Mercoledì, 28 Settembre 2016 09:00

DUB SPENCER & TRANCE HILL - DEEP DIVE DUB

Scritto da 

Nuovo album per la formazione svizzera Dub Spencer & Trance Hill. Quattordici nuove tracce compongono Deep Dive Dub, pubblicato il 23 settembre per Echo Beach.

L’album si apre con la traccia che dà il nome  al disco e dalla quale è stato tratto un video. A un primo ascolto spiccano subito l’utilizzo delle tastiere e una forte componente chitarristica, che da sempre caratterizza il dub della band.

A seguire, Lake Dub colpisce per il suono compatto creato da basso, batteria e tastiere con la chitarra che dà un sapore western.  Ciliegina sulla torta l’utilizzo della melodica.

Tra le canzoni che compongono la parte centrale del disco, Il Bradipo, Kubus Dub, Helsinki Dub, e Dub Bus formando un unico tappeto sonoro c’è sicuramente Naked Climber, unica traccia ad avvalersi della voce.

Dinamiche in crescendo con l’uso della voce che rende ancora più sincopata la traccia dal sapore mistico.

La traccia che stupisce è Piccard: la chitarra acustica è la protagonista in una strumentale dub che ha il sapore di tradizione e innovazione.

La parte finale del disco acquista colore rispetto alle strumentali più scure ascoltate in precedenza, le linee di basso corpose sono una costante nel disco così come la chitarra che caratterizza il sound dei Dub Spencer & Trance Hill.

A conclusione di un album che dimostra di quanto si sia fatta strada negli ai la formazione svizzera, Ciao  Bud è un omaggio all’attore italiano Bud Spencer scomparso da poco. Il tutto si chiude con il remix della title track affidata a Jacques-Yves Cousteau’s Dub Tech.

 

 

Letto 512 volte

Articoli correlati (da tag)