Rasta

Rasta (19)

Mercoledì, 10 Settembre 2014 00:00

I MARLEY DIFENDONO PINNACLE E SFRATTANO UN ALTRA COMUNITA'

Scritto da
La notizia proviene da Irie Fm, suscita dell'incredulità tanto che l'ha riportata più di una volta. La comunità rasta che vive a Scott’s Pass sarà presto sfrattata. E' stata consegnata una notifica, il sito storico di Clarendon dovrà trovarsi ora una nuova location. Singolare il fatto che lo sfratto sia arrivato pesonalmente anche al cantante Sizzla. Ma l'assurdo è chi il mittente degli avvisi notificati il 20 giugno.
La comunità rasta di Scott’s Pass ha organizzato diverse iniziative diventando una delle più attive negli ultimi anni. Poi arriva la docia fredda. Hanno all'incirca meno di un mese per evacuare il posto.

Secondo Hylton Powell, l'avvocato dalla Bob Marley Foundation, i rasta hanno avuto un mese per evacuare. A ricevere l'avviso di sfratto c'è anche Sizzla.

Il sito di interesse storico e spirituale dovrà andarsene lasciando il posto alla Famiglia Marley ?

Per ora sappiamo solo che la Bob Marley Foundation ha ottento il nullaosta dal giudice per mandare avvisi di sfratto al sito intero di Scott’s Pass

Come sempre seguiremo gli eventuali sviluppi per vedere quali saranno le ragioni di questo sfratto ai rastafariani di Clarendon

Rita Marley, moglie del compianto Robert "Bob" Marley ha notificato ai Ras anziani lo sgombero dei locali di Scott Pass entro il 19 luglio, 2014. A quanto pare però non è ancora avvenuto. La notizia ha suscitato notevoli rumors, la riprendiamo dopo averla pubblicata a suo tempo per capire quali sono le reali condizioni di chi vive in quella terra. C’è molta preoccupazione per gli anziani oltre per il gesto poco onorevole che offusca il nome Marley. Infine nello sfratto c'era anche il nome di Sizzla.
La prima osservazione che viene subito in mente, è chissà se Bob Marley ancora in vita avrebbe permesso lo sfratto di una comunità Rastafariana

La prima domanda e preoccupazione invece è: dove andranno le persone anziane che vivono li ?

I nostri antichi anziani hanno bisogno di cure mediche, soprattutto la nostra amata sorella Ashanti, che è non vedente ha bisogno di un accompagnamento.
Saranno gettati in mezzo alla strada; andranno in una casa per poveri o più semplicemente abbandonati sulla terra fredda, dovranno utilizzare pietre come un cuscino e morire.

Ed i cani ? quelli malati e zoppi vengono portati in un rifugio.
 

Queste le espressioni di chi difende la comunità;
Se noi amiamo Rastafari non dovremmo amare e preoccuparci dei nostri elders ?
I nostri anziani sono esseri umani, oltre ad essere un tesoro di conoscenza, ci saranno programmi a lungo e breve termine ed un piano d'azione per la loro sicurezza e gestione.

Rita e la Marley Family - che si occupa dei suoi affari in occidente può dirci, dove verranno spostati i nostri tesori / Anziani . Dove andranno ???

L’immagine ideologia che Bob Marley rappresenta per la cultura rasta in tutto il mondo, è oggi offuscata da questa situazione. "Anziani Senza Casa" sfrattati dalla comunità Rasta Nyabinghi , in Scott Pass, Manchester, WI

E 'tempo di guardare più in profondità nelle nostre anime e diventare grandi, più grandi di quanto siamo stati, in spirito, in azione e in out-look.

Ci troviamo sulla spalla i nostri antenati. Se abbiamo perso i nostri sensi di valore e la compassione per il nostro popolo, dovremo mettere giù il sole che portiamo sulla nostre spalla e il nostro mondo sarà nelle tenebre. La nostra lealtà finale non è quello di nazione, ma per il nostro prossimo all'interno della comunità umana.

Un’anno terribile che ha segnato la scomparsa di molti artisti del passato ed ora anche di uno dei rasta più rispettati in assoluto in Giamaica. Solo ora si viene a conoscenza che Filmore Alvaranga, un anziano del movimento Rastafari e membro fondatore della Mystic Revelation of Rastafari, è morto il 25 settembre a Kingston. Aveva 91 anni. L’elder lavorò con Leonard Howell e fu presente visito Rastafari in Etiopia.

Cresciuto nella zona est di Kingston, Alvaranga era un Rastafarian impegnato da oltre 70 anni. In un'intervista del 1998 con l'Observer, riferì il suo duro lavoro di pioniere Rasta con Leonard Howell e l'imperatore etiope Haile Selassie che lo ispirò alla fede.

Insieme a 'Count Ossie', Alvaranga fondò un gruppo culturale di tamburi della comunità di Kingston est nel 1944. Il gruppo si unì al percussionista più importante di tutti i tempi e divenne Count Ossie ed i Mystic Revelation of Rastafari, sarà uno dei più influenti della musica giamaicana.

Le loro jam session informali in località Wareika Hills nei primi anni 1950 hanno attirato i migliori musicisti del paese, tra cui il sassofonista Tommy McCook e il trombonista Don Drummond, entrambi poi futuri membri della band dei Skatalites.

The Mystic Revelation of Rastafari suonarono con i Folkes Brothers nella canzone di successo, Oh Carolina, prodotto da Prince Buster nel 1959. Count Ossie morì qualche anno dopo in un incidente d'auto a Kingston nel 1976.
Nel 1961, Alvaranga faceva parte di una missione d'inchiesta per il governo in Africa. Il gruppo, che comprendeva anche Mortimo Planno, ha visitato cinque paesi tra cui Etiopia, dove si sono incontrati con Haile Selassie.

