News

News (363)

Marcia Griffiths ha sempre negato ed in pochi potevano immaginarlo o forse lo ha sempre nascosto ?

Tanti rumors che giravano si, ma nessuno lo sapeva con certezza fino quando l'uomo che ha scritto la canzone in questi giorni ha finalmente rivelato la verità.

Neville Livingston aka Bunny Wailer conferma che la canzone, “The Electric Slide", conosciuta anche come "Electric Boogie" parla di un vibratore.

"Sono sorpreso che ci sia voluto così tanto tempo per capirlo", dice la BUNNY.

Il settantanovenne Livingston riferisce che ha scritto la canzone dopo che una ragazza gli disse che non aveva bisogno di lui perché aveva un giocattolo che chiamava “Electric Slide”.

In realtà era un vibratore.

 

ELECTRIC BOOGIE / ELECTRIC SLIDE

 

 

Domenica, 18 Agosto 2019 23:26

DIRETTA STREAMING ROTOTOM SUNSPLASH QUI

Scritto da

.

CLIKKA SULLA FOTO PER LA DIRETTA STREAMING

 

 

More https://rototomsunsplash.com/

Con la rivoluzione musicale apportata dai Bobo Dread, la musica reggae era destinata ad evolversi arricchendosi di impeto ed efficacia. Capaci di suscitare soprattutto negli show live un energia esplosiva mai vista.

Con quella intensità esplosiva unita unito al messaggio RastafarI artisti come Sizzla si sono conquistati di diritto un posto nella storia della musica giamaicana.

Una carriera che dura da più di due decenni ed un catalogo con oltre 40 album, l'artista afferma che l'onore è appropriato in base al messaggio che ha inviato attraverso la sua musica.
Ha spiegato che il riconoscimento va di pari passo alla sua missione di musicista.

 

Sizzla Kalonji, è uno dei due artisti che sono stati onorati dal governo durante la messa in scena del Grand Gala di quest'anno il giorno dell'indipendenza, il 6 agosto.

Kalonji è stato riconosciuto, insieme a Rita Marley, per il suo eccezionale contributo.

Kalonji si unisce a un elenco crescenti di artisti che sono stati onorati all'evento nazionale annuale. Le onorificenze in passato sono andate a Jimmy Cliff, Freddy McGregor, Marcia Griffiths e Damian "Junior Gong" Marley.

Il Grand Gala dell'anno scorso è costato $ 79 milioni mentre le celebrazioni di quest'anno hanno un budget di $ 85 milioni.

 

Sizzla si è presentato in moto allo stadio con i suoi fratelli di Judgement yard come vedrete nel video

 

 

 

Giovedì, 01 Agosto 2019 12:38

MENO DI DUE SETTIMANE ALL'OVERJAM 2019

Scritto da

Dal 15 al 18 agosto con Alborosie, Israel Vibration, Queen Ifrica e Junior Kelly

Mancano meno di due settimane all’Overjam International Reggae Festival ed è già tutto pronto per questa ottava edizione, che si svolgerà dal 15 al 18 agosto a Tolmino (Slovenia), sulle rive del fiume Isonzo.

In line up più di 40 artisti internazionali, tra cui spiccano Alborosie & Shengen Clan, Israel Vibration, Queen Ifrica, Junior Kelly, Ward 21, Zion Train, Cali P, Lion D e Raphael. Il palcoscenico della spiaggia accoglierà molti sound system amici storici del festival, insieme a diverse novità e la ricca programmazione extramusicale vede confermati i consueti incontri della University, corsi e workshop e l’area per bambini Overjam4Kidz nelle giornate di venerdì 16 e sabato 17; non mancheranno inoltre il mercatino e un’ampia offerta gastronomica.

Quest’anno, durante il giorno sarà possibile scegliere tra nove diversi workshop che si terranno sulla spiaggia fluviale dalle 11 alle 18, dallo slackline insieme a una crew di Malta, alla meditazione con campane tibetane, dalla pittura alle decorazioni con henné e la possibilità di essere guidati nella creazione di acchiappasogni. Inoltre sarà possibile partecipare a un laboratorio di musica africana molto speciale, organizzato dal gruppo sloveno Bokademia.

Due le sessioni della tradizionale Overjam University: venerdì 16 si parlerà di attività sostenibili ed ecologiche, con particolare attenzione all’utilizzo della canapa e dei suoi derivati, con la presenza di Ziggi Earthwide; mentre sabato 17 il tema centrale sarà la cultura dei sound system nel Regno Unito e il suo impatto sociale dagli anni ’50 nelle comunità di origine caraibica fino agli eventi e aree attualmente più massificati.

L’impegno con l’ambiente verrà messo in pratica in particolare con l’uso di materiali riciclabili e biodegradabili e un’ampia offerta di cibo vegano. Inoltre è stata aggiunta l’opzione di noleggiare una tenda ‘Kartent’, già assemblata e pronto all’uso, 100% riciclabile e completamente resistente al sole e alla pioggia.

