Giovedì, 08 Gennaio 2015 21:17

LEE 'SCRATCH' PERRY E I GIORNI D'ORO DEL REGGAE

Scritto da 
La storia della musica Reggae, Lee "Scratch" Perry arriverà a Roma il 18 gennaio al Rising Love, per un live che vedrà il genio della musica dub essere protagonista anche di un reading "Lee Perry e i giorni d'oro del reggae" a cura di Alberto Castelli.
 
Warm Up:
Pakkia Crew "The Green Family"
Alberto Castelli racconterà nel suo reading "Lee Perry e i giorni d'oro del reggae" la storia di questo artista e genio della musica reggae.

  

Lee "Scratch" Perry

 

L' Artista reggae con la A maiuscola: nella sua musica si percepisce immediatamente l'aspetto puramente creativo ed innovativo che da sempre ha inserito nelle sue sperimentazioni in levare. E' uno dei più grandi artefici e iniziatori del DUB come forma d'arte musicale, portandolo ai più alti livelli, tale da anticiparne spesso tendenze ed evoluzioni. È fondamentale l'uso innovativo che Perry fa dei campioni musicali, è infatti tra i primi artisti al mondo ad inserire nei brani campioni come pianti di bambini, vetri che si rompono, spari di pistola e versi di animali. E' il produttore che ha saputo valorizzare e dare credito a Bob Marley and the Wailers durante la fine degli anni '60 e inizio '70 producendo, ad esempio, l'album Soul Rebels nel 1970.Il suo nome è legato indissolubilmente alla storia della musica jamaicana, dallo ska, al reggae, al dub. Produttore degli Heptones, Max Romeo, Junior Bayles e di tanti altri nomi celebri della musica reggae tanto che se volessimo scrivere il contributo che ha dato Lee Perry alla musica jamaicana non basterebbero pagine e pagine per rendere giustizia all'arte meravigliosa di Lee Perry. Dice di se stesso: "Sono pazzo nel mio cuore, non nella mia mente".
 
 
Letto 901 volte