La figlia, Michele Alvaranga, ha detto che suo padre è morto mentre andavano verso l'ospedale pubblico di Kingston. Era stato colpito da un influenza da tre giorni ed era alla ricerca di cure mediche.

Lance HoShing, un membro della comunità rasta, ha detto che il diminutivo Alvaranga era un “ Gigante culturale” .
"Ha impostato le basi per la riparazione e il rimpatrio. L'opera di Filmore Alvaranga deve essere registrata per la generazione più giovane che devono imparare da lui tanto", ha detto HoShing.

"Amava parlare della Bibbia, cultura, Rastafari", ha dichiarato.

Alvaranga ha ricevuto il Premio del Primo Ministro nel 1983 e l'Ordine della Distinzione nel 2009.

Filmore Alvaranga lascia sua moglie Eulalee Brown-Alvaranga, cinque figlie, otto nipoti

 

 


Mercoledì, 05 Febbraio 2014 00:00

PINNACLE - IL VIDEO DEL PRIMO CAMPO RASTA

Scritto da

Per chi ama la fede Rastafari o per chi è semplicemente curioso, questo video da un ampia visione del luogo dove è situata la storica comunità Rasta fondata da Leonard P. Howell.

Il campo è sulle colline di Sligoville in St Catherine una terra meravigliosa ed ha come vedrete una visuale fantastica. Il video è stato girato in questi giorni dal Jamaican Observer, il motivo è proprio in questo momento c'è una forte attenzione per quello che sembrerebbe un ultimo e definitivo sgombero.

In questo momento, legalmente la terra dove è situata Pinnacle è ufficialmente di una compagnia straniera, lo ha deciso il tribunale dopo una lunga contestazione.
Secondo i figli Howell il terreno fu acquistato dal padre, se non che nel 1980 , il governo giamaicano ha venduto la maggior parte di questa terra agli investitori stranieri e privati.

Pinnacle è il primo campo rasta autosufficiente e per questo avverso e pericoloso per il governo di allora ma i tempi sono cambiati e questa visione è ormai sfumata.

Oggi rappresenta un esempio alla lotta al colonialismo e soprattutto dove parti un movimento spirituale che si diffuse poi nel mondo intero.

 

 

 

Venerdì, 14 Novembre 2014 00:00

NO ALLO SFRATTO OCCUPIAMO PINNACLE !

Scritto da
Giunta insieme a Uwe Banton all'aereoporto di Napoli, siamo stati felici di aver conosciuto la nipote di Marley, gli artisti andavano a Bari per una conferenza sul Pinnacle ed una performance.
Pinnacle è il primo insediamento Rasta in Giamaica e nel mondo, la casa della musica Reggae e della cultura Rastafari. Il territorio riveste interesse importanza storica anche sotto un altro aspetto. Fa parte del patrimonio mondiale, come esempio di resistenza contro il colonialismo. Pinnacle è sempre stata una comunità auto sufficiente.

Conoscete ormai bene la storia del primo villaggio rasta, di cui più volte abbiamo denunciato la situazione critica e sostenuto sulle nostre pagine la petizione. “ Occupiamo Pinnacle “ è lo slogan significativo che ha ripetuto più volte durante la conferenza.
 
Cancellare quella terra significativa fare un errore irrimediabilei. Pinnacle era un esempio sostenibile, conosciuto come l'unico campo autosufficiente ed resistenza al colonialismo. Sfrattere Pinnacle significa cancellare le radici culturali e spirituali di isola che ha saputo poi diffondere al mondo intero un messaggio positivo ed rivoluzione spirituale.

Gli artisti proseguivano poi per Perugia per un altra con data organizzato grazie all'impegno di FARI (Federazione assemblee rastafari d’Italia).
 
 
 
 
 
Sarà indirizzata al primo ministro della giamaica PORTIA SIMPSON MILLER ferma lo sfratto da PINNACLE
 
 
Sabato, 23 Agosto 2014 10:03

NASCE UNA TV TUTTA DEDICATA A RASTAFARI

Scritto da

Non a caso è stato fissato per oggi in questa ricorrenza il lancio di una Tv molto speciale. Per la prima volta un intero network dedicato a Rastafari sarà lanciato proprio oggi in occasione del compleanno di Haile Selassie. Finalmente 24 ore al giorno per sette giorni a settimana potremo vedere con in nostri occhi video, documentari e tanti altri approfondimenti utili. Visto il fuso orario siamo fortunati ed ancora in tempo per vedere l’inaugurazione che partirà tra qualche ora. Non abbiamo notizie se non quelle riportate nel filmato e nei promo che pubblichiamo, non sappiamo dunque i contenuti forse perché volutamente secretati per poi illuminarci successivamente su quella che sono le opere, gli insegnamenti e la fede che ci ha trasmesso Haile Selassie, Con l’inaugurazione di questa TV network si abbatte anche un'altra barriera, questa volta la tecnologia viene a nostro favore ed in nostro aiuto. Un ultima cosa, siamo riusciti a recuperare gli obiettivi proposti dalla nuova Rastafari TV La Missione di RasTafari.TV: La nostra missione è: incidere Unità, Solidarietà, Libertà e autodeterminazione, garantendo nel contempo la giustizia e il mantenimento della integrità dell'Etiopia La nostra visione è un luogo solare che gioca un ruolo fondamentale nel ri-educare i giovani e gli anziani allo stesso modo del nostro ricco patrimonio, tradizioni e gli elevati standard morali attraverso soluzioni basate su Internet.

InizioPrec12SuccFine
Pagina 2 di 2