Come sempre, il festival si svolgerà in una location spettacolare: la confluenza dei fiumi Isonzo e Tolminka, vicino al Parco Nazionale del Triglav, a pochi chilometri da Trieste e Lubiana.

Sia gli abbonamenti (€ 100 più commissioni) che i biglietti giornalieri (€ 39 più commissioni), incluso il campeggio, sono in vendita sul sito Web Mhshop. I bambini fino a 12 anni entrano gratuitamente, così come gli accompagnatori di persone disabili. Acquistando quattro abbonamenti è possibile risparmiare €30 sull’importo totale. Ancora disponibili anche alcuni biglietti con accesso alla “Comfort Area”, un’area con WiFi potenziato, bar e servizi propri, nonché un ingresso più vicino dalla città, con un proprio parcheggio e accesso diretto al palco principale. L’area campeggio e le biglietterie apriranno mercoledì 14 agosto.

Tutte le info sono disponibili su www.overjamfestival.com.

Il 7 agosto si svolgerà la sesta edizione della rassegna “Soleto nelle mura” che ogni anno anima il centro storico di questo caratteristico paese nella provincia di Lecce. Quest'anno, tra le varie manifestazioni che si svolgeranno nelle caratteristiche piazze, ci sarà la presentazione del terzo volume di Women in Black, l'album ideato dalla giornalista salentina ed esperta di musica Alessandra Margiotta e che punta alla valorizzazione delle voci femminili della black music. Un album con cinque voci più interessanti scoperte dalla stessa ideatrice che ha anche suonato le parti del pianoforte delle basi musicali.
Il 7 agosto presso la Piazza Cattedrale alle ore 21, Alessandra Margiotta sarà intervistata dal giornalista Andrea Aufieri per parlare del progetto discografico e raccontare i diversi aspetti di questo terzo volume. A seguire il giovane e talentuoso dj Matteo Filieri farà ascoltare i brani di Women in Black e proseguirà con le sue selezioni musicali.

Link dell'evento: https://www.facebook.com/soletonellemura/?epa=SEARCH_BOX

Link dei digital store per ascoltare l'album:
https://songwhip.com/album/various-artists/women-in-black-vol-3?fbclid=IwAR3QIy_yMdnrTqmcudsCSjLv7uyzuQ3GkTw1NWzhQiF_I6hLPg1mMRNCLSY

Il suo segno distintivo era falsetto, Pat Kelly era una delle voci più identificabili nel panorama del reggae, ci ha lasciato purtroppo martedì per complicazione renale.

Kelly ha iniziato la sua carriera a metà degli anni '60, registrando le sue prime canzoni per Bunny Lee, suo amico d'infanzia. Successivamente, Lee ha prodotto diverse sue canzoni tra cui How Long.

 

Con i The Techniques, Kelly ha cantato ha raggiunto la notorietà con hits quali I Wish it Would Rain e Love Is Not A Gamble.

Pat Kelly aveva poco più di 70 anni, è morto il 16 luglio a Kingston. Ad Agosto si terranno i funerali.

 

Era un uomo molto umile, educato e disciplinato. Questa è una grande perdita per la musica ", ha detto Richards ex dirigente della Trojan Records nel Regno Unito

Il suo singolo giamaicano più venduto del 1969 How Long Will It Take

 

 

Kelly era anche un ingegnere audio qualificato con una laurea in elettronica audio presso il Massachusetts College of Technology.

Ha lavorato alle sessioni di registrazione per Gregory Isaacs, Delroy Wilson e Johnny Clarke.

 

 Pat Kelly:  The Best 10 Songs

 

 

FB ARTIST PAGE

https://www.facebook.com/pat.kelly.186

 

 

Domenica, 14 Luglio 2019 14:42

TRA POCHE ORE- LIVE STREAM REGGAE SUMFEST

Scritto da

Mancano poche ore, tra breve apriranno i cancelli del Festival più rinomato al mondo. Si svolge in Jamaica a Montego Bay con tante novità quest'anno.

Tra le principali una sorta di “Tune fi Tune” che si svolgerà il 19 tra i due artisti più rinomati della dancehall e una apertura da paura con con Koffee .

 

Una tradizione che continua ad incantare il mondo intero, Una scaletta pazzesca ed anche se le serate migliori saranno il 19 ed il 20, ci sono tutta una serie di appuntamenti da seguire in streaming

 

Il 20 Buju Banton e Beres Hammond e tanti artisti che potrete seguire anche su un canale Youtube o su Dse Tv.

Non perdetevi lo Streaming con l'apertura di stanotte ore italiane, sotto il link.

 

Live Stream SUMFEST : 

https://reggaesumfest.com/#livestreams

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Legenda della velocità Usain Bolt non ha mai nascosto il suo amore per la musica dancehall e dopo ogni vittoria se ricordate bene si esibiva con i passetti di danza sul ritmo che amava di più.
La prossima settimana, Bolt ha in programma di lanciare il suo debutto nella scena  dancehall con un nuovo riddim soprannominato, Olympe Rose.

