Sabato, 08 Giugno 2019 17:58

TONY REBEL: ARTISTI GAY FATE COMING OUT ALTRI SONO PEDINE DEGLI ATTIVISTI

Scritto da 
La dichiarazione di Tony Rebel avviene dopo il polverone alzato da il video di Shenseea e Tyga dal titolo Blessed. Il video si apre con la scena di due donne arcobaleno che si svegliano nello stesso letto seminude al suono di (Rat-tat-tat-tat-tat-tat, ah!).
Nelle riprese è un Rasta anziano a cantare questa rima. Due cose che sull'isola tozzano ma non per tutti.
Mentre da un lato ci sono artisti omofobi che chi ha più ampie vedute e gli omosessuali sono No Problem come si recita sull'isola.
 
Ho appena visto il video e da quello che posso vedere, quella persona non è uno dei ben noti anziani Rastafariani ", ha detto Tony. "Siete sicuri che tutti quelli che portano dread sono Rasta ?
Tony Rebel ha sottolineato di essere etero e di sentirsi a proprio agio anche con chi non lo è, non discrimina. E' l'ora che i tanti artisti escono allo scoperto
Rebel non ha messo in dubbio la sessualità di Shenseea ma evidentemente sa che nella comunità reggae e dancehall ci non diversi omosessuali che farebbero meglio a fare coming out.
 

Shenseea - Blessed (feat. Tyga) (Official Music Video)

 

 

Poi Tony Rebel continuando ha espresso la sua preoccupazione per il modo in cui gli attivisti per i diritti dei gay "manipolano la situazione".
La devono smettere di usare cantanti reggae come pedine.
Le persone sono libere di essere chi vogliono essere e funziona in entrambe le direzioni.
Devono smettere di fermare spettacoli ", riferendosi indirettamente alla recente boicottaggio degli attivisti per i diritti degli omosessuali di Sizzla al Reggae On The River in California.

 

 

Letto 153 volte