Venerdì, 24 Luglio 2015 06:49

BILL CLINTON AIUTA LA GIAMAICA

Scritto da 

L'ex presidente degli Stati Uniti  Bill Clinton propone con la sua fondazione un’iniziativa molto interessante che potrebbe aiutare economicamente non poco l’isola caraibica che paga a caro prezzo carburanti ed energia.
La Fondazione dell’ex Presidente degli USA sta lavorando ad un idea semplice ma alquanto fruttuosa

promuovere un maggiore utilizzo di rinnovabili come  eolica e solare, per abbattere i costi energetici esorbitanti in nazioni insulari.

The Change Climate Initiative (CCI) e la Rocky Mountain Institute Camera-Carbon War (RMICWR) - entrambi riuniti sotto la Fondazione - ritengono che la Giamaica potrebbe diventare più indipendente dalle fonti energetiche tradizionali più costosi, riducendo i costi attraverso l'energia rinnovabile .

"L’alto costo scoraggia gli investimenti esteri, aumentando lo squilibrio commerciale, nonché la spesa sulle singole famiglie che devono pagare prezzi elevati ", ha detto il CCI in un articolo scritto in esclusiva per il Jamaica Observer.

La CCI ha sottolineato la nuove iniziativa in Giamaica, che sta affrontando le transizioni di energia rinnovabile sotto diversi punti di vista, come un  parco eolico che utilizza la forza del vento per generare elettricità e che ha recentemente ampliato la propria capacità energetica di 38,7 megawatt.

La fondazione lavora anche su programmi innovativi solari fotovoltaici.

"La Jamaica può ridurre significativamente i costi energetici diventando più indipendente, tutto ciò andrà a beneficio del paese nel suo complesso. Questi progetti sono un primo grande passo per la transizione a sistemi sostenibili, ma si può fare sicuramente molto di più".

C’è un legame tra cambiamento climatico ed l'energia che minaccia l’innalzamento del livello del mare, condizioni meteorologiche anomale, tanto che gli ecosistemi muoiono.

Ha inoltre elogiato nazioni insulari come la stessa isola del Reggae

"Passi ammirevoli verso la transizione alle energie rinnovabili". "Le nazioni come la Giamaica potranno beneficiare economicamente se c'è una transizione sistematica lontano da fonti tradizionali.

A causa della loro dipendenza d’importazione di  gasolio e  petrolio, queste nazioni pagano molto di più per il  trasporto del carburante. Ad esempio, il prezzo dell'energia per alcune nazioni insulari ha raggiunto quasi il 500 per cento.

In Giamaica, 11.46 per cento del PIL del paese è speso per l'energia.

"Comparando con le nazioni non insulari , dove  il dispendio energetico rappresenta solo una piccola percentuale del PIL, questo prezzo elevato provoca un onere economico significativo per il popolo della Giamaica e le loro famiglie", ha detto la fondazione di Bill Clinton.

 

Letto 778 volte