Domenica, 06 Marzo 2016 12:08

CATCH A FYAH - SHINE

Scritto da 

Esordio col botto con Shine per la reggae band di Pordenone dei Catch a Fyah. Prodotto da Paolo Baldini, l’album, uscito il 23 febbraio, è piacevole e sorprendente e si appresta a portare i Catch a Fyah sui palchi di tutto il mondo, come già successo ai conterranei Mellow Mood.

Anticipato dal singolo Someone Says So, il disco conta dodici tracce che percorrono ogni sfumatura dei ritmi in levare, dal reggae roots fino al rocksteady.

La formazione friulana suona in maniera impeccabile e convincente già dalla prima traccia, Keep on Falling. I cinque cantano in patwa senza scimmiottare le band giamaicane e convincono grazie alla forte personalità che spicca da brani come Likke Bit o All Life Long.

La title track è solare e spensierata e le tastiere, il basso e la batteria vanno insieme che è un piacere, ma la vera forza è la voce di Paolo  Petrillo.

Altra chicca il featuring coi cugini Mellow Mood in Easier, e poi c’è il rocksteady di Colours: i Catch a Fyah dimostrano di stare sempre sul pezzo e non abbassare il livello in nessuna traccia del disco.

Tra i momenti migliori, sicuramente ci sono Put Your Shoes On e You Have Gone, prova di quanto, fino alla fine di Shine, la qualità resti alta.

I Catch a Fyah sono una band che sa suonare, capace di convincere dalla prima nota e di offrirci un disco di livello. Shine non stanca, anzi, più lo si ascolta e più lo si ama.

Compimenti a questi ragazzi, un disco brillante come il suo titolo.

 

Letto 1301 volte