTI CONFERMATI

Scritto da

L’OverJam International Reggae Festival ha già annunciato i primi nomi della line up del 2020. Questa nona edizione si terrà dal 20 al 23 agosto nella sua solita spettacolare location, la città slovena di Tolmino, immersa nella natura, sulle rive del fiume Isonzo.

Tutti gli artisti annunciati fino ad ora si esibiranno per la prima volta all’OverJam: i vincitori di un Grammy, Morgan Heritage, che alla loro prima visita in Slovenia presenteranno il loro ultimo album Loyalty, il giamaicano Anthony B, che porterà sul palco la sua rinomata forza ed energia, sempre dalla Giamaica anche Hempress Sativa, attiva dall’età di 13 anni, e l’americano Collie Buddz, anche lui al suo debutto nel paese balcanico.

I pre-party di questa edizione si terranno in tutta Europa fino alla prossima estate. Sono iniziati lo scorso 8 febbraio ad Alessandria e proseguiranno a Innsbruck il 13 marzo, Torino il 19 aprile con Protoje e Lila Iké, a maggio a Londra il 24 e Pordenone il 29, oltre ad altre date che continueranno ad essere annunciate.

I biglietti per l’OverJam 2020 sono in vendita sul sito del festival, su cui sarà possibile acquistare anche i biglietti giornalieri e vari servizi collegati. Terminata la prima offerta invernale, durante il resto della prevendita, fino al 18 agosto, costano 105€ e includono l’accesso all’evento e al campeggio da giovedì 20 a domenica 23, docce, ricarica del telefono e commissioni di vendita online.

In occasione dei 20 Anni rompiamo il silenzio e riprendiamo le trasmissioni con la puntata zero dedicata alle Donne.

Una puntata sperimentale, per dar via al nuovo format.


Ospite Dany Rootical , news reggae e rasta, le perle del reggae e la prime hits in classifica.


Ritorna la Radio di Reggae Revolution.it in versione Pod Cast , con una puntata al mese.
"Aderiamo alla campagna “Liriche Pulite” e non include mai nella sua programmazione canzoni dai testi offensivi."
Jah Bless

Track List

Sigla- Reggae Revolution - Freedom Fighters

Brand New
Christopher Ellis - Still Go A Dance
Music is a Weapon - Marcello Coleman ft Ras Tewelde

Contry for Sale - Buju Banton
Toast - Koffee
No Body Man -Sevana

Brand New Italy
The Conquering Lion - Nyahbinghy version -  Ras Hobo
The Conquering Lion - Different version - Ras Hobo
Rototom - Acsel & Rebel Band

Le Perle del Roots - Rubrica con Dany Rootical
Shy Guy - Diana King
Peace Begin within - Nora Dean
Grace Jones - My Jamaican Guy
My Woman - Barrington Levy

----------------------------------------

Were i'm Coming from - Lila Ike
Burning - Koffee
Deceiving girl - Dennis Brown
Nah Go Jail - Mickey Souljah ft Andrew Tosh
Partn a luntan - Mc baco

Riddim della Puntata: Time & Prayer
Zion My Home Luciano
Reggae Reviaval - Chezidek
Praise Jah same More- Silver Cat ft Terry linen
Still be Loving you- Esco Levy
Time & Prayer - Merciless ft Little Hero n Action Fyah

GLI ULTIMI 10 MINUTI
Let's Party - Everton Blender Hopton Lindo Antony Malvo - Sly n Robbie
Musical Mascherade - Red Fox
Mr DJ - Marcia Griffits
Beatiful Life - Richie Spice ft Kathyn Aria
Warrior King - Virtuos Woman

Sigla di chiusura : RRRadio Ras Hobo

 

 

Sarà una degli album più attesi del 2020 e siamo riusciti anche a scoprire come si chiamerà.

Ci sono però poche indiscrezioni alcune delle quali carpite seguendolo da quando è uscito dal carcere. Siamo sicuri che ci saranno collaborazioni importanti ma soprattutto dopo la sua recente firma, siamo curiosi di conoscere se sarà edito proprio dalla etichetta dir JAY-Z la “Roc Nation” che annovera artisti internazionali e che potrebbe dare una spinta decisava.

 

Quando uscirà il suo prossimo album ?

Sarà edito in aprile di quest'anno. Ed è questa la grande novità dopo dieci anni circa esce un suo nuovo lavoro completo .

 

Come si chiamerà ?

Si chiamerà "Upside Down” ma al momento non si conoscono le tracce incluse.


Ringrazia le persone che lo seguono e riconoscono i suoi sforzi, perché lavora duramente per diffondere la sua musica, che ha l'obiettivo di aiutare ad elevare le persone con le sue canzoni.


Buju Banton si è recentemente esibito sul palco del KICC di Nairobi, in Kenya dove ha riferito ai giornalisti presenti che ha avuto l'energia per produrre musica nel corso degli anni.


Ha incoraggiato i giovani artisti ad amare la musica e a sua volta la musica li adorerà. Se la musica che fanno non può essere riprodotta ed ascoltata dai loro figli, allora dovrebbero darsi una controllata .

Vedremo nelle prossime settimane se usciranno altre indiscrezioni intanto è certa un suo featuring nell'album fantasma di Rihanna che nessuno sa quando uscirà.

