Giovedì, 21 Maggio 2020 13:27

DEM A POSER : ULTIMO ARTICOLO SUL PORTALE DI REGGAE REVOLUTION.IT

Scritto da 

Chiudiamo con questo articolo, questo portale, che ci ha regalato tante soddisfazioni e la possibilità di condividere momenti importanti con i nostri lettori, tranquilli non è un addio è solo un arrivederci.

È in arrivo il nuovo magazine che ci offrirà maggiori  possibilità di iterazioni e ci aiuterà a stare più in contatto come una vera comunità. È necessario chiudere per qualche settimana per poi riaprire quanto prima . Un evento annuncerà la nascita del nuovo.

Chiudiamo con questo articolo, scritto da Deertibo, che si è unito a noi insieme ad altri fratelli,  nel momento difficile di questo covid 19.

Chiudiamo con questo articolo, per segnare il passaggio dal vecchio al nuovo, con un argomento nato da una riflessione sul modo social di oggi :

Apparire ad ogni costo in tempi covid ...

DEM A POSER?

Un semplice quanto bizzarro quesito di recente è diventato tema di discussione tra i reggae lovers : vi è una contraddizione nel promuovere la reggae music tramite l'uso massiccio di dirette su Instagram o altri social ? - Magari pompando  "Dem a poser" di Alborosie?
C'è da dire che in questo periodo gli artisti hanno trovato inevitabilmente nei social l'unico sfogo, l'unico canale di contatto con le massive, che ha ovunque risposto con calore (se pur filtrato da uno schermo), ma la tendenza era già ben avviata da tempo.
Molti infatti gli artisti che hanno - direi esplicitamente - puntato ed essere influencer più che performer, ed i vecchi rootsman che profumano di vero e di passione sono ora più che mai gemme rare.
D'altro canto gli artisti emergenti, e non solo, non possono prescindere dalla necessità di apparire, anche prima di questa situazione, i social hanno rappresentato una vetrina vitale laddove i palchi sono diventati quasi sconvenienti per difficoltà e interessi che tormentano l'industria della musica e della musica reggae in particolare.
 
In fin dei conti credo che sia importante il messagio che si comunica al proprio pubblico, c'è differenza tra cercare di apparire ad ogni costo e cercare di essere sempre vicino alla propria gente.
Ogni artista ha comunque il diritto di sentirsi libero di esprimersi nei modi che trova a se più congeniali, senza mai dimenticare che da un promotore di cultura reggae ci si aspetta sempre una consapevolezza dell'influenza che si può avere sulla massive, al fine di sfruttarla impegnandosi ad essere da esempio come portatori veri e genuini dei principi tramandati nei nostri amati vinili.

Articolo By Deertibo

 

La seconda parte di questo articola continuerà sul nuovo portale

Arrivederci a presto e seguiteci per l'Evento di apertura .... Bless Up

La Redazione

 

 

 

Letto 236 volte

Articoli correlati (da tag)