Mercoledì, 25 Novembre 2015 07:43

PILAH & JOE PILGRIM FEAT. IVAN-JAH - THE GOOD, THE BAD, AND THE ADDICT

Scritto da 

La Francia,  si sa,  è  un’ottima fucina di talenti per quanto riguarda il dub, “The Good, The Bad, and The Addict” ne è la prova,  un album che fonde la tradizione con  la sperimentazione.

Come Cerbero, il guardiano degli Inferi, così “The Good, The Bad, and The Addict” è un disco di tre teste, Pilah, già chitarrista dei Kaly Live Dub,  il cantante e compagno di avventure Joe Pilgrim e con la partecipazione di Ivan-Jah che si è fatto notare durante una session in studio.

Dieci le tracce come il numero dei fuoriclasse, a partire dalle prime che sono più roots, Bad Game e Time Hard su tutte, mentre la voce profonda di Ivan spicca in Long Night, così  come sono profondi i bassi di questa nuova produzione targata Pilah.

Dub steppa per Juggler, ricca di sezione fiati e di un Joe in  forma smagliante,  il  binomio Pilgrim – Pilah è una formula collaudata, anche con Ivan-Jah l’eccellenza è assicurata, la più elettronica e bass music di Tebernacle ne è la prova, ascoltare per credere.

Alto  il livello di Cure Them, il dub viene influenzato dal dubstep per un risultato ben riuscito che si incattivisce ancora di più nelle version dub: Dub Cure, Juggler Dub e Good Dub son un tris incendiario, difficile restare fermi.

A  chiusura di un cerchio perfetto The Addict, i tre hanno posto il meglio nel  finale, un brano dove i bassi fanno scintille,  wobble potenti e la voce di Ivan lasciano il segno, per quello che è  un pezzo da urlo.

Che dire non c’è due senza tre, tre artisti insieme: Pilah,  Joe Pilgrim ed Ivan-Jah, che insieme hanno tirato fuori un ottimo album dalle ottime vibrazioni.

Se in due è amore, in tre è una festa con “The Good, The Bad, and The Addict”

 

 

Letto 756 volte