 

Intanto ascoltiamoci l'ultimissima canzone che forse sarà inclusa o forse no !

 

Buju Banton - Trust (Official Music Video)

 

 

Venerdì, 28 Febbraio 2020 11:13

THE GROOVE SESSIONS VOL. 5

Scritto da

L’etichetta francese Chinese Man Records celebra così il 15º anniversario

L’etichetta discografica francesa Chinese Man Records celebra il suo 15º anniversario con la pubblicazione dell’album The Groove Sessions Vol. 5, frutto della collaborazione di tre collettivi strettamente legati alla label: Chinese Man, Scratch Bandits Crew e Baja Frequencia.

A febbraio 2019, le tre band si sono ritirate in montagna per una settimana con l’idea di mescolare i loro stili e ispirazioni, dando priorità alla spontaneità delle loro produzioni. In sei giorni hanno creato 18 provini e sei mesi dopo hanno selezionato le 15 tracce che formano il disco, una per ciascun anno di vita di una delle etichette indipendenti più prolifiche e impegnate della scena francese. Il risultato è unalbum in cui il trip-hop di Chinese Man si unisce alle influenze tropicali del duo Baja Frequencia e al virtuosismo ai piatti di Scratch Bandits Crew.

The Groove Sessions Vol. 5 è stato anticipato dai singoli The Drop e This One. In questa occasione, il disco viene presentato insieme al video di Hold Tight featuring ASM, Youthstar & Illaman, un inno hip hop boom bap che incatena il flow di quattro MCs per celebrare la vivacità dei loro live e la forza del progetto.

Spiccano altri due brani: No Man, insieme alla cantante gospel Ella Jenkins, una ballata spirituale e ritmica UK garage che dimostra ancora una volta la capacità del collettivo di mescolare il suo repertorio tradizionale con le influenze attuali. To The Beat Yo è invece una reinterpretazione solare di un classico della musica panamense, nata dal recupero di un vecchio sample di Chinese Man, la cumbia di Baja Frequencia e la tecnica di Scratch Bandits Crew.

The Groove Sessions Vol. 5 è disponibile su tutte le piattaforme digitali e in formato fisico, sia CD che vinile, sul sito di Chinese Man Records. Sarà presentato dal vivo durante un tour in Francia la prossima primavera, estate e autunno, e ha già registrato il sold out in varie località. Gli show vedranno sul palco anche gli MCs Youthstar e Miscellanous (Chill Bump) e insieme reinterpreteranno sia brani storici dell’etichetta che le ultime creazioni presenti in questo disco.

Bounty Killer trai massimi esponenti della Dancehall attraverso la sua Bounty Killer Foundation sta facendo una donazione in denaro dstinataal cantante veterano Junior Byles.

Junior Byles ha 72 anni ed è ammalato da tempo e sta attualmente combattendo il cancro alla prostata. La donazione di Bounty Killer contribuisce a pagare le spese mediche.

Si sfatano così anche le voci ed i rumors che Junior Byles soffrisse di malattia mentale degenerativa.

Una consegna ufficiale dei fondi è prevista per giovedì a Kingston.

Bounty Killer attraverso la sua Bounty Foundation ha effettuato diverse donazioni di beneficenza al Victoria Jubilee e ad alcuni ospedali pubblici di Kingston.

Di recente, Bounty Killer ha anche partecipato a un forum sulla violenza contro le donne in cui ha parlato apertamente del suo passato violento, ammettendo che anche dopo 10 anni, le conseguenze delle sue azioni persistono ancora.
Il veterano dancehall deejay ha anche affermato che sente il bisogno di condividere sempre la sua storia ogni volta che ne ha la possibilità perché la violenza domestica è fuori controllo.

Bounty Killer ha anche sfruttato l’occasione per sollecitare il pubblico a parlarne sempre, per combattere questa vile abitudine di picchiare le donne.

 

Abbiamo trovato il video commovente in cui Bounty in studio di On Stage noto programma TV incontra Junior Byles

Bounty Killer HELPS Junior Byles with MEDICAL expenses

 

Martedì, 18 Febbraio 2020 14:23

TOOTS DONA LA SUA STORICA CHITARRA AL JAMAICA MUSIC MUSEUM

Scritto da

Il Ministro della Cultura, Olivia Grange, si è congratulato con la il grande artista Toots Hibbert che ha donato una chitarra al Jamaica Music Museum.

Presentando la chitarra al Ministro Grange, Toots ha riferito

 “una delle prime chitarre che ho comprato durante il mio primo tour in America. Sento che facendo la cosa giusta quella di regalare questa chitarra al Jamaica Music Museum ".

Il Ministro Grange ha ringraziato Toots per il suo importante contributo al Museo della Musica e ha anche incoraggiato altri cantanti, cantautori, musicisti e artisti giamaicani a contribuire con manufatti ed oggetti al Museo della Musica della Giamaica.

Frederick "Toots" Hibbert è un pioniere della musica reggae. Toots e Maytals hanno prodotto alcuni dei successi più famosi del Reggae tra cui " Pressure Drop’, ‘Monkey Man’ e ’54-46 (That’s My Number)’

 

 

Pagina 1 di 28