Usain Bolt,  ha condiviso la notizia con i suoi oltre 9,1 milioni di follower sul suo profilo Instagram  dove ha postato un anticipazione in studio con Ding Dong, Munga Honorable, Dexta Daps, Agent Sasco, e ai suoi amici, il cantante Christopher Martin e l'ex stella del calcio Ricardo Bibi Gardner.

Il ritmo è un omaggio all'entrata di Bolt  nel business dell’alcol , Olympe Rose è stato lanciato in Sud Africa all'inizio di quest'anno ed una tra le numerose iniziative imprenditoriali dello sprinter in pensione. A marzo, ha lanciato il marchio Bolt Mobility, i scooter elettrici personali.

 

Ma torniamo alla bevanda alcolica Usain Bolt è  Chief Officer di GH Mumm dal 2016 e per creare una cuvee che rifletta la sua preferenza per lo champagne dolce e l'amore per il cognac con l'aggiunta  di Cognac invecchiato in barili.

 

Olympe Rose Riddim è un modo per lanciare il liquore dove  Il nome di Bolt è inciso in lettere dorate sul vetro della bottiglia con le iniziali.

 

Oggi Venerdì 5 luglio è il grande giorno per lancio ufficiale di Olympe Rose

 

 

 

ASCOLTA IL RIDDIM QUI https://smarturl.it/Olympe-Rose-Riddim

 

 

 

Dopo quello di Peter Tosh e Bunny Wailer, sull’isola caraibica aprirà un nuovo museo, questa volta sarà di uno storico produttore.

Ci hanno lavorato per circa tre anni, attrezzarlo e raccogliere tutto il materiale da esporre insieme ad i visual e filmati vari, non è stato semplice.

Stiamo parlando di King Jammy il creatore del primo riddim completamente computerizzato e del suo mitico studio dove hanno registrato il fior fiore degli artisti.

Correva l’anno 1984, quando Il veterano produttore musicale segna il passaggio al digitale. Insieme a Wayne Smith crearono il primo riddim completamente computerizzato. Era lo Sleng Teng e da allora la musica sull’isola non fu più la stessa.

Il successo che ne derivò cambiò la storia delle produzioni delle basi musicali.

 

Con l’avvento dei computer e poche strumentazioni,  si capii che si poteva realizzare un riddim con pochi soldi e dando vita a tutta la propria fantasia. Lo Sleng Teng fù il primo esempio in assoluto e segnò i tempi..

Ma l'idea, quella di aprire un museo, non è venuta a Jammy ma dalla sua cara consorte, naturalmente ci è voluto tempo per raccogliere i pezzi che compongono un puzzle musicale enorme.

 

In quanti artisti e dejaay saranno stati a registrare nel mitico studio ?

Difficile farne una stima precisa, basta ricordare che ha lanciato  le carriere di molti dei più grandi intrattenitori della dancehall e del reggae come Shabba Ranks, Chaka Demus and Pliers, Gregory Isaacs, Dennis Brown, Ninja Man, Flourgan, Courtney Melodie, Beenie Man e Elephant Man.

Vecchi strumenti, attrezzature e un spazio per mostrare documentari e cortometraggi, così sarà il  museo di King Jammy a Kingston
Aprirà le sue porte al civico 38 di St. Lucia Road a Kingston entro la fine di quest'anno.

Qui in basso un documentario dedicato proprio allo studio di Waterhouse !

 

King Jammy's Recording Studio

 

 

 

 

 

E' appena uscito il video della star dell'hip hop Nicki Minaj si chiama Megatron ed è un grande successo estivo.

Ma ha sentirlo bene si avverte che la base riporta indietro nel tempo alla dancehall anni 9.

 

Il perchè di questo effetto ?

Perchè fortunatamente l'attenzione sulla dancehall è aumentata e Nicki Minaj ha deciso di utilizzare un riddim classic dancehall.

Stiamo parlando del Filthy Riddim con i dovuti rifacimenti ed adattamenti di oggi.


Prodotto da Danny Browne per la sua Mainstreet Records, il "Filthy Riddim" ha dato vita ad alcuni classici tra cui Lady G. “Breeze Off”, Spragga Benz “She Nuh Ready Yet”, Mr. Vegas “Heads High” e General Degree’s “Traffic Blocking”.

Il produttore Danny Browne è un prolifico musicista e produttore reggae-dancehall giamaicano sin dagli anni '80.

Chiaramente c'è stato un accordo di concessione così il riddim instrumental ha ripreso vita dopo lustri ed in mano a Nicki Minaji ed al suo team è stata trasformarla in Megatron

 

NICKI MINAJ:  “MEGATRON” È DANCEHALL SUL FILTHY RIDDIM

 

 

ORIGINAL : FILTHY RIDDIM MIX

 

 

Pagina 1